Tennis, Canada: Andy Murray interrompe la supremazia nei master 1000 di Djokovic a Montreal. Una magistrale Belinda Bencic affonda tutti a Toronto

Nei tornei della Rogers Cup disputati in Canada arrivano due successi importanti e storici per il tennis attuale. Andy Murray a Montreal interrompe la serie di vittorie di Novak Djokovic nei tornei Master 1000, che era cominciata a Parigi Bercy 2014. Nel Premier Five di Toronto Belinda Bencic elimina ben quattro top ten e in finale batte una Simona Halep costretta al ritiro a metà del terzo set.

Andy Murray
Andy Murray, 28 anni, riesce finalmente a ribattere Djokovic dopo più di 2 anni

MONTREAL – Finalmente Andy Murray dopo otto sconfitte consecutive riesce a battere la sua bestia nera Novak Djokovic. E’ successo nella finale di Montreal, dove il giocatore scozzese in tre ore precise di gioco è riuscito ad interrompere anche la striscia di vittorie nei Master 1000 del serbo. Il tennista britannico parte sicuramente meglio del suo avversario, riuscendo a brekkare già nel quarto game. Nole non ci sta e impatta sul 4 pari, ma nel turno successivo di battuta stecca un rovescio e consegna a Murray il 6-4. Il secondo set è simile al primo, ma a parti invertite. Il serbo parte come un fulmine (0-2), l’inglese con pazienza rientra (3-3). Qui arriva il colpo del numero uno che si riporta subito avanti di un break (3-5) e poi con il servizio completa l’opera (4-6). Il terzo e decisivo parziale comincia con lo show di Murray (3-0) che lascia piantato il suo rivale. Sul 3-1 il game che probabilmente ha deciso le sorti del match: 16 minuti di gioco, ben 26 punti, 6 palle break annullate e Murray che sale 4-1. Qui la partita sembra finita, ma non per il combattente serbo. Sul 5-3 si procura altre 2 palle break, ma quattro punti consecutivi dello scozzese mettono fine alla battaglia, regalando a Murray il 34esimo trofeo in carriera, il quarto stagionale, e il secondo posto nel ranking proprio dietro all’irraggiungibile Djokovic.

belinda-bencic_1ukrm2sm8b3hr1rt949i5ch2vq
Belinda Bencic, 18 anni, con i risultati ottenuti in questo 2015, si porta al numero 12 del ranking

TORONTO Belinda Bencic sembra giocare come una veterana, senza paura di nessuno, sicura dei propri mezzi, nonostante la giovane età. La 18enne svizzera nel Premier Five di Toronto batte tutta la concorrenza, fra cui quattro top ten, regalandosi il secondo trofeo stagionale, il più importante fino ad ora della sua carriera. La tennista di Flawil comincia il suo cammino battendo Bouchard, poi affonda in sequenza Wozniacki (numero 4 del seeding), Lisicki, Ivanovic (5), Serena Williams (1) e in finale si ritrova una rinata Simona Halep (2). Le due giocatrici giocano a viso aperto, tirando a tutto braccio quando possibile. Viene fuori una partita entusiasmante con i primi due set terminati entrambi al tie break: il primo finisce 7-5 in favore della svizzera, il secondo 7-4 per la rumena. Già dal secondo parziale, però, Halep accusa dei problemi fisici e nonostante questo riesce a rimontare uno svantaggio di 3-5. Nel terzo set, dopo il parziale di 3-0 Bencic, la rumena è costretta al ritiro, consegnando nelle mani della 18enne la Rogers Cup canadese. Con questo ennesimo exploit, la tennista svizzera vola al 12esimo posto del ranking mondiale.

Continuano i tornei degli Us Open Series con il Master 1000 e il Premier Five di Cincinnati, in programma da oggi. Poi fra due settimane sarà tempo di Flushing Meadows, quarto ed ultimo slam stagionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *