Tennis, Amburgo: Fabio Fognini si arrende in finale a Rafael Nadal. Thiem fa il bis a Gstaad

Una bellissima finale è andata in scena ad Amburgo nell’Atp 500, dove Rafael Nadal ha sconfitto il nostro Fabio Fognini con un doppio 7-5. Ad Atlanta John Isner batte un rinato Marcos Baghdatis, mentre a Gstaad Dominic Thiem vince contro David Goffin e conquista il secondo torneo consecutivo. Nei tornei femminili arrivano le vittorie di Margarita Gasparyan a Baku e Teliana Pereira a Florianopolis, rispettivamente contro Patricia Maria Tig e Annika Beck.

Fabio Fognini Tennis
Fabio Fognini disputa una grande settimana ad Amburgo, ma si deve arrendere in finale a Nadal

AMBURGO – Si deve arrendere Fabio Fognini nella finale dell’Atp 500 a Rafael Nadal. Lo spagnolo si impone con un doppio 7-5, anche se Fabio a diversi motivi per poter recriminare. Il match comincia con 4 break consecutivi (2-2), poi si procede con i servizi fino al 6-5, quando Fognini annulla tre palle set dal 15-40, ma non può niente sulla quarta (7-5). Nel secondo set il ligure continua a spingere, ma è Nadal che conquista un break (3-1). Il maiorchino non sfrutta due palle per ammazzare la partita e allora Fabio rientra nel match (3-2). Dopo aver tenuto agevolmente la battuta (3-3), Fognini a 30 strappa ancora una volta il servizio al suo avversario (3-4). Sul 40-15, però, l’italiano non concretizza le palle game e allora è tutto da rifare (4-4). Fognini non si scompone e riconquista un nuovo break (4-5). Nadal annulla due set point con altrettanti vincenti e con due errori di Fognini impatta nuovamente (5-5). Ci sono tre palle break nell’undicesimo game e due palle game nel dodicesimo non sfruttate da Fognini che così cede a Rafael Nadal (7-5) dopo due ore e 34 minuti il torneo, che lo aveva visto trionfare due anni fa. Per lo spagnolo si tratta del 67esimo titolo in carriera.

ATLANTA – Si conferma sul trono di Atlanta John Isner che per la terza volta consecutiva trionfa nel torneo di casa. Questa volta in finale il gigante americano ha dovuto sconfiggere un rinato Marcos Baghdatis, che nei turni precedenti ha sconfitto avversari come Groth, Pospisil e Muller, prima di arrendersi nella partita decisiva a Isner con un doppio 6-3. In un’ora esatta il 30enne di due metri e otto centimetri ha conquistato il suo decimo titolo in carriera.

GSTAAD – Non si ferma la striscia vincente di vittorie di Dominic Thiem che conquista il secondo torneo consecutivo dopo quello di Umago della scorsa settimana. Il tennista austriaco sta attraversando il momento migliore della sua carriera e in Svizzera trova il terzo trofeo in carriera. Dopo il bye del primo turno, il 21enne batte Delbonis, poi due teste di serie spagnole, Carreno Busta (7) e Lopez (2), prima di trovarsi il favorito del seeding nell’atto conclusivo. Il belga David Goffin si porta avanti nel primo set fino al 3-5, ma nel momento di chiudere non si fa trovare pronto. Thiem conquista 4 giochi consecutivi (7-5), affossando le certezze di Goffin che nel secondo parziale non si riprende più (6-2).

BAKU – Nel torneo in Azerbaijan trova la sua prima affermazione Margarita Gasparyan che in finale batte la qualificata Patricia Maria Tig in tre set. La 20enne russa ha dimostrato subito il suo buon momento di forma, sconfiggendo al primo turno la slovacca Cibulkova, prima di sorprendere anche Yang, Rodina e Karin Knapp, per poi arrivare a giocarsi il torneo con la giocatrice rumena. Dopo aver vinto il primo set per 6-3, la tennista russa si è fatta riprendere dalla sua avversaria (5-7), prima di disputare un terzo parziale a senso unico (6-0).

FLORIANOPOLIS – Arriva la seconda affermazione stagionale ed in carriera per Teliana Pereira che in casa conquista il torneo di Florianopolis. La giocatrice brasiliana, testa di serie numero 4, dopo aver superato Irigoyen e Ozaki, sconfigge Siegemund e Sevastova, prima di una grande battaglia in finale con Annika Beck. La sudamericana conquista il primo set (6-4), ma la reazione della tedesca è immediata nel secondo (4-6). Si decide tutto nel terzo parziale, dove la Pereira non lascia scampo alla sua rivale (6-1), conquistando il secondo successo dopo Bogotà e il suo best ranking al numero 48, entrando per la prima volta nelle top 50.

Il circuito inizia a spostarsi verso l’America, dove questa settimana sono in programma ben tre tornei su quattro. In campo maschile c’è l’Atp 500 di Washington con la presenza di Andy Murray, nel femminile il Wta Premier di Stanford e l’International di Washington. L’unico torneo in Europa è quello in Austria, a Kitzbuhel, dove Fognini e Seppi difenderanno i colori italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *