Primo centro di Toni ma al Verona non basta: 2-2 col Torino al Bentegodi

https://youtu.be/mnwfppYPLZ0

VERONA – Trent’anni fa, la sfida del Bentegodi avrebbe deciso lo scudetto; oggi non sarà così, ma rappresenta comunque il ritorno di due squadre a livelli competitivi. Tra Verona e Torino è 2-2, con un primo tempo così così ed un secondo tempo vibrante: due volte in vantaggio gli scaligeri, due volte in rimonta i granata. I ragazzi di Mandorlini mancano il primo successo interno della stagione ma danno buone sensazioni e salgono 4 punti. Quelli di Ventura devono ancora perfezionarsi ma sono capaci della quarta rimonta consecutiva, salgono a 7 punti e restano imbattuti in campionato.

PRIMO TEMPO: POCO SPETTACOLO E QUASI SOLO VERONA – Mandorlini deve rinunciare ad Halfredsson e decide di lasciare Pazzini in panchina, schierando Siligardi e Gomez a fianco di Toni. Ventura perde Moretti in difesa oltre all’infortunato Maksimovic: propone quindi Bovo e Avelar, con Obi a centrocampo e Belotti in attacco a fianco di Quagliarella. Subito meglio il Verona all’avvio, pericoloso in almeno due occasioni: con Rafa Marquez di testa su corner e poi ancora su cross di Viviani. La difesa granata è comunque più attenta rispetto ai match precedenti, anche se deve rinunciare quasi subito ad Avelar (Jansson entra al suo posto). Il primo tentativo in avanti del Toro arriva dopo mezz’ora ed è un tiro senza tante pretese di Bruno Peres. Nel finale è ancora il Verona a tornare sotto: Toni incorna a chiama ad un mezzo miracolo Padelli, che poi anticipa Gomez in mischia nell’area piccola.

SECONDO TEMPO: SUBITO TONI… – La ripresa vede il Verona subito in avanti e subito in vantaggio: fallo di Jansson su Gomez al 3’, Irrati indica il dischetto e Toni trova il primo centro in campionato. Il Toro reagisce ma senza grandi lampi, nonostante Ventura ci provi inserendo Acquah e Maxi Lopez per Obi e Belotti.

toni-verona-2013

…POI BASELLI, GOMEZ E ACQUAH – Al 21’ però arriva il pari: tiro di Quagliarella, Rafael respinge e il solito Baselli ribatte in rete (terzo centro in altrettante partite).

FROSINONE, ITALY - AUGUST 23:  Daniele Baselli (C) with his teammates of Torino FC celebrates after scoring the team's second goal during the Serie A match between Frosinone Calcio and Torino FC at Stadio Matusa on August 23, 2015 in Frosinone, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Match riaperto? Mica tanto, perchè cinque minuti dopo Viviani calcia una punizione da 40 metri e Juanito Gomez devia di testa quanto basta per beffare Padelli: 2-1 per gli scaligeri. Neanche il tempo di festeggiare che il Toro torna sotto: azione di Molinaro, Rafael esce male, Acquah ne approfitta e segna al volo. Nel finale entra anche Pazzini ed entrambe reclamano un rigore, ma Irrati non ne concede altri: finisce 2-2.

 

HELLAS VERONA – TORINO 2-2
Marcatori: 48′ Toni su rigore (V), 65′ Baselli (T), 70′ Gomez (V), 73′ Acquah (T).

Hellas Verona (4-3-3) Rafael 5; Pisano 5, Marquez 6.5, Moras 5.5, Suprayen 6.5; Sala 6 (82′ Ionita n.g.), Viviani 7, Greco 6; Siligardi 6 (62′ Jankovic 5.5), Toni 7, Gomez 6.5 (82′ Pazzini n.g.). A disposizione: Gollini, Albertazzi, Helander, Bianchetti, Winck, Romulo, Wszolek, Checchin, Zaccagni. Allenatore: Mandorlini
Torino (3-5-2): Padelli 6.5; Bovo 5.5, Glik 6.5, Molinaro 6.5; Peres 5.5, Baselli 5.5, Vives 5.5, Obi 5 (51′ Acquah 6.5), Avelar n.g. (14′ Jansson 5); Quagliarella 6.5, Belotti 6 (58′ Lopez 6.5). A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Mantovani, Benassi, Zappacosta, Prcic, Martinez, Amauri. Allenatore: Ventura.
Arbitro: Irrati.
Ammoniti: Baselli, Avelar (T), Toni, Greco, Sala, Márquez, Pisano, Jankovic (V).

TONI 7 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Il talento di Pavullo non tramonta davvero mai: insieme a Gomez inquieta spesso la difesa granata e trasforma con freddezza il rigore concesso da Irrati. Per lui si prospetta un’altra stagione da protagonista. Unica pecca: l’ammonizione per proteste nel finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *