Allan salva il Napoli: solo 2-2 ad Empoli

ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

I toscani costringono due volte la squadra dell’ex Sarri a rimontare lo svantaggio. Legno colpito al 94′ da Callejon (ma a gioco fermo) dopo un tiro di Hamsik.

EMPOLI – Il più atteso era sicuramente lui, quel Maurizio Sarri capace di stupire con l’Empoli negli ultimi anni e passato al Napoli per importare in terra partenopea il gioco spumeggiante e colmare le lacune difensive degli anni di Benitez. Ed invece, proprio ad Empoli, lì dove poteva cominciare la risalita, si ferma ancora la squadra di De Laurentiis. 0 vittorie, 2 punti e 6 gol subiti in 3 partite: c’è qualcosa che non va.

Empoli's midfielder Riccardo Saponara (R) celebrates with his teammates after scoring during the Italian serie A soccer match between Empoli FC vs SSC Napoli at Carlo Castellani Stadium in Empoli, Italy, 13 September 2015 ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI
foto: ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

SCOPPIETTANTE PRIMA FRAZIONE – Al “Castellani”, Sarri si presenta ancora con Insigne sulla trequarti ma con Gabbiadini a far da “spalla” a Gonzalo Higuain; l’Empoli risponde con il solito Saponara (tanto desiderato da Sarri durante il mercato) dietro il duo Pucciarelli-Maccarone. Ed il divertimento, di certo, non manca. Primo “buco” della difesa del Napoli dopo 3′ e proprio Ricky Saponara si invola verso l’area e trafigge con freddezza Reina: 1 a 0 Empoli. Non ci stanno i campani che reagiscono immediatamente e con un gran tiro di prima intenzione di “Lorenzinho” Insigne riportano il risultato in parità quattro minuti dopo. Ma il reparto arretrato napoletano è ancora incerto nel chiudere una penetrazione ancora dell’indemoniato Saponara (che commette, forse, fallo di mano) che scarica dietro per Pucciarelli: tiro piazzato ed il 2 a 1 è servito. L’Empoli non sfigura affatto, con il gioiellino, quasi 18enne, Dioussé che spadroneggia a centrocampo; nel Napoli della prima frazione si salva solo un ispiratissimo Insigne.

Napoli's midfielder Marques Allan cheers after scoring 2-2 against Empoli during the Italian Serie A soccer match between Empoli FC and SSC Napoli at Carlo Castellani stadium in Empoli, Italy, 13 September 2015. ANSA/Fabio Muzzi
foto: ANSA/Fabio Muzzi

SECONDO TEMPO: PARI E PATTA – Inizia subito forte il Napoli nella ripresa e trova il pari dopo 5′ grazie ad una bella combinazione Hamsik-Gabbiadini-Allan, con l’ex Udinese che penetra in area e batte con un bel tiro Skorupski. Sembra il preludio ad una rimonta completa della squadra ospite che comincia a macinare gioco e l’ingresso di Mertens sembra poter spostare definitivamente gli equilibri. Il brevilineo fantasista belga crea scompiglio nella retroguardia dei toscani ma le punte, soprattutto il Pipita Higuain, non pungono. Entra, allora, anche Callejon che sfiora il gol dopo pochi minuti e colpisce il palo all’ultimo secondo ma a gioco fermo, per una sua posizione irregolare su tiro di Hamsik respinto (non bene) da Skorupski. Finisce 2-2 questo match, col Napoli che non riesce a trovare ancora la vittoria in questo campionato ed, insieme alla Juventus, rimane la sorpresa negativa del primo scorcio di stagione.

EMPOLI-NAPOLI 2-2
MARCATORI Saponara (E) al 3′, Insigne (N) al 7′, Pucciarelli (E) al 18′ p.t., Allan (N) al 5′ s.t.
EMPOLI (4-3-1-2) Skorupski 6; Zambelli 6,5 (dal 34′ s.t. Laurini s.v.), Tonelli 6, Barba 5,5, Mario Rui 6; Zielinski 5,5 (dal 26′ s.t. Paredes 6), Dioussé 6,5, Croce 6; Saponara 7; Maccarone 6 (dal 23′ s.t. Livaja 5,5), Pucciarelli 6,5. (Pugliesi, Pelagotti, Bittante, Costa, Camporese, Ronaldo, Maiello, Krunic, Piu). All.: Giampaolo.
NAPOLI (4-3-1-2) Reina 6; Maggio 6, Albiol 5, Chiriches 5,5, Hysaj 5,5; Allan 6,5, Valdifiori 5,5 (dal 13′ s.t. Jorginho 6), Hamsik 6; Insigne 6,5 (dal 27′ s.t. Callejon 6); Higuain 5,5, Gabbiadini 6,5 (dal 20′ s.t. Mertens 6,5). (Rafael, Gabriel, Strinic, Henrique, Koulibaly, Ghoulam, David Lopez, Dezi, El Kaddouri). All.: Sarri.
ARBITRO Banti di Livorno.
NOTE Ammoniti: Alla, Croce, Livaja, Jorginho, Hysaj.
MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN: SAPONARA 7
Empoli è il suo regno. Un regno incantato dove gli riesce tutto. Da quando è tornato lo scorso Gennaio,  ha preso le redini della squadra e non ha praticamente più sbagliato una partita a suon di gol e grandi giocate. I momenti bui di Milano sono un lontano ricordo ma non si capisce quale sia il vero Saponara. o almeno se veramente pronto per provare di nuovo il grande salto. Intanto Empoli se lo gode.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *