Midtjylland – Napoli 1-4: Callejon apre le danze, Higuain ipoteca il girone

HERNING – In terra danese gli azzurri non si fanno scappare la vittoria e con nove punti in cascina di fatto chiudono virtualmente il girone, o quasi, battendo proprio il Midtjyland secondo in classifica. L’ottimo momento dei partenopei continua ancora, cambiano gli uomini ma la filosofia di calcio sarriana resta invariata.

PRIMO TEMPO – L’approccio alla gara ricorda la partita scorsa, poi vinta, contro la Fiorentina. Un Napoli attendista, incapace di controllare a tratti il gioco e con i danesi che hanno il pieno controllo della partita. Ma tutto questo dura davvero poco, giusto il tempo necessario per permettere a Koulibaly di servire un lancio di non facile fattura a Callejon, lo spagnolo – non si sa ancora come – infila un pallonetto delizioso alle spalle del loro primo uomo. La partita è ora in discesa, con i padroni di casa costretti ad aprirsi per rimettere in piedi il gioco e gli azzurri colgono al volo questa occasione con Callejon, stavolta in veste di assist man in favore di Gabbiadini, che grazie ad un bel traversone riesce a servire l’ex Samp in area e insaccare il portiere con una semi scivolata. Sul doppio vantaggio, il Napoli non contento, riserva ancora un’emozione, stavolta con un’azione personale griffata Gabbiadini: stop da fuori area dopo il passaggio di El Kaddouri, controllo e palla imbucata nell’angolo alto a sinistra del portiere. Nel finale del primo tempo Pusic, tuttavia, riesce a trovare il goal dopo una serie di rimpalli fissando il risultato sul 3-1.

SECONDO TEMPO – Gli azzurri si rilassano e lasciano campo agli avversari e Sarri, non contento di com’è stanno andando le cose, fa entrare Hamsik e Higuain che rilevano Allan e Callejon. Ma ciò non basta: come nei primi minuti di gara, ora sono i danesi a dettare tempi e intimorire Reina con diverse occasioni create ed un buon gioco espresso, accompagnata da tanta aggressività. Non accade molto in questa seconda frazione, il Napoli prova a controllare la gara conscio di poter gestire il risultato, mentre sono i danesi a dover fare la partita – trovando non poche difficoltà – e cambiare il risultato a loro favore. Il finale di partita  tuttavia è roboante, con due occasioni chiare da goal per i padroni del MCH Arena: prima Koulibaly salva sulla linea, poi Mabil colpisce la traversa. A chiudere i conti è l’asse El Kaddouri- Higuain, con il primo che trova un bel corridoio per l’argentino, e l’attaccante dinanzi a Andersen non si fa pregare fissando il risultato sul 1-4.

Midtjylland-Napoli 1-4

Midtjylland (4-4-2): Andersen; Romer, Hansen, Sviatchenko, Novak; Duelund (27′ st Mabil), Sparv, J. Poulsen, Royer; Rasmussen (27′ st Larsen), Pusic (17′ st Onuachu). A disp.: Raahauge, Lauridsen, Banggaard, Akintola. All.: Thorup

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam (35′ st Strinic); Allan (14′ st Hamsik), Valdifiori, David Lopez; El Kaddouri, Gabbiadini, Callejon (19′ st Higuain). A disp.: Gabriel, Albiol, Jorginho, Insigne. All.: Sarri

Marcatori: 20′ Callejon, 32′ e 41′ Gabbiadini, 43′ Pusic, 48′ st Higuain
Ammonito: Koulibaly

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *