Trofeo Tim al Milan: buone sensazioni al Mapei Stadium

SASSUOLO – È il Milan il vincitore dell’edizione 2015 del trofeo Tim, dopo aver battuto ai calci di rigore i padroni di casa del Sassuolo. La squadra di Sinisa si è dimostrata già in forma campionato, superando i cugini interisti nei primi 45 minuti di torneo (2-1) e pareggiando allo scadere nel secondo match giocato, quello con il Sassuolo (1-1). A quel punto, vista la vittoria del Sassuolo sull’Inter, solo la roulette dei calci di rigore poteva decretare un vincitore. E sono stati i rossoneri. 

OTTIME INDICAZIONI – Si capisce subito che il Milan è in palla rispetto alle ultime, disastrose uscite (vedi Audi Cup con Bayern e Tottenham). Pressing alto, spinta degli esterni e Inter subito in difficoltà. Bacca e Luiz Adriano iniziano ad intendersi a meravigli, cercandosi e facendo i movimenti giusti in attacco. Proprio grazie a loro nasce il primo gol, con Bacca che scappa via in fascia, mette al centro per Adriano che non ci arriva, ma Bertolacci è lesto a trovare il tocco per superare Handanovic. 1-0 Milan. 
Passa poco e i rossoneri raddoppiano, questa volta con Bacca che supera Santon con una finta e, da dentro l’area di rigore, incorcia sul primo palo, soprendendo il portiere nerazzurro.
Tutto fila liscio per il Milan fino a quando un retropassaggio di Bonaventura innesca Icardi, steso da Alex: rosso diretto e sofferenza negli ultimi 10 minuti circa di gara.
Brozovic ne approfitta quasi subito e trova il gol del 2-1, ma oramai è tardi. Ai rossoneri va anche il secondo derby (amichevole) della stagione.

VITTORIA FINALE – Contro il Sassuolo la squadra di Mihajlovic fa un po’ più fatica, subendo il gol dell’ex interista Duncan, che sfrutta una disattenzione di Mexes (strano vero?) e super Romagnoli in velocità, incrociando con il sinistro per l’1-0. Il Milan non si scompone ma non trova molti varchi, se non al minuto 48 (4 erano di recupero) quando Nocerino, dato oramai in partenza, trova una bella traiettoria sotto l’incrocio, spedendo tutti ai rigori. Con Donnarumma protagonista nel parare bene per i rossoneri, che si aggiudicano il Trofeo Tim. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *