Volley F., Europeo 2015 – quarti: l’Italia si scioglie contro la Russia. Europeo da dimenticare

La Russia spegne le speranze di medaglia dell'Italia
La Russia spegne le speranze di medaglia dell'Italia

ANVERSA – L’Italia esce a testa bassa dall’Europeo, sconfitta ai quarti di finale dalla Russia. Una manifestazione da dimenticare per la formazione di Marco Bonitta, arrivata in Belgio e Olanda con ben altre ambizioni. Contro la corazzata russa, le azzurre hanno giocato bene solo a tratti, andando spesso in difficoltà su delle situazioni non complicate. Il primo ed il terzo set persi al fotofinish sono stati decisivi, ma da una nazionale come la nostra ci si aspettava una reazione diversa, specialmente nel quarto parziale. Ora il tecnico Bonitta dovrà riflettere molto sul futuro di questa nazionale, ma il tempo stringe perché c’è ancora da qualificarsi per le Olimpiadi 2016 di Rio.

194027_2015 CEV DELA European Championship - Women -1-10
La Russia, campione in carica, festeggia l’ingresso in semifinale

STARTING SIX – Si cambia nuovamente nel sestetto iniziale, con le sorelle Bosetti schierate titolari in posto 4. Il resto rimane immutato con Lo Bianco al palleggio, Diouf opposta, Guiggi e Chirichella centrali e De Gennaro libero. La Russia risponde con la consueta formazione che vede la palleggiatrice Kosianenko, l’opposta Obmochaeva, le schiacciatrici Pasynkova e Kosheleva, le centrali Fetisova e Zaryazhko ed il libero Malova.

CHIAVE – L’inizio del match non è sicuramente piacevole, si nota la tanta tensione in campo (8-6). Le azzurre sembrano le prime a sciogliersi e grazie alle centrali che fermano le alte russe provano ad andarsene (16-12). Un black out vanifica tutto (16-17), con Kosheleva che ne approfitta. L’Italia non demorde con il muro di Lucia Bosetti (22-20), ma i primi set point sono russi (22-24). L’ace di Chirichella riaccende le speranze (24-24), ma la battaglia la vince la Russia (28-30)

180120_2015 CEV DELA European Championship - Women -13
I muri di Cristina Chirichella non sono bastati per battere la Russia

REAZIONE – Per fortuna le azzurre sembrano non aver accusato il colpo e nel secondo parziale partono ancora più aggressive. Le avversarie non ci capiscono niente, in campo c’è Del Core per Caterina Bosetti (10-7). L’incontro è a senso unico (13-8), il divario arriva fino a 10 lunghezze (18-8). Qui, però, le italiane commettono l’errore di rilassarsi (22-15) permettendo alla Russia di rientrare nel match con la testa. Chiude un attacco di Diouf (25-20).

TRACOLLO – Si riparte da zero, ma l’Italia torna debole (5-10). L’ingresso di Centoni per Diouf ridà vivacità alla metà campo azzurra, che al time out tecnico è avanti 16-15. Si gioca punto a punto e si vede anche il capitano Del Core che sigla tre punti importanti (21-19). Il sogno dell’Italia dura fino al 23-22, poi il buio con un ace su De Gennaro (23-25). Nel quarto set la reazione delle azzurre tarda ad arrivare (1-4), con le russe che scappano verso il successo. Solo dopo la seconda pausa obbligatoria (12-16), arriva la ripresa delle italiane, più con il cuore che con il gioco. Centoni porta l’Italia a meno 1 (20-21), ma poi la ricezione tradisce ancora (20-23). I muri su Lucia Bosetti e Centoni chiudono il disastroso Europeo dell’Italia.

 

Il tabellino dell’Italia:

RUSSIA – ITALIA 3-1 (28-30; 20-25; 25-23; 25-20)

RUSSIA: Kosianenko 1, Obmochaeva 17, Pasynkova 3, Kosheleva 24, Fetisova 13, Zaryazhko 13, Malova (L), Startseva, Malykh 1, Ilchenko 3. N.e.: Shcherban, Orlova, Lyubushkina, Kuzyakina. All. Marichev.

ITALIA: Lo Bianco 1, Diouf 9, Bosetti L. 17, Bosetti C. 4, Guiggi 12, Chirichella 17, De Gennaro (L), Malinov, Centoni 9, Del Core 11, Tirozzi. N.e. Sorokaite, Arrighetti, Sansonna. All. Bonitta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *