Napoli – Fiorentina 2-1: Spettacolo al San Paolo, gli azzurri escono vincitori

NAPOLI – Azzurri che escono vincitori dopo una gara combattuta da ambo le parti. Sousa non sarà felice del risultato, ma la prestazione dice che, al di là della sconfitta, i viola possono ancora ambire alle prime posizioni. Napoli che riprende il filotto di vittorie che aveva lasciato prima della sosta, confermandosi una vera forza dopo aver battuto Lazio, Juventus, Milan ed ora anche Fiorentina.

PRIMO TEMPO – Passano soltanto pochi minuti per capire quale sarà l’andazzo della gara, che si dimostrerà infatti spettacolare davanti agli occhi dei tifosi e non. Non c’è nemmeno il tempo per diramare le formazioni che i ragazzi di Sousa dominano già tutto il campo e grazie ad un pressing davvero alto non permettono agli azzurri di costruire la manovra con più di uno o due tocchi, finendo per perdere subito la palla. Per più di venti minuti il match sarà sotto il controllo dei toscani ed infatti i viola si faranno pericolosi con Blaszczykowski che, dopo aver saltato Ghoulam, con un diagonale preoccuperà Reina, abile però nel deviare in corner. La risposta degli azzurri non si farà attendere, anche se in questo primo tempo il Napoli targato Sarri è soltanto l’ombra di quello prima della sosta. L’unica occasione degli azzurri sarà con Allan che dopo aver saltato Alonso, supera anche Astori, quest’ultimo lo mette giù, ma il brasiliano continua la sua corsa e viene sfavorito anche dall’arbitro che non applica la regola del vantaggio. Ai punti, per ora, vince la Fiorentina.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione inizia meglio per la Fiorentina che continua con la strategia di Sousa ed il suo pressing alto ed asfissiante. Tuttavia, nel loro momento migliore, gli ospiti si fanno imbucare da un filtrante di Hamsik che incanta Tomovic, serve Insigne e quest’ultimo supera Taratusanu con il suo classico tiro alla ‘Del Piero’, diventato ora anche il suo timbro di fabbrica. Ora la gara è un’altra: meno tatticismi e più varchi nei quali giocare e se il primo tempo ai punti l’abbiamo assegnato ai viola, ora sono gli azzurri ad aver riconquistato metri e con essi anche il loro classico gioco: fraseggi, aperture ed inserimenti. Ma questa gara non è ancora finita e il tandem Ilicic-Kalinic – il primo subentrato a Bernardeschi, ndr – rimette le cose in pari: filtrante alto per il gigante croato che con un diagonale calciato d’esterno infila Reina che non può nulla. Ma il controllo della gara è ancora a tinte azzurre ed è Higuain stavolta a provarci per due volte, andando a segno nella seconda occasione: l’argentino si va a prendere la palla a centrocampo, si crea un triangolo con Mertens e, così come Kalinic, con un diagonale serve la sfera in rete. La gara terminerà così, ma con un roboante finale viola ancora alla ricerca del pari. Una gara emozionante e spettacolare da ambo le parti, mai noiosa, il che è spesso una novità nel nostro campionato.

TABELLINO:

NAPOLI-FIORENTINA 2-1

(primo tempo 0-0)

MARCATORI: 1′ Insigne (N), 28′ Kalinic (F), 30′ s.t. Higuain (N)

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (dal 46′ s.t. David Lopez), Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne (dal 16′ s.t. Mertens; dal 34′ s.t. El Kaddouri) ( Gabriel, Rafael, Chiriches, Chalobah, Henrique, Maggio, Strinic, Valdifiori, Gabbiadini). All.: Sarri.

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic (dal 34′ s.t. Babacar), Rodriguez, Astori; Blaszczykowski, Badelj, Vecino, Alonso (dal 10′ s.t. Roncaglia); Bernardeschi (dal 7′ s.t. Ilicic), Borja Valero; Kalinic. (Sepe, Lezzerini, Pasqual, Suarez, Fernandez, Rebic, Rossi, Verdu). All.: Paulo Sousa.

ARBITRO: Banti di Livorno.

NOTE: Ammoniti Badelj, Jorginho, Astori, Koulibaly, Roncaglia. Angoli: 5-4 per la Fiorentina. Recupero: 2′; 5′.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *