Lazio-Udinese 2-0: Matri, debutto col botto!

La Lazio batte l’Udinese 2-0, grazie alla doppietta del nuovo arrivato Alessandro Matri, entrato nella ripresa e decisivo per le sorti del match. Per l’Udinese seconda sconfitta consecutiva dopo quella casalinga contro il Palermo.

917965d929d7380abca72cefe63663bb_169_l

PRIMO TEMPO – Noia, il niente, il nulla, il sonno più totale: sono queste le parole perfette per descrivere il primo tempo andato in scena all’Olimpico. Hoedt e Mauricio da un parte, Piris, Danilo ed Heurtaux dall’altra, non concedono nulla agli avversari. L’unico a rendersi pericoloso è Candreva, prima con un tiro dalla distanza, poi con un diagonale su assist di Keita. L’Udinese si limita a controllare, difendere e a provare a colpire con le ripartenze con la rapidità di Edenilson e la fisicità di Duvan Zapata. Ma la più grande protagonista è, senza alcun dubbio, la pioggia incessante.

SECONDO TEMPO – La Lazio ritorna in campo con un po’ più di brio. Ci prova Parolo dalla distanza, ma sono gli ospiti ad avere due buone occasioni con Adnan e Thereau. E allora Pioli si affida alla panchina: fuori Candreva e Lulic, dentro Matri e Felipe Anderson. E sono proprio i due nuovi entrati a costruire l’azione del vantaggio biancoceleste al 64′: azione personale del brasiliano sulla sinistra e tap-in vincente dell’attacccante arrivato dal Milan. L’Udinese reagisce subito e Kone, che chiama Marchetti ad un grande intervento. Karnezis salva su un colpo di testa di Parolo. Ma è il preludio al raddoppio, che arriva al minuto 73: tentativo di Keita respinto da Karnezis, ma il più lesto sulla respinta è Matri, che beffa l’estremo difensore friulano con il sinistro. Colantuono butta nella mischia Di Natale, ma il copione non cambia. All’Olimpico termina 2-0. Nel segno di Alessandro Matri.

TABELLINO
LAZIO-UDINESE 2-0

Marcatori: 64′ Matri (L), 73′ Matri (L)

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti 6,5; Basta 6, Mauricio 6, Hoedt 7, Radu 6; Cataldi 5,5, Parolo 6,5; Lulic 6 (56′ Felipe Anderson 7), Candreva 6,5 (56′ Matri 8), Mauri 6 (83′ Milinkovic-Savic n.g.); Keita 6,5. A disp. Berisha, Guerrieri, Konko, Gentiletti, Braafheid, Morrison, Onazi, Oikonomidis, Kishna. All. Pioli.

UDINESE (3-5-2): Karnezis 6, Heurtaux 6, Danilo 6, Piris 6; Edenilson 6,5, Kone 5 (78′ Aguirre n.g.), Iturra 5,5, Fernandes 6 (56′ Badu 5,5), Adnan 6; Zapata 6,5, Thereau 5 (71′ Di Natale n.g.). A disp. Romo, Wague, Heurtaux, Felipe, Domizzi, Insua, Pasquale, Merkel, Marquinho. All. Colantuono.

ARBITRO: Calvarese.

MATRI 8: IL MIGLIORE SPORTMAIN –Un debutto con il botto. Alessandro Matri entra in campo nel secondo tempo e decide il match. Una doppietta tutta fisicità e opportunismo. Un doppietta da vero bomber. Quello che mancava a questa Lazio. Che sia un nuovo inizio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *