Milan – Napoli: sfida dai sapori europei

Milano – Domenica, ore 20.45, le luci di San Siro si accendono per il big match della 7^ giornata di Serie A, Milan-Napoli, sfida dal sapore di Europa. Affrontare i partenopei non è mai facile, in questo caso ancora meno, dato che arrivano da un importante filone di risultati più che convincenti. Così gli uomini di Mihajlovic sono chiamati all’ennesimo test per capire quali saranno gli obiettivi, se è possibile raggiungere la Champions (come afferma il Presidente), oppure se i tifosi si devono rassegnare a un’altra stagione di mediocrità.

MILAN, DATTI UNA MOSSA – La sconfitta in terra ligure, rimediata la scorsa domenica contro il Genoa, ha ridimensionato le aspettative e smorzato l’euforia rossonera, derivate dalle buone prestazioni della partite precedenti. Soprattutto la modalità in cui è avvenuta la sconfitta ha lasciato un po’ tutti basiti. Una squadra arrendevole, con poco carattere, ha saputo reagire solo in modo negativo al vantaggio rossoblu, con la seconda espulsione in 7 giornate per Romagnoli. Contro il Napoli servirà tutt’altra convinzione e maggiore concretezza soprattutto in attacco. L’obiettivo principale, dichiarato esplicitamente dalla dirigenza, rimane la qualificazione alla Champions, anche se un posto in Europa League non guasterebbe. I giochi sono ancora totalmente aperti; queste prime giornate di Campionato non hanno ancora eletto una squadra principe e i distacchi sono decisamente contenuti, in quello che sembra il torneo più equilibrato degli ultimi anni. Per cui, è fondamentale ottenere il massimo risultato in ogni partita, a partire da quella contro il Napoli. Siamo sicuri che sia Mihajlovic sia Berlusconi in questi giorni hanno suonato la carica, ora sta a Montolivo & Co. darsi una mossa.

NAPOLI A TUTTA BIRRA – Gli azzurri di Sarri sembrano essere la squadra più in palla del momento. L’ottimo rendimento in Europa League e la sconfitta rifilata alla Juventus hanno ridato morale all’ambiente, dopo una partenza non proprio scoppiettante. Higuain sembra aver ritrovato una nuova giovinezza grazie alla cura del nuovo allenatore, così come la difesa appare più solida e meno pasticciona rispetto agli anni passati. Certamente, anche per il Napoli il match con i rossoneri è un buon banco di prova per definire gli obiettivi stagionali, per la squadra che al momento sembra essere una della pretendenti alla vittoria finale. Vedremo se Insigne, Mertens e Callejon sapranno mandare in cortocircuito la difesa milanista, continuando la grande cavalcata partenopea verso la vetta.

PROBABILI FORMAZIONI – Ely sembra essere il sostituto prescelto di Romagnoli, espulso a Genova; importanti sono i rientri di Antonelli sulla fascia sinistra e Bertolacci a centrocampo. Balotelli, invece, sembra destinato alla panchina. Per quanto riguarda il Napoli, nonostante le ottime prestazioni, Mertens appare destinato a partire dalla panchina.

Milan (4-3-1-2): Diego Lopez; De Sciglio, Ely, Zapata, Antonelli; De Jong, Montolivo, Bertolacci; Bonaventura; Luiz Adriano, Bacca. All. Mihajlovic.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *