PALERMO, VITTORIA ALL’ULTIMO RESPIRO: BATTUTO 1-0 IL GENOA DI GASP

PALERMO – Beffa finale per i Grifoni che vengono piegati al 90′ dal gol del nuovo difensore rosanero El Kaoutari. Partita emozionante, con due squadre in emergenza (soprattutto il Genoa) che hanno offerto uno spettacolo piacevole. Il Palermo, privo di Dybala e Belotti, inizia così come aveva finito lo scorso campionato, ovvero portando i 3 punti a casa.

Genoa's Goran Pandev in action during the Italian Serie A soccer match US Palermo vs Genoa CFC at Renzo Barbera stadium in Palermo, Sicily island, Italy, 23 August 2015. ANSA/MIKE PALAZZOTTO

SORRENTINO SUGLI SCUDI  – Il primo tempo si apre subito in maniera “frizzante” con Tino Costa che scala i guantoni di Sorrentino. Meglio il Genoa nel prima parte del tempo, con i nuovi arrivati Pandev e Ntcham che mettono in crisi più volte la difesa dei padroni di casa. Soprattutto il macedone dimostra che ancora può dire la sua nella nostra massima serie, stoppato però due volte dal portiere rosanero.

SUSSULTO DI RIGONI  – Dopo la sofferenza iniziale, il Palermo mette la testa fuori creando con Rigoni, uno dei protagonisti della scorsa stagione, un’occasione limpidissima: si ritrova solo dopo una mischia in area e traversa clamorosa da pochi passi. Nel frattempo mister Iachini vede che qualcosa non va nella sua squadra ed inserisce il nuovo arrivato Trajkovski, punta centrale macedone, al posto di Chochev, arretrando Vazquez nel suo ruolo naturale. Il primo tempo si conclude sullo 0-0.

CAMBIA LA MUSICA NELLA RIPRESA – Dopo un primo tempo anonimo, “El mudo” Vazquez sale in cattedra e prende per mano il Palermo. Il Genoa soffre molto, anche per via delle numerose assenze (gli infortunati di lungo corso Perin, Tambè, Donnarumma, Diogo Figueiras, gli acciaccati Munoz, Perotti e Gakpè e gli squalificati Izzo, Rincon e Pavoletti) che adesso si fanno sentire. Lamanna deve dire no a Trajkovski, Vitiello, Rispoli e Jajalo, mentre è la traversa che lo salva sul gran tiro a giro proprio di Franco Vazquez: secondo legno per i ragazzi di Iachini.

232603222-6a897dd4-2163-4a64-b392-60ea42b3f27f

EL KAOUTARI FA ESPLODERE IL “BARBERA” – I minuti passano e la partita sembra sempre più incanalata verso lo 0-0. Ma proprio al 90′ arriva la gioia per il popolo rosanero e la beffa per quello del Grifone: punizione laterale dalla trequarti, mischione in area con batti e ribatti, Burdisso sbaglia il rinvio ed El Kaoutari si ritrova la palla tra i piedi: bolide di sinistro sotto la traversa del difensore e popolo palermitano in delirio. Secco e bruciante 1a0 finale.

PALERMO-GENOA 1-0
MARCATORI: El Kaoutari (P) 45′ s.t.
PALERMO (3-5-2): Sorrentino 6,5; Vitiello 6, G. Gonzalez 6, El Kaoutari 7; Rispoli 5, Chochev 4 (33′ Trajkovski 6), Rigoni 6 (28′ st Hiljemark 6), Jajalo 6, Lazaar 5,5 (42′ st Daprelà sv); Vazquez 7, Quaison 5,5 (Colombi, Andelkovic, Struna, Goldaniga, La Gumina, Brugman, Benali, Matheus Cassini, Bentivegna). Allenatore: Iachini.
GENOA (3-4-3): Lamanna 6,5; Marchese 6, Burdisso 4,5, De Maio 6; Cissokho 6, Tino Costa 6 (38′ st Panico sv), Kucka 6, Laxalt 5,5; Ntcham 6, Pandev 6,5, Lazovic 5,5 (7′ st Capel 6, 23′ st Tachtsidis 5,5) (Ujkani, Parente, Delli Carri, Gulli, Sommariva, Ierardi, Ghiglione). Allenatore: Gasperini.
Arbitro: Massimiliano Irrati di Pistoia.
Ammoniti: Vitiello (P), Marchese (G)

EL KAOUTARI 7 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Il franco-marocchino ruba la scena a Franco Vazquez grazie al pesantissimo gol nel giorno del suo esordio in serie A. Soffre come tutta la squadra nel primo tempo, poi cresce e trova il guizzo finale con un bel tiro. Come inizio proprio niente male.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *