La stagione rossonera parte da Firenze: Mihajlovic sfida Paulo Sousa nel primo turno della Serie A 15/16

Finalmente si riparte! Dopo due mesi di mercato e amichevoli, adesso si fa sul serio. È stata un’estate bollente in casa rossonera: i tanti movimenti di mercato sembrano aver dato al Milan una dimensione più consona al suo blasone. Gli arrivi di Romagnoli, Bertolacci, Luiz Adriano e Bacca sicuramente hanno fatto sorridere i tifosi rossoneri, che adesso si augurano una stagione ben più ricca di soddisfazioni rispetto agli ultimi due deludentissimi campionati. Forse lo scudetto resta una chimera (Juve e Roma al momento sono di un altro livello), ma il terzo posto che vale l’ingresso in champions è un obiettivo concreto e tangibile per questo Milan. Le rivali principali dovrebbero essere Napoli, Inter, Lazio e  Fiorentina: proprio contro quest’ultima i rossoneri apriranno il campionato 15/16. Si preannuncia uno scontro spettacolare, dato che entrambe le squadre hanno disputato un buon pre-campionato e soprattutto in quanto, vista appunto la forte concorrenza, non bisogna lasciar punti per strada nemmeno ad inizio campionato. Il Milan, fatta eccezione per la sfida contro il Bayern, ha disputato buone partite battendo l’Inter, aggiudicandosi il trofeo Tim e superando il terzo turno di coppa Italia (2-0 contro il Perugia). A queste si aggiungono la sconfitta di misura contro il Lione e lo 0-0 contro il Real (sfida poi persa ai rigori). La Fiorentina ha invece battuto sorprendentemente Chelsea e Barcellona, dando dimostrazione di grande carattere e solidità nonostante lo scetticismo che circonda la squadra di Sousa.

Luiz Adriano

Allenatori  – L’altro elemento di grande fascino che caratterizzerà Fiorentina-Milan sarà lo scontro tra i due neo allenatori: Paulo Sousa e Sinisa Mihajlovic. Sousa, ex giocatore di Juve e Dortmund, approda a Firenze dopo due ottime stagioni vissute alla guida di Maccabi Tel Aviv e Basilea. Da una parte c’è chi lo considera un allenatore di ottimo spessore che mostra un gioco concreto e divertente, dall’altra parte invece ci sono i detrattori che non lo reputano pronto per un campionato di primo livello come la serie A. Anche Mihajlovic ha i suoi estimatori e i suoi denigratori: è un allenatore che ha carattere, dà un gioco concreto alle sue squadre e cura bene la squadra difensiva, ma allo stesso tempo non ha esperienza in grandi squadre e ha vissuto un paio di esperienze fallimentari. Sarà un campionato fondamentale anche per le loro carriere.

Paulo Sousa

Formazioni – Entrambe le squadre si presentano al via ancora incomplete, dato che il Milan è ancora alla ricerca di un centrocampista (Soriano) e spera ancora di portare Ibra a Milanello. La Fiorentina, dopo gli acquisti di Sepe, Astori, Suarez e Kalinic (e molte cessioni tra cui Savic e Gomez), aspetta il ritorno di Rossi ed è alla ricerca di giocatori che possano completare la rosa. In attesa degli ultimi giorni di mercato, ecco i probabili XI per la sfida di Domenica sera:
Fiorentina: Tatarusani, Tomovic, Rodriguez, Astori, Pasqual, Suarez, Valero, Mati Fernandez, Ilicic, Bernardeschi, Babacar.
Milan: Diego Lopez, Abate, Mexes, Romagnoli, Antonelli, Bertolacci, De Jong, Bonaventura, Honda, Luiz Adriano, Bacca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *