Lisbona a tinte viola: poker della Fiorentina sul Belenenses, a segno anche Rossi

TIWfootballFeb19

 

Estadio do Restelo – A Lisbona tutto regolare per la Fiorentina, che si impone sul Belenenses con il risultato di 0 a 4, esprimendo un bel gioco. A segno prima Bernardeschi (17′) e Babacar (46′); poi il poker di Rossi sul finale (89′) il quale  è preceduto dalla deviazione sfortunata di Tonel (82′).

Primo tempo – Ottima prova tattica per i ragazzi di Sousa nella prima parte di gara. Il possesso palla è praticamente sempre in mano ai viola, complice anche un atteggiamento (forse troppo) rinunciatario dei padroni di casa, i quali si barricano dietro una doppia linea difensiva fin dai primi minuti.
La Fiorentina mostra comunque un’ottima maturità calcistica contro i modesti portoghesi. I viola sono pericolosi già dal 12′ con un’incursione di Rebic, su suggerimento di Mati Fernandez. Il Belenenses cerca di tenere campo il primo quarto d’ora facendo densità nella propria metà campo, ma senza successo. Il gol del vantaggio per i viola arriva infatti al 17′, quando dopo gli sviluppi di un calcio piazzato dei padroni di casa, la Fiorentina ribalta il fronte e sulla respinta di un tiro di Vecino, Bernardeschi firma il vantaggio.
La squadra di Sa Pinto, nonostante lo svantaggio, cerca di non sbilanciarsi proponendo un pressing basso. Questo facilità i palleggiatori (di indubbia qualità) della Fiorentina, i quali posso mantenere il pallino del gioco senza problemi. Le uniche incursioni dei padroni di casa arrivano su palle perse in mezzo al campo dai viola; ripartenze che vengono sviluppate sulle corsie laterali, ma mai realmente pericolose.
I ragazzi di Sousa coronano l’ottimo primo tempo con il raddoppio di Babacar, che segna con deviazione dal limite dell’area negli ultimi minuti.

khouma-babacar-fiorentina-udinese-serie-a_1oqrp1din7boo1w4lu9692v78r

 

La ripresa – La squadra di Sa Pinto sembra entrare con un’altra mentalità e prova timidamente ad alzare il baricentro, affacciandosi in zona offensiva. I mezzi tecnici dei portoghesi non sono però granché, ma soprattutto è brava la Fiorentina a farsi trovare pronta in tutta la fase difensiva, annullando così le iniziative avversarie. I ragazzi di Sousa tengono molto bene il campo, amministrando la partita con un impeccabile possesso palla. I viola riescono quindi a contenere i portoghesi, che non riescono mai a rendersi realmente pericolosi per tutto il secondo tempo. La fiorentina blinda una serata strepitosa con un poker pregevole che arriva grazie alla deviazione sfortunata di Tonel su cross di Błaszczykowski al 82′ e con il gol di un ritrovato Pepito Rossi sul finale, il quale è bravo a realizzare a tu per tu con Ventura.

 

Belenenses Fiorentina 0 – 4

Marcatori: Bernardeschi (17′); Babacar (46′); autogol di Tonel (82′); Rossi (89′)

Arbitro – Aleksandar Stavrev.

Belenenses (4-1-4-1): Ventura(5); Geraldes(5), Tonel(4), Brandao(4,5), Ferreira(5); Pinto(5,5); Sturgeon (5,5 – Al 39′ Dalcio 5), Martins (4,5 – Caeiro s.v.), Sousa(5,5), Kuka(5,5); Leal(5).
A disp: Ribeiro, Amorim, Silva, Dias, Caeiro, Gomez, Nunes.
All. Sa Pinto.

Fiorentina (3-5-2): Sepe(6); Tomovic(6), Astori(6,5), Alonso(6); Bernardeschi(7,5 – Al 58′ Badelj 6), Vecino(7), Suarez(6,5), Mati Fernandez(7), Rebic(7- Al 80′ Błaszczykowski 6); Rossi(7), Babacar(7,5 – Al 77′ Verdù s.v.).
A disp. Tatarusanu, Badelj, Błaszczykowski, Borja Valero, Verdù, Kalinic, Ilicic.
All. Paulo Sousa.

MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN: Babacar (7,5) – Difficile trovare un migliore in campo quando tutta la squadra riesce ad esprimere un ottimo calcio. La sua è una partita di sacrificio: non è facile per un centravanti come lui giocare senza poter dare punti di riferimento. Si muove molto e crea spazi per i suoi compagni, riuscendo anche a segnare il gol del doppio vantaggio. Baba-gol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *