Arriva il derby d’Italia, Allegri vuole schierare i titolarissimi

Massimiliano Allegri (aka Il Conte Max)

Torino – Conclusa la sosta per le gara di qualificazione i tanti giocatori bianconeri convocati sono rientrati agli ordini di Max Allegri per preparare il big match di domenica sera contro l’Inter. La pausa è stata fondamentale per recuperare pienamente Marchisio e far riposare e migliorare la forma fisica di Khedira ma il rovescio della medaglia rimanda a Torino tre giocatori in condizioni tutt’altro che ottimali: Pogba, Morata e Caceres.

Bologna vs. Juventus


Torna il principino –
Dopo un inizio di stagione travagliato Marchisio sembra finalmente aver trovato la forma migliore. Il numero 8 è un uomo fondamentale nel progetto tecnico di Allegri, nella scorsa stagione nelle 4 assenze in campionato è arrivata solo una vittoria a fronte di due pareggi e una sconfitta. Il ritorno di Marchisio permetterà ad Allegri sia di riproporre il tanto amato 4 3 1 2 con Hernanes dietro le punte sia di migliorare il 4 3 3\ 3 5 2 utilizzato nelle ultime gare, grazie alla bravura del principino di costruire gioco e recuperare palloni.

juventus

Pogba e Morata sperano – L’infortunio rimediato con la Francia non sembra essere troppo grave, tra domani e venerdì Pogba dovrebbe tornare a correre con i compagni e ritrovare la condizione migliore e un posto da titolare contro l’Inter. Discorso molto simile per Morata, dopo la grande paura e il sollievo per l’entità dell’infortunio alla tibia lo spagnolo sta recuperando la forma migliore e non ha intenzione di abdicare la grande gara di domenica sera, sperando di far coppia con Dybala fresco di prima gara con la maglia dell’Argentina.
Intanto nella notte Caceres continua la sua gara personale contro la sfortuna, nella gara tra Uruguay e Colombia il difensore bianconero, negli ultimi minuti di gioco, ha avuto un duro contrasto con l’altro bianconero Cuadrado e sicuramente dovrà saltare la gara con l’Inter. Nelle prossime ore i medici bianconeri valuteranno l’entità dell’infortunio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *