IL NAPOLI SCAPPA MA DURA UN TEMPO: SOLO 2-2 CON LA SAMP

NAPOLI – Niente da fare per Maurizio Sarri: 1 punto in 2 partite, fischi del “San Paolo” e situazione ambientale che comincia a diventare pesante. Higuain illude i partenopei, che dominano il primo tempo ma che nella ripresa restano negli spogliatoi e si fanno raggiungere in 2 minuti da Eder (capocannoniere con 4 gol in 2 match), forse all’ultima partita in blucerchiato (l’Inter preme per averlo subito). (foto: Corriere dello sport)

Napoli's forward Gonzalo Higuain scores the goal of 2-0 during the italian serie A soccer match SSC Napoli-UC Sampdoria at San Paolo Stadium, Naples, 30 August 2015. ANSA / CIRO FUSCO
Foto: ANSA / CIRO FUSCO

INSIGNE E “PIPITA” ILLUMINANO E DIVERTONO  – Il primo tempo vede sostanzialmente solo i padroni di casa in campo con “Lorenzinho” Insigne che dà spettacolo sulla trequarti ed Higuain tirato a lucido: due palle in area, due gol. Il primo con un tocco dolcissimo che scavalca Viviano (grande assist proprio di Insigne); il secondo con un diagonale imprendibile su passaggio del nuovo arrivato Allan. Nel mezzo un palo clamoroso dello “scugnizzo” napoletano, autore di una prima frazione da applausi. Il Napoli di Sarri comincia a piacere e divertire. Della Samp del primo tempo si vede poco, anzi nulla. Napoli avanti 2 a 0.

EDER RIACCIUFFA HIGUAIN – Dopo la sofferenza nei primi 45′, la squadra di Zenga cambia registro nella ripresa e dalle prime battute mette pressione al Napoli. Così, nel giro di una manciata di minuti (57′ e 59′), l’oriundo Eder sale in cattedra e realizza una doppietta segnando dapprima su rigore (fallo su Fernando) e subito dopo facendo tutto da solo: serie di dribbling su Albiol e Koulibaly, letteralmente ubriacati, e colpo da biliardo che trafigge Reina. Che sia stato il commiato al popolo blucerchiato? Zenga spera (anzi pretende) di no.

Sampdoria's forward Eder Citadin Martins scores the goal of 2-2 during the italian serie A soccer match SSC Napoli-UC Sampdoria at San Paolo Stadium, Naples, 30 August 2015. ANSA / CESARE ABBATE
foto:  ANSA / CESARE ABBATE

NAPOLI STANCO, SAMP VICINA AL COLPACCIO – Ci crede allora la squadra del “viperetta” Ferrero, soprattutto col compagno di reparto di Eder, ovvero quel Muriel che sembra veramente esser partito col piede giusto quest’anno. Il colombiano prima impegna Reina con un gran tiro di sinistro e, verso lo scadere, scheggia il palo col destro, complice un intervento prodigioso sempre del portiere ex Liverpool e Bayern. Dura neanche un’ora la squadra di Sarri, in vistoso calo fisico nel resto della gara. Finisce 2-2, tra i fischi dei 20.000 del “San Paolo”. La Samp sale a 4 punti e ride; il Napoli raccoglie il primo punto ma s’interroga sul futuro.

 

NAPOLI-SAMPDORIA 2-2
MARCATORI: Higuain (N) 9’ e 39’ p.t., Eder (S) rig. 13’ e 14 ‘ s.t.

NAPOLI (4-3-1-2) Reina 6,5; Maggio 6, Koulibaly 6, Albiol 5,5, Hysaj 6 (dal 25’ s.t. Ghoulam 6); Allan 6,5 (dal 13’ s.t. Lopez 5,5), Valdifiori 6,5 (dal 24’ s.t. Jorginho), Hamsik 6,5; Insigne 7; Callejon 6,5, Higuain 7,5 (Rafael, Gabriel, Henrique, Luperto, Strinc, Dezi, El Kaddouri, Mertens, Gabbiadini). All.: Sarri
SAMPDORIA (4-3-1-2) Viviano 6; Cassani 6, Silvestre 5, Coda s.v.(dal 21’ p.t. Zukanovic 5,5), Regini 6,5; Barreto 5,5, Palombo 6, Fernando 6,5; Soriano 6(dal 42’ st. Wszolek s.v.); Eder 8 (dal 44’ s.t. Moisander s.v.), Muriel 6,5. (Puggioni, Brignoli, Mesbah, Correa, Bonazzoli, Lopes Pereira, Carbonero, Oneto, Serinelli. All.: Zenga
ARBITRO Gervasoni di Mantova
Ammoniti: Silvestre (P), Fernando (G)

NAPOLI, SAMPDORIA NELLA FOTO: ESULTANZA EDER FOTO MOSCA
foto: Corriere dello sport / MOSCA

EDER 8 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Poteva essere condizionato dalle insistenti voci di mercato degli ultimi giorni, che lo vedevano (e lo vedono) vicino all’Inter di Mancini. Al contrario, colui che veniva considerato il “Kakà della B” ai tempi dell’Empoli, sfodera un’altra grande prestazione: freddo dal dischetto e bellissimo secondo gol, con una giocata di pura classe, che gli permette di rubare la scena a Gonzalo Higuain. Trascinatore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *