Il Matusa è un bunker, goal di Sammarco nel finale – Il Frosinone segna due goal e il Carpi affonda

sicuramente la partita salvezza tra Frosinone e Carpi non è stata la classica partita tranquilla tra due squadre neopromosse, anzi..

Infatti, ieri sera, al Matusa le due formazioni si sono date battaglia per 90′ senza mai concedere un secondo di tregua; alla fine la spunta il Frosinone di Stellone che pesca un jolly nei minuti di recupero con il goal di Sammarco.

Molta la delusione tra le schiere biancorosse, più che altro perché ancora una volta il Carpi nel finale si vede sfumare una buona prestazione.

FORMAZIONI :

Frosinone (4-4-2) : Leali, Rosi, Diakitè, Blachard, Crivello, Paganini, Gori, Chibsah, D.Ciofani, Soddimo, Dionisi. All. Stellone.

Carpi (4-1-4-1) : Belec, Spolli, Romagnoli, Gabriel Silva, Fedele, Marrone, Letizia, Cofie, Matos, Di Gaudio, Borriello. All.Sannino.

MEGLIO LA SQUADRA OSPITE- Il Carpi inizia subito sui binari giusti con un ritmo elevatissimo, infatti al 3′ Borriello calcia con il sinistro dal limite, ottima reazione di Leali che para e manda in corner.

Il primo pericolo del Frosinone arriva al 15′ quando la difesa biancorossa si fa bucare da Ciofani che carica una conclusione forte ma centrale, sicuro Belec.

Il primo tempo finisce sullo 0-0 con il Carpi che sembra meglio organizzato in campo e con più cattiveria agonistica; il Frosinone invece appare intimidito dal dinamismo della squadra ospite e dall’ottimo lavoro di Matos e Borriello.

LA PRIMA VOLTA IN SERIE A NON SI SCORDA MAI-Il Frosinone esce dagli spogliatoi con un atteggiamento totalmente diverso da quello visto nella prima metà di gara.

Infatti al 6′ minuto della ripresa Cofie perde un pallone a pochi metri dall’area, lo raccoglie Chibsah che serve in mezzo a Dionisi che con una splendida sponda di tacco mette a tu per tu con il portiere Daniel Ciofani che non sbaglia, segna il suo primo goal in serie A e porta la sua squadra in vantaggio.

Pochi minuti dopo, il Carpi viene clamorosamente graziato dall’arbitro Damato che annulla un goal regolarissimo di Paganini che era stato bravo a leggere l’indecisione di Belec e sparare in porta; l’arbitro sotto consiglio del guardialinee Del Giovane vede un fuorigioco inesistente.

La reazione del Carpi. Gli undici di Sannino, nonostante lo svantaggio non si scompongono ma anzi 67′ Luca Marrone vince un rimpallo e carica un destro che si insacca alle spalle di Leali, non impeccabile in questa situazione l’estremo difensore di Stellone. Situazione di estrema parità.

NERVOSISMO ALLE STELLE- Le due squadre non si risparmiano ma anzi se le danno di santa ragione, infatti al 72′ Borriello e Soddimo vengono quasi alle mani, per calmarli servirà la doppia espulsione di Damato; entrambi i giocatori sotto la doccia ed entrambe le squadre in dieci uomini.

BATTUTE FINALI- Il quarto uomo ha appena indicato che ci saranno quattro minuti di recupero, il Carpi effettua una ragnatela di passaggi aspettando solo il triplice fischio finale quando al 91′ Dionisi butta in mezzo all’area un pallone rasoterra che la difesa Romagnoli e Spolli si limitano solo a guardare e Sammarco pesca il jolly finale con la rete che regala alla sua squadra la vittoria e tre punti che pesano come un macigno.

Risultato finale Frosinone 2 Carpi 1.

LA MALEDIZIONE DEI MINUTI DI RECUPERO- Il Carpi è sicuramente la squadra del campionato che ha buttato via più punti nei minuti di recupero, infatti sia Inter, Palermo, Bologna che Frosinone sono riuscite ad agguantare il pareggio o addirittura, come in questo caso, a conquistare la vittoria solamente dopo il 90′.

Probabilmente l’inesperienza di molti componenti biancorossi gioca un ruolo determinante in queste situazioni, però è davvero un peccato vedere tutte queste partite buttate all’aria quando forse servirebbe solo concentrazione e cattiveria.

TABELLINO :

Frosinone – Carpi 2-1 , D.Ciofani 51′(F), Marrone 67′ (C), Sammarco 91′ (F).

PAGELLE:

FROSINONE : Leali 6; Rosi 6 (85’ Ciofani M. sv), Diakité 6, Blanchard 5, Crivello 6; Paganini 6.5 (88’ Verde sv), Gori 6 (78’ Sammarco 7), Chibsah 6, Soddimo 5; Ciofani D. 7, Dionisi 7.

CARPI : Belec 5,5; Gabriel Silva 6, Spolli 5,5, Romagnoli 5, Letizia 6; Cofie 5 (59’ Lasagna 6), Marrone 6,5, Fedele sv (19’ Bianco 6); Matos 6, Borriello 5, Di Gaudio 5 (70’ Wallace 5,5).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *