Serie B, mercato: tutti i colpi principali dell’ultima settimana di mercato, dal Bari scatenato ai colpi da A di Pescara e Livorno, dall’inarrestabile Salernitana al mercato di X e Y

GALLETTI SCATENATI – Un Bari letteralmente scatenato in questa ultima settimana di contrattazioni. Intanto ha ufficializzato l’acquisto di Francesco Valiani, l’ex giocatore di Bologna, Parma e Siena, che giunge a titolo definitivo, firmando un biennale, dopo l’ultima stagione giocata nel Latina. Dall’Atalanta arriva, invece, in prestito con obbligo di riscatto, il trentaduenne terzino Cristiano Del Grosso, dopo che la società, per quello stesso ruolo, aveva provato a trattare a lungo Luca Ceccarelli del Bologna. A centrocampo arriva l’esperienza di Filippo Porcari, uno che ha già calcato i campi di serie A con la maglia del Novara e che, dopo una parentesi nello Spezia, è stato uno dei protagonisti della promozione del Carpi della scorsa stagione. Anche un acquisto in prospettiva, visto che dal Milan arriva il portiere Stefano Gori, classe ’96, già nel giro delle Nazionali giovanili e considerato uno dei più promettenti rappresentanti del ruolo. Infine, in dirittura d’arrivo del mercato, nella giornata di ieri, si sono concretizzate due operazioni che si trascinavano da diverse settimane e che avevano subito diverse evoluzioni nel tempo: dal Catania arrivano in Puglia Alessandro Rosina, in prestito con diritto di riscatto, e, soprattutto, l’attaccante Riccardo Maniero, a titolo definitivo. Quest’ultimo, durante le passate settimane, era stato insistentemente associato ad altre società, la Salernitana su tutte, che, ad un certo momento, sembrava aver vinto la concorrenza delle altre, tra cui l’Entella e, appunto, il Bari. Poi, all’ultimo, la decisione definitiva, che ha fatto, anche, sì che gli emissari di Paparesta abbandonassero la pista Cacia, tenuta calda fino alla fine.

Image and video hosting by TinyPic
Rosina, nuova avventura per lui al Bari

PER PESCARA E LIVORNO ACQUISTI DA A – Colpi pregevoli quelli messi a segno da Pescara e Livorno, andando a pescare direttamente dalla massima serie. Gli abruzzesi nella giornata di ieri hanno assestato il colpo Campagnaro, il difensore argentino, che in A ha giocato con Samp, Napoli e, nelle ultime due stagioni, Inter, da cui era svincolato, non rientrando più nei piani di Mancini. Sempre nella giornata di ieri chiusa un’altra operazione di rilievo, stavolta per l’attacco, dove arriva un pezzo di valore assoluto per la categoria, ovvero Andrea Cocco, uno dei tre capocannonieri della scorsa stagione (assieme a Catellani e Granoche) con la maglia del Vicenza. Infine, a completare l’organico, in settimana è arrivata anche la deposizione del contratto del centrocampista uruguaiano classe ’96 Hans Alex Muller Odriozola, che giunge a titolo definitivo dal Nacional Montevideo. Il Livorno, invece, il colpo lo fa pescando dal Genoa, da dove arriva Luca Antonini (foto di copertina), che ha rescisso il proprio contratto con i rossoblu, con cui ha giocato nelle ultime due stagioni dopo l’esperienza al Milan. Ma non si accontenta, perché chiude anche per Riccardo Cazzola, centrocampista classe ’85, che arriva in prestito dall’Atalanta, con cui ha giocato in massima serie, e, soprattutto, per Cristian Pasquato, l’attaccante scuola Juve, con tanta esperienza in cadetteria, ma che ha calcato anche i campi di A con le maglie di, appunto, Juve e Bologna. Per chiudere, tre giovani per completare la rosa: Jherson Vergara Amù, difensore colombiano classe ’94, la scorsa stagione ad Avellino, dove ha collezionato 14 presenze, l’attaccante del ’96 Cristian Bunino, dalla Juventus e il difensore classe ’98 Paolo Bellemo dalla Fiorentina.

Image and video hosting by TinyPic
Campagnaro, colpo per la difesa del Pescara

LA SALERNITANA NON SI FERMA MAI, MA LE ALTRE NON STANNO A GUARDARE – Una delle squadre più attive del mercato è stata, sicuramente, fin dall’inizio, la Salernitana e tale si è confermata fino alla fine. Intanto un doppio colpo per l’attacco: dal retrocesso Teramo arriva Alfredo Donnarumma, il capocannoniere dello scorso campionato di Lega Pro, uno dei massimi protagonisti della storica promozione della squadra biancorossa prima delle decisioni del giudice sportivo in merito alla condanna per corruzione della squadra abruzzese, mentre, svincolatosi dal Parma, in cui ha militato nel recente campionato di A, segnando anche due reti, giunge Massimo Coda. Sempre dalla squadra ducale, anche lui svincolatosi dopo il fallimento, arriva anche il giovane Andrea Dragonetti, classe ’95. Allo stesso reparto appartiene Andrea Rossi, difensore esterno sinistro, classe ’86, scuola Juve, lo scorso campionato a Pescara e con esperienze di categoria in Bari, Cesena e Latina, che arriva a Salerno dopo che è stata vinta la concorrenza dell’Ascoli, squadra a cui sembrava destinato. A centrocampo, i campani hanno acquisito le prestazioni del giovane ghanese, classe ’96, Moses Odjer, proveniente dalla Primavera del Catania. E, per non tralasciare nessun reparto, hanno chiuso anche il discorso portiere, a lungo protratto, scegliendo Alberto Frison, l’ex estremo difensore dello smantellato Catania. Non stanno a guardare, però, le altre squadre. Il Cesena, per esempio chiude l’ultima settimana di mercato con numerose operazioni importanti. Intanto “riporta a casa”, riottenendone il prestito dalla Juve, Hordur Magnusson, il difensore islandese classe ’93, che ha già vestito la maglia bianconera la scorsa stagione in massima serie, e che può annoverare un’esperienza in cadetteria con lo Spezia. Poi, restando sempre nel bianconero di una delle squadre sopra nominate, dallo Spezia arriva in prestito con diritto di riscatto, il terzino destro Filippo De Col. E, sempre nel reparto arretrato, la squadra romagnola potrà avvalersi delle prestazioni del giovane Frank Yannick Kessie, centrale difensivo classe ’96, già nel giro della Nazionale della Costa D’Avorio, in prestito dall’Atalanta. Infine, per completare la rosa, dalla Spal arriva, a titolo definitivo, il portiere classe ’92, Pietro Menegatti. In uscita il pezzo forte è la cessione di Alejandro Rodriguez, che va alla Samp. Attivissimo in questa settimana anche il Lanciano. Doppio colpo per l’attacco: in prestito dall’Atalanta arriva Guido Marilungo, classe ’89 con esperienze, oltre che con gli orobici, con Samp e Cesena, con una carriera condizionata da una serie di brutti infortuni che l’hanno tenuto lontano dai campi a lungo qualche stagione fa, mentre dal Modena arriva Nicola Ferrari, esperto della categoria, con le maglie di Verona, Spezia e, appunto, Modena. A centrocampo arriva Davide Di Napoli, classe ’98, svincolatosi dopo l’esclusione della Reggina dalla Lega Pro, giovane di prospetto, già nel giro della Nazionale U16, preso ufficialmente per rinforzare la Primavera, ma con costante monitoraggio da parte della prima squadra. Per la difesa, invece, il colpo è l’arrivo di Raffaele Pucino, laterale difensivo in prestito dal Chievo, che la scorsa stagione ha giocato un bel campionato nelle file del Pescara.

Image and video hosting by TinyPic
Donnarumma, da capocannoniere col Lanciano alla Salernitana

NUOVI STRANIERI PER LO SPEZIA – Nonostante il gran lavoro fatto nelle scorse settimane per completare una rosa che ha, comunque, mantenuto l’ossatura della scorsa stagione, anche in questa ultima settimana lo Spezia ha fatto sentire la sua presenza sul mercato, con un’impronta prevalentemente straniera. Pezzo principale è Jon Errasti, centrocampista classe ’88 spagnolo, che arriva dall’Eibar, squadra in cui ha militato nelle ultime 3 stagioni, divenendo uno dei protagonisti della storica promozione della squadra basca nella Liga della scorsa stagione. Dalla Tombense arriva, invece, in prestito, l’attaccante Paulo Dentello Azzi, ventunenne brasiliano, con un’esperienza nel Cittadella, in cui mise insieme 4 presenze in B. Per la difesa arriva il giovane difensore Francesco Galvagno, proveniente dalla Fiorentina. In uscita, da segnalare la rescissione del contratto con il giocatore Matija Katanec, giunto lo scorso mercato di gennaio, ma che non ha mai trovato posto in campo nella squadra di Bjelica. E, ancora una volta dalla squadra ligure, pesca il Como per il suo mercato: dopo Madonna ed Ebagua, anche Martino Borghese, difensore classe ’87, lo scorso anno in prestito al Varese, compie il tragitto tra il Golfo e il Lago. Ma i lariani non si sono fermati qui in quest’ultima settimana. Infatti, dal Chievo, dopo l’esperienza dell’ultima stagione a Brescia, arriva il forte centrocampista classe ’94 Isaac Ntow. Sempre a centrocampo, i rinforzi arrivano da Alessandro Sbaffo, classe ’90, lo scorso anno diviso nell’esperienza in serie cadetta tra Latina ed Avellino, dove ha segnato anche due gol, e da Zan Benedicic, centrocampista offensivo sloveno del ’95, la passata stagione al Leeds. Per l’attacco arrivano, invece, Federico Gerardi, dal Cittadella, dove ha giocato nell’ultima stagione, a lungo di proprietà dell’Udinese, che l’aveva mandato in giro per l’Italia senza mai fargli vestire la maglia bianconera, e Accursio Bentivegna, diciannovenne ala destra proveniente dal Palermo.

Image and video hosting by TinyPic
Errasti, un altro spagnolo alla corte di Bjelica

LA X E LA Y COMINCIANO IL MERCATO – Svelate finalmente, ufficialmente, le due squadre che sostituiranno Teramo e Catania, retrocesse dalla Giustizia Sportiva, le famose X e Y dei calendari di B: saranno, come ormai si sapeva da qualche giorno, Entella e Ascoli. Per loro si prospettano altre due settimane di mercato prolungato per poter allestire una rosa sufficientemente competitiva. Ovviamente entrambe sperano di ripercorrere le sorti del Vicenza, che, nelle stesse condizioni la scorsa stagione, pur partendo ad handicap, affrontò un campionato di tutto rispetto, arrivando a sfiorare la A. Le due squadre hanno avuto modo, comunque, di compiere qualche movimento nell’ultimo giorno del mercato regolare. L’Entella, cavallo di ritorno della B, dopo la retrocessione al termine della scorsa stagione, ha messo a segno subito due colpi di rilievo: da Bari giunge Francesco Caputo, da tante stagioni in forza alla squadra pugliese, mentre, dopo lo svincolo col Catania, firma un contratto biennale per i liguri Luca Ceccarelli, l’ex capitano dello Spezia, che nell’ultimo mercato di gennaio decise di accettare le lusinghe della squadra siciliana. Inoltre ha ufficializzato l’arrivo, in prestito con diritto di riscatto, del ventenne attaccante croato Bruno Petkovic dal Catania. L’Ascoli, invece, lontano dalla B da ormai qualche stagione, ha ricevuto in prestito dal Palermo il ventiquattrenne difensore serbo Milan Milanovic, mentre per l’attacco ha già assestato un colpo importante: in prestito dal Milan arriva Andrea Petagna, la scorsa stagione divisa tra Latina e Vicenza, dove ha segnato il suo gol d’esordio in B. A centrocampo, notizia dell’ultimo minuto, invece, arriva Daniele Altobelli, in prestito dal Frosinone. E sempre con lo status di ripescata, ma inserita nei ranghi molto prima, c’è anche il Brescia, che ha potuto completare la rosa in questa ultima settimana di mercato. Rimasto senza squadra dopo fallimento della Reggina, ha firmato un contratto annuale con le rondinelle Vincenzo Camilleri, difensore classe ’92, mentre, dopo la rescissione dall’Udinese, squadra che deteneva il suo cartellino dal 2010, mandandolo in prestito tra Spagna e Inghilterra e concedendogli solo 7 presenze (con 1 gol) la scorsa stagione, arriva il 32enne spagnolo Alex Geijo. In uscita l’attaccante Edoardo Defendi che va in prestito all’Arezzo.

Image and video hosting by TinyPic
Caputo, da una vita a Bari alla nuova avventura a Chiavari

IL MERCATO DI TERNANA E LATINA – Intensa anche l’ultima settimana di mercato della Ternana. Innanzi tutto ha chiuso la lunga e travagliata trattativa col Catania per l’arrivo del centrocampista classe ’82 Manuel Coppola, che si è legato alle società rossoverde per una stagione con opzione sulla successiva. Con identica formula contrattuale si è legata ad altri due giocatori: il centrocampista mancino dell’85, Paolo Grossi, la scorsa stagione nelle file del Lanciano, dove ha realizzato anche 3 gol, e l’esterno destro Damiano Zanon, con un passato in Pescara, Bari e Frosinone. In prestito, invece, arrivano il centrocampista venezuelano, classe ’91, Franco Signorelli, dall’Empoli, in cui ha disputato più di 100 presenze tra A e B, e il diciottenne attaccante ivoriano Cedric Gondo dalla Fiorentina. Il Latina ha messo a segno un buon colpo nell’ultima giornata di contrattazioni, portando a casa l’esperienza di un giocatore come Marco Marchionni, che ha calcato i campi della A con le maglie di Parma, Juve e Fiorentina, reduce da una deludente stagione alla Samp in cui ha messo insieme una sola presenza. Nei giorni scorsi ha ufficializzato anche l’arrivo di Nicolao Dumitru, attaccante che arriva in prestito dal Napoli, società che detiene il suo cartellino dal 2010, con una precedente esperienza in B col Cittadella, mentre dalla Fiorentina ha ricevuto due giocatori: in prestito l’ala sinistra del ’95 Filippo Bandinelli e, a titolo definitivo, la 23enne ala ghanese Maxwell Boadu Acosty. In uscita l’attaccante Michele Paolucci, 5 gol la scorsa stagione, che ha rescisso in contratto con la società pontina.

Image and video hosting by TinyPic
Marchionni, qui ai tempi della Fiorentina, comincia la sua nuova avventura con il Latina

LE ALTRE OPERAZIONI – Il Perugia ha ufficializzato l’ingaggio del centrocampista Francesco Della Rocca, fresco di rescissione dal Palermo, a cui ha fatto firmare un contratto annuale, ed ha ricevuto in prestito dal Genoa il giovane attaccante Daniele Viola. Intanto ha dovuto forzatamente salutare Guillermo Giacomazzi, che, dopo 20 anni di carriera, di cui 14 in Italia, ha appeso le scarpette al chiodo. Il Modena ha assestato un colpo last minute, facendo firmare, sul filo di lana, un contratto a Simone Bentivoglio, che aveva rescisso con il Chievo, mentre nelle ore precedenti, sempre con la squadra clivense, aveva chiuso per il passaggio dell’attaccante Ali Sowe, reduce dall’esperienza senza reti nel Latina della scorsa stagione. Cambio tra i pali della Pro Vercelli: in prestito dal Pescara arriva Mirko Pigliacelli, mentre parte, destinazione Sliema Wanderers, squadra maltese, il diciannovenne Entonio Elezaj. Sempre la squadra piemontese ha ufficializzato l’acquisto dall’Ascoli dell’attaccante classe ’89, Mattia Mustacchio, scuola Samp, con un’esperienza di diverse stagioni nel Vicenza, e l’arrivo in prestito dalla Juve del 24enne centrocampista Fausto Rossi. L’Avellino ha annunciato l’arrivo in prestito con diritto di riscatto di Samuel Bastien, talentuoso centrocampista classe ’96 dell’Anderlecht, mentre saluta a titolo definitivo l’attaccante Demiro Pozzebon, che lascia l’Irpinia per la Lucchese. Il Novara scatenato nell’ultima giornata di contrattazioni: acquistato il centrocampista austriaco della Juve Marcel Buchel, lo scorso anno in prestito al Bologna, dove con i suoi 3 gol, ha contribuito alla promozione degli emiliani; ufficializzato l’arrivo in prestito dal Carpi del difensore Fabrizio Poli e, sul filo di lana, depositato il contratto di Marco Davide Faraoni, centrocampista scuola Inter, di proprietà dell’Udinese. Il Vicenza ha fatto firmare un triennale a Cristian Galano, attaccante classe ’91, una vita al Bari, dove giocava fin dalle giovanili, a parte una parentesi di una stagione a Gubbio. Con lui e con Nicola Pozzi, attaccante con un passato in Empoli e Samp, la scorsa stagione 3 presenze con la maglia del Parma, i biancorossi sperano di colmare il vuoto lasciato dalla partenza di Cocco. Intanto mettono a segno anche un colpo in prospettiva, prelevando a titolo definitivo Mateusz Szymanski dal Slask Wroclaw, giovane centrocampista classe ’98, considerato uno dei migliori talenti del ruolo. Il Crotone fa firmare un triennale al centrocampista rumeno del ’91, Adrian Stoian, cresciuto nelle giovanili della Roma e con esperienze in B con Pescara e Bari, nelle ultime stagioni al Chievo, con cui ha giocato in A e da cui ha rescisso il contratto in questi giorni. Intanto riceve dal Carpi il 23enne difensore centrale Alessio Sabbione e dalla squadra tedesca del St. Pauli il 24enne attaccante Ante Budimir, entrambi in prestito. Poi nell’ultimo giorno di trattative ha assestato un triplice colpo giovane in salsa lituana: il portiere Nerijus Tabokas, l’attaccante Donatas Konikas e il centrocampista Edgaras Dubickas. Il Cagliari, la cui sontuosa campagna acquisti si era sviluppata nelle scorse settimane, in quest’ultima ha ufficializzato l’arrivo del centrocampista colombiano classe ’96 Andres Tello, in prestito dalla Juve, considerato un talento emergente. Infine, per il Trapani solo una nota in uscita, con il passaggio in prestito al Lecce dell’attaccante Davis Curiale, che era arrivato in Sicilia durante il mercato di gennaio dal Frosinone.

Image and video hosting by TinyPic
Dopo vent’anni termina l’onorata carriera di Giacomazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *