Serie B, mercato: un arciere per lo Spezia, la Salernitana vuol ricomporre la famiglia Mancosu, a Pescara, Perugia e Bari si punta sugli ex, Vicenza un colpo per reparto

LO SPEZIA SISTEMA L’ATTACCO – Avendo ormai chiaramente deciso di puntare sulla continuità, confermando lo zoccolo duro della rosa dell’anno scorso, che tanto bene ha fatto nelle mani di Bjelica (e in quest’ottica, ovviamente, vanno letti gli imminenti rinnovi di Catellani, Migliore e Juande), il principale nodo da dirimere per lo Spezia riguardava l’attacco, reparto da rinforzare dopo la partenza di Giannetti in direzione Cagliari, ma anche, comunque, da rimodellare rispetto alla stagione appena conclusa, in cui, la mancanza di un vero uomo d’area, era sembrata un po’ pesare, seppur mascherata dalla stagione di grazia del capocannoniere Catellani. Così, consapevole della possibilità che Catellani, a livello realizzativo, possa anche non bissare l’exploit, la dirigenza aquilotta ha deciso di tutelarsi, cercando un rapace d’area, l’uomo dell’ultimo tocco, quello abituato alla doppia cifra sul tabellino personale. Intanto è chiaro che quest’uomo non sarà più Giulio Ebagua, che non rientra più nei piani di Bjelica e per cui si sta lavorando ad una nuova collocazione: sembrava fatta per il Modena, ma questioni economiche hanno fatto sfumare la trattativa, per cui, per ora, resta viva, in Italia, solo la pista che porterebbe l’attaccante alla Salernitana, oppure quella estera, con direzione Austria o seconda categoria tedesca. Così, sfumato l’accordo per Mancosu e sondato il terreno per Rolando Bianchi col Bologna e Filippo Falco (a proposito di rapaci…), bomber del Lecce, che nell’ultima stagione ha fatto bene in prestito al Trapani, alla fine la scelta è caduta su Daniele Calaiò, “l’arciere” del calcio italiano, che l’anno scorso è stato uno dei pochi a salvarsi nel disastro (sotto tutti i punti di vista…) della squadra catanese. Manca ormai solo la definizione dell’accordo, ma già a inizio settimana potrebbero svolgersi le visite mediche, visto che, nel frattempo, il giocatore si è svincolato dai siciliani. Sempre in entrata è ormai certa l’aggregazione al gruppo del terzino croato Ivan Martic, classe ’90, l’anno scorso 16 presenze nel Verona, che si sta già allenando con Bjelica e per cui manca solo la firma del contratto, mentre sembra ormai in dirittura d’arrivo la trattativa col Palermo per Terzi, giunta alla definizione dei particolari, che dovrebbe vedere il difensore vestire la maglia bianca la prossima stagione. In uscita sembrano ormai certe le cessioni di Schiattarella al Bari e di De Col al Frosinone, mentre Matija Katanec, difensore croato classe ’90, arrivato nel mercato invernale della scorsa stagione e mai sceso in campo, dovrebbe passare in prestito allo Zilina, in Slovacchia.

Image and video hosting by TinyPic
L’arciere Calaiò ai tempi di un altro bianconero, quello del Siena

LA SALERNITANA VUOL RIUNIRE LA FAMIGLIA MANCOSU – E’ dall’inizio del calciomercato che la Salernitana è tra le squadre più attive. Lotito vuole allestire una rosa assolutamente competitiva, per restituire alla squadra granata i fasti del passato e, per questo, cerca rinforzi in tutti i reparti. Per la difesa sembra fatta per il ventenne terzino sinistro Lorenzo Filippini dalla Lazio, mentre continuano ad essere seguiti Martino Borghese dello Spezia e Raffaele Schiavi del Catania. Per il centrocampo, preso Antonio Grillo, classe ’91, che arriva a parametro 0, essendosi svincolato dal Parma dopo il fallimento, è quasi fatta per Luca Crecco, mediano del ’95 di proprietà della Lazio. Sotto osservazione Luca Belingheri del Livorno, Alessandro Murgia, sempre della Lazio, e Fabio Scarsella della Vigor Lamezia, mentre sembra complicata la trattativa che dovrebbe portare a Daniele Sciaudone, del Catania. Molto più interessante il discorso riguardante l’attacco, reparto sul quale la società sembra aver concentrato maggiormente le proprie forze. Intanto c’è un forte interesse per Riccardo Maniero, uno dei pezzi pregiati della smobilitazione in atto al Catania, lo scorso anno protagonista sia con la maglia del Pescara che con quella dei siciliani, che rappresenta una delle priorità granata di questo scorcio di mercato, e la cui trattativa ha subito in questi gironi un’accelerata. Poi, mentre, come si diceva prima, prosegue l’interesse per Ebagua, sembra praticamente fatta per Marco Mancosu (foto copertina), centrocampista offensivo della Casertana, classe ’88, fratello del più noto Matteo, capocannoniere due stagioni fa con la maglia del Trapani e l’anno scorso, nella seconda parte del campionato, ingaggiato nella rosa del Bologna promosso in A, che sarebbe, anche lui, nel mirino della squadra campana, che vorrebbe plasmare la propria fase offensiva sulla coppia di fratelli. Aperta anche la pista che porta a Francesco Nicastro, ventiquattrenne ala della Juve Stabia, che potrebbe concludersi attraverso lo scambio con il difensore centrale Antonio Bocchetti.

Image and video hosting by TinyPic
Maniero, una delle priorità di mercato della Salernitana

FINALMENTE CIANO A CESENA, MENTRE IL CAGLIARI PARLA INGLESE – Settimana importante per il Cesena. Intanto sembra essere arrivata a conclusione l’annosa questione Ciano: il giocatore di proprietà del Parma, e quindi ritenuto svincolato dagli emissari del Cesena, aveva trovato un accordo con la società romagnola, ma si era messo di traverso il Crotone, l’ultima società in cui aveva giocato, in prestito, il giocatore, che voleva fosse fatto valere il contratto biennale (seppure stipulato con una società fallita) che legava il giocatore ai calabresi; era stato chiesto l’intervento della FIGC per dirimere la faccenda, ma, pare, che finalmente le due società abbiano trovato un accordo tra loro e, quindi, il giocatore possa raggiungere il suo ex tecnico Drago, divenuto allenatore dei bianconeri. Intanto, invece, è stato chiusa la trattativa per il vice Agliardi tra i pali: arriverà Alfred Gomis, portiere classe ’93, di proprietà del Torino che in queste ultime stagioni ha difeso la porta di Avellino e Crotone. Questo ha liberato la cessione in prestito del ventunenne portiere Riccardo Melgrati, in prestito alla Pro Vercelli. Il resto del mercato bianconero dipenderà dalla cessione, ormai imminente, dell’attaccante Defrel, che porterà liquidità: già raggiunto un accordo di massima con il Palermo, si attendono le decisioni del giocatore. Sempre in attacco potrebbe partire anche Milan Djuric, richiesto in Turchia, Germania e Scozia. Doppio asse Cagliari-Inghilterra: in entrata raggiunto l’accordo per Gianni Munari, centrocampista classe ’83 di Sassuolo, con un passato in Sampdoria, Fiorentina e Parma, protagonista la scorsa stagione della promozione in Premier League del Watford, che arriva in prestito con rinnovo automatico in caso di promozione in A; in uscita sicura la partenza di Francesco Pisano che dovrebbe dirigersi oltremanica per giocare nel Bolton Wanderers. In uscita potrebbero esserci anche Gottfred Donsah, seguito da Juventus e Sassuolo, oltre ai difensori Ceppitelli e Benedetti, mentre in attacco potrebbe arrivare, in prestito dalla Juventus, Alberto Cerri, uno dei migliori giovani messi in mostra dallo scorso campionato di B, soprattutto nella fase iniziale, nelle file del Lanciano. Il suo arrivo potrebbe portare alla partenza di Marco Sau, direzione Torino.

Image and video hosting by TinyPic
Il Ciano affaire sembra aver trovato una soluzione

IL PESCARA PESCA TRA GLI EX-PERUGIA, IL PERUGIA TRA GLI EX-CATANIA, IL BARI TRA GLI EX-INTER – Il Pescara potrebbe impreziosire la rosa con due ex Perugia: è ad un passo la conclusione dell’accordo per l’arrivo di Valerio Verre, centrocampista classe ’94, di proprietà dell’Udinese, che l’anno scorso ha disputato un ottimo campionato con il Grifone, realizzando anche 5 reti, ed è ai dettagli per il prestito dalla Roma di Alessandro Crescenzi, esterno destro classe ’91, protagonista della bella stagione umbra appena conclusa, e che ha già vestito la maglia biancazzurra, pur senza mai scendere in campo. Intanto la squadra abruzzese deve impegnarsi anche a sfoltire la rosa: in partenza dovrebbero esserci Nielsen, che ha un buon mercato, Pesoli, Milicevic e Scrugli, nonché Vukusic, che però non ha squadre interessate a rilevarne il cartellino e, probabilmente, partirà in prestito. E a proposito di Perugia, poco sopra nominato, anche la squadra umbra è attiva per rifinire la rosa: in dirittura d’arrivo le operazioni che portano in maglia biancorossa due ex del Catania, i difensori Nicola Belmonte e Lorenzo Del Prete, che firmeranno un triennale, e dall’Udinese il centrocampista Masahudu Alhassan. Intanto il Bari si rafforza in attacco pescando nella rosa dei giovani nerazzurri: dalla Primavera dell’Inter dovrebbero, con ogni probabilità, arrivare il rumeno George Puscas e l’attaccante della Guinea Gaston Camara, entrambi classe ’96, due dei migliori prospetti messi in mostra dalla Primavera nerazzurra, una delle formazioni approdate alla Final Eight del campionato. Sembra, invece, sfumato l’arrivo dalla Juve di Mame Baba Thiam, ad un passo dallo Zulte Wagerem, squadra belga.

Image and video hosting by TinyPic
Verre con la maglia del Perugia

ALTRE OPERAZIONI – Il Vicenza assesta un colpo di mercato in ogni reparto: per la difesa è ufficiale l’arrivo di Andrea Mantovani, classe ’84, ex di Torino, Chievo e Palermo, lo scorso anno 9 presenze col Perugia dopo il mercato invernale; a centrocampo ha chiuso per Andrej Modic, giovane bosniaco del ’96, proveniente dal Milan; in attacco è stato perfezionato il prestito dalla Roma di Andrea Pettinari, classe ’92. Il Modena è ad un passo dal centrocampista offensivo Juan Garcia, ex Banfield, chiesto direttamente da Crespo. La Ternana, che in settimana ha incassato il no dell’ex Catania Sergio Almiron, che pare destinato all’Akragas, ha, invece, quasi chiuso per il centrocampista del Chievo Nicola Rigoni. Il Como ha ufficializzato l’arrivo di due giovani: Nadir Minotti, centrocampista classe ’92, in prestito dall’Atalanta e il difensore spagnolo classe ’95 Pol Garcia Tena, in prestito dalla Juve, reduce da un’ottima stagione con la maglia del Vicenza. La Pro Vercelli ha definito l’arrivo di Massimiliano Gatto, esterno offensivo classe ’95 di proprietà del Chievo, ma la scorsa stagione a Carpi, dove, però, ha trovato poco spazio. Sull’altra fascia del campo approda Lucas Chiaretti, esterno mancino brasiliano classe ’87, che in Italia ha già giocato con Fidelis Andria, Taranto e Pescara. Il Novara è vicino a chiudere due trattative: l’arrivo di Nicolas Viola, centrocampista classe ’89, al momento svincolato, le ultime due stagioni alla Ternana, e quello di Magnus Troest, difensore danese del Verona, che ha fatto sapere di volere solo la società piemontese. Intanto cede in prestito, al Mantova, il difensore Fabio Gavazzi. Il Teramo ottiene in prestito dal Chievo il talento brasiliano Victor Da Silva, trequartista classe ’95, che la scorsa stagione ha militato in Pescara e Brescia. Il Lanciano ha quasi chiuso per l’arrivo del ventunenne portiere Alessio Cragno dal Cagliari. Infine, sempre riguardo ad un portiere, il Livorno ha depositato il contratto di Carlo Pinsoglio che arriva in prestito dalla Juve.

Image and video hosting by TinyPic
Il giovane Garcia Tena con la maglia del Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *