Finalmente Juve! Mandzukic e Morata stendono il City all’Etihad: le pagelle del match

Manchester City (4-2-3-1):

Hart 6 – Grandissima la parata su Sturaro nel secondo tempo, non può nulla sui due gol bianconeri.

Sagna 5.5 – Si vede poco in fase offensiva, contenuto bene da un ottimo Evra.

Kompany 6 – Nell’azione del gol commette un fallo palese ma l’arbitro non lo punisce. Nel secondo tempo è costretto a uscire per infortunio e la sua difesa subisce i primi gol di questa stagione. ( 75 – Otamendi S.V)

Mangala 6 – Sicuramente non vale i 45 milioni di euro spesi dal ricchissimo presidente del Manchester City ma questa sera gioca una gara discreta.

Kolarov 6.5 – A differenza di Sagna prova a spingere di più ma Cuadrado e Lichtsteiner lo contengono perfettamente.

Yaya Touré 7 – Il migliore al mondo nel suo ruolo per distacco. Domina il centrocampo difendendo, rubando palloni e illuminando il gioco del City.

Fernandinho 6 – Si vede poco in mezzo al campo ma fa molta quantità. Giocare vicino ad un mostro sacro come Yaya Touré però semplifica, e di molto, le cose.

Nasri 5.5 – Da un giocatore della sua classe ci si aspetta una gara completamente diversa. Il francesce non entra mai in partita. ( 84′ Agüero – SV)

David Silva 6 –  Prova a illuminare il gioco con le sue grandi invenzioni ma davanti trova una difesa bianconera molto solida.

Sterling 5.5 – Spento, forse il miglior modo per descrivere la sua partita. Pellegrini si aspetta la solite accelerate dell’inglese in grado di spaccare la partita invece l’ex Liverpool soffre terribilmente l’aggressività di Cuadrado e Lichtsteiner. (71′- de Bruyne S.V)

Bony 6 –  Lotta in mezzo a Chiellini e Bonucci vincendo molti contrasti aerei. Certamente non è come avere Aguero e tutti se ne accorgono nei primi minuti quando l’ivoriano si divora un gol a pochi passi da Buffon.

detay-seria-a-juventus-lazio-2-0

 

Juventus (4-3-3):

Buffon 9 – La vittoria di questa sera è in buona parte sua, miracoloso in diversi interventi nel primo tempo. Fondamentale nella ripresa con una doppia parata che evita il 2 a 0.

Lichtsteiner 6 – Partita impostata soprattutto per difendere e lo svizzero sbaglia pochissimo, contenuto alla perfezione Sterling.

Bonucci 6.5 – Inizio shock con Bony che lo salta con un gran tunnel, si riprende negli ultimi minuti rispedendo al mittente tutti gli assalti del City.

Chiellini 6.5 – Autogol sfortunato e viziato da un netto fallo di Kompany, buona comunque la fase difensiva.

Evra 6.5 – Allegri lo sceglie soprattutto per la sua grandissima esperienza in un momento delicato. In attacco si vede pochissimo ma contiene alla grande Silva.

Sturaro 7 – Inizia malissimo la sua partita perdendo un pallone nella sua trequarti e avviando un pericolosissimo contropiede del City. Superato il momento iniziale si riprende e gioca una grande partita, chiude tutti gli spazi e ruba tantissimi palloni. Deve, però, migliorare con la palla tra i piedi, troppe volte perde il possesso in zone delicate del campo.

Hernanes 5 – Il confronto con Pirlo è impietoso, si vede pochissimo e non riesce mai a mettere la sua firma in nessuna trama d’attacco dei bianconeri. Serve ancora tempo per entrare nei ritmi di gioco e conoscere meglio i movimenti dei compagni.

Pogba 6 – La panchina con il Chievo e le tante critiche sembrano aver ridato il vecchio Pogba, ottima quantità in mezzo al campo e meno giocate rischiose. Meraviglioso l’assist per il gol di Mandzukic.

Cuadrado 7 – Già sabato sera in molti avevano capito l’importanza dell’ex giocatore della Fiorentina. Allegri lo schiera in un tridente un po’ anomalo con il colombiano che in fase di non possesso si abbassa nella linea dei cinque di centrocampo.

Mandzukic 7 – E’ il primo difensore della squadra, porta pressing su tutti i giocatori del City che iniziano l’azione. Fondamentale il gol del pareggio che lancia la squadra verso la vittoria. ( 78′ Dybala – SV)

Morata 7 – Ormai l’infortunio è stato buttato alle spalle, lo spagnolo corre, difende e riparte in contropiede. Il gol della vittoria è simile a quello dello scorso anno con il Palermo con un sinistro a giro che beffa Hart. ( 85′ Barzagli – SV)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *