SerieB, 2a giornata: riscatto Pescara, Livorno in vetta davanti a tutti, Spezia fermato (a sorpresa) in casa, clamorosa rimonta del Crotone

PRIMI TRE PUNTI PER IL PESCARA – Nell’anticipo della 2a giornata di serie B, il Pescara di Oddo ottiene i primi tre punti della stagione imponendosi sul per 2-1 sul Perugia che però si è dimostrato molto agguerrito.La prima azione degna di nota giunge al 20′: Lanzafame calcia alto di poco. Al 27′ Lapadula tira al volo di sinistro: Rosati è battuto ma la palla centra in pieno il palo. Sugli sviluppi ci prova Cocco, ma manda alto. Al 29′ il Pescara passa: fallo di Fabinho su Zampano in area e calcio di rigore. Dagli undici metri calcia Memushaj, che non sbaglia. Non si vede molto altro fino all’intervallo. A 4′ dal fischio iniziale della seconda frazione di gioco, il Perugia sfiora il pari con Parigini ma Aresti dice no. Alla mezz’ora, il Pescara allunga: Lapadula imbecca Caprari che, entrato da pochissimo, infila il raddoppio. In pieno recupero Di Carmine tiene viva la gara segnando il 2-1 per il Perugia, ma non c’è più tempo: termina qui.

LIVORNO A PUNTEGGIO PIENO – Due partite, due vittorie. E’ questo l’inizio stagione del Livorno che, sul neutro di Novara, batte il Como per 1-2 divenendo, fino ad ora, l’unica squadra in vetta alla classifica a punteggio pieno. Nonostante il punteggio, parte meglio il Como, che passa in vantaggio al 14′ con il gol di Sbaffo, dopo un appoggio di testa di Giosa sugli sviluppi di un corner. Per tutto il primo tempo il Como riesce a mantenere bene il vantaggio e, a dir la verità, gioca meglio del Livorno. Ma pochi minuti prima dell’intervallo (siamo al 41′), Vajushi dalla trequarti pesca la testa di Fedato che insacca alle spalle di Scuffet, quest’ultimo al suo debutto in Serie B. Il secondo tempo parte quindi in parità, ma al 18’ Marconi commette fallo su Vajushi lanciato verso la rete in una chiara occasione da gol. Rigore per il Livorno, Marconi espulso e Como che resta in dieci. Dal dischetto Vantaggiato non sbaglia e il Livorno sorpassa. La restante frazione di match è all’insegna del nervosismo, tuttavia il Como non riesce a riequilibrare il risultato. La partita finisce 1-2.

PAREGGIO ESTERNO DELLA PRO VERCELLILa Pro Vercelli ottiene un prezioso punto a La Spezia mantenendo la sua imbattibilità per le prime due giornate (nel precedente turno aveva battuto la Virtus Lanciano tra le mura amiche). Ma il primo a farsi sentire è lo Spezia che, al 22′ passa in vantaggio da un cross di Milos sui piedi di Situm, che elude una doppia marcatura e lascia partire una rasoiata imparabile per Pigliacelli. Padroni di casa avanti e dominatori del match fino a poco prima dell’intervallo, in cui subiscono l’improvviso pareggio della Pro: Castiglia approffitta dell’errato disimpegno di Postigo e al limite dell’area lascia andare un tiro ben coordinato che batte Chichizola. Tutto da rifare per lo Spezia. Nella ripresa, Calaiò sfiora la rete al 73′ e due minuti dopo la Pro manca il colpo del ko con Marchi, il cui colpo di testa da posizione ravvicinata è impreciso. Al 78′ ci riprova Calaiò ma la Pro Vercelli difende con le unghie e con i denti il risultato fino alla fine. Il match finisce 1-1 contro ogni aspettativa.

SUPER CROTONE – Come si sa, nel calcio è veramente tutto possibile e basta veramente poco per concedere quel tanto in più agli avversari quanto basta per ribaltare il risultato. E’ quello che è successo al Novara in casa del Crotone, che con i tre punti in tasca si è vista sfilare dalla tasca una vittoria quasi certa. La prima palla gol è per il Novara con Galabinov che scappa alla difesa rossoblù e si presenta davanti a Cordaz che però respinge. Ma il Novara, dopo numerosi tentativi, trova il vantaggio al 34’: Faraoni penetra nella trequarti avversaria e serve centralmente Galabinov che da fuori area lascia partire un destro sotto l’incrocio, imprendibile per Cordaz. Al13′ della ripresa, il Crotone sfiora il pareggio con Budimir, ma il suo sinistro è rimpallato all’ultimo secondo per la facile parata di Da Costa. Al 18’ il Novara raddoppia ma l’arbitro annulla il gol per un fallo in area da parte di un attaccante novarese. I piemontesi collezionano occasioni su occasioni ma al 43′ il Crotone pareggia i conti con Torromino che trasforma una punizione facendo partire un potente destro. Ma in pieno recupero (47′) Ricci serve la testa di Martella, che fa da sponda per Budimir che segna il gol del clamoroso sorpasso dei padroni di casa. Il Novara nel finale reclama un rigore, ma il tempo è scaduto. Crotone-Novara finsce 2-1.

RISULTATI – I risultati della 2a giornata di Serie B:

PESCARA – PERUGIA 2-1(30′ rig. Memushaj (Pes), 76′ Caprari (Pes), 91′ Di Carmine (Per))

AVELLINO – MODENA 2-0 (77′ Jidayl (A), 84′ Mukulu (A))

BRESCIA – SALERNITANA 2-2 (44′ Schiavi (S), 56′ e 79′ Morosini (B), 83′ Gabionetta (S))

COMO – LIVORNO 1-2 (13′ Sbaffo (C), 42′ Fedato (L), 64′ rig. Vantaggiato (L))

CROTONE – NOVARA 2-1 (34′ Galabinov (N), 88′ Torromino (C), 92′ Budimir (C))

VIRTUS LANCIANO – ASCOLI 2-0 (44′ Mammarella (L), 72′ Ferrari (L))

VIRTUS ENTELLA – CESENA 2-1 (16′ Ragusa (C), 45+1′ Sestu (E), 50′ Caputo (E))

TERNANA – CAGLIARI 1-1(40′ Sau (C), 95′ Valjent (T))

VICENZA – BARI 0-0

SPEZIA – PRO VERCELLI 1-1 (18′ Situm (S), 45′ Castiglia (PV))

LATINA – TRAPANI 1-1 (47′ Coronado (T), 48′ Olivera (L))

CLASSIFICA SERIE B:

LIVORNO 6, CAGLIARI 4, TRAPANI 4, SALERNITANA 4, BARI 4, PRO VERCELLI 4, VICENZA 4, CESENA 3, PERUGIA 3, LANCIANO 3, AVELLINO 3, ENTELLA 3, ASCOLI 3, CROTONE 3, PESCARA 3, LATINA 2, SPEZIA 1, BRESCIA 1, TERNANA 1, COMO 0, MODENA 0, NOVARA -1

Novara 2 punti di penalizzazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *