Juventus-Torino, il film del derby della Mole

Importante per entrambe.
Questo è il derby giocato questa sera allo Juventus Stadium. La Juve per riprendersi, il Torino per riprendere il morale, sceso dopo un calo avuto nelle ultime giornate.

Primo tempo – Pronti via, Allegri cambia per l’ennesima volta, ma pare un cambio azzeccato. Difesa a quattro con Padoin in campo vista l’asseza di Chiellini ed il conseguente accentramento di Barzagli, centrocampo a rombo con Hernanes finalmente trequartista.
Il Torino risponde con la sua miglior formazione, con Maxi Lopez e Quagliarella davanti.
Pochi minuti però, e tutto cambia: problema muscolare per Khedira, dentro Cuadrado, ed Hernanes di nuovo alla Pirlo.
Nonostnte tutto, buona Juve, dove anche il profeta gira a dovere. Pogba molto.imolto.ispira ispirato, Dybala e Morata la davanti in palla.
Il Toro si presenta concentrato e volenteroso, rischia sempre di far male quando si affaccia in avanti, ma soffre il miglior palleggio avversario.
La svolta avviene al ’19 quando Pogba si inventa un tiro dalla trequarti in mezzo pallonetto e sigla un fanstastico goal.
Di li in avanti la Juve potrebbe mettersi in sicurezza, ma spreca sempre per l’ultimo passaggio errato, e nel finale rischia sulle sortite granata.

Secondo tempo – Pronti via, il Torino pareggia. Punizione concessa sulla trequarti e calciata da Bovo, che sulla respinta riprova e la mette sotto la traversa.
La Juve è frastornata, cerca di reagire e tornare avanti ma invece rischia specie su un colpo di testa di Glik, a seguito di un calcio d’angolo, su cui Buffon si supera.
La Juve prova a reagire e crea qualche occasione, ma rischia in contropiede e sui calci piazzati e di nuovo Glik sfiora il goal di testa.
Allegri rischia poi la carta Mandzukic, fuori Morata.
Succede poco fino all’ 87′, quando un curioso siparietto porta a terra l’arbitro a cui si slaccia una scarpa….questo dice tutto, anche se il match rimane emozionante anche se non più bello come nella prima parte della ripresa, potrebbe succedere qualsiasi cosa
Al 90′ potrebbe cambiare tutto: punzione di Hernanes, Bonucci di testa centra fortissimo la traversa.
Poi, all’ultimo minuto, la svolta, forse, si vedrà, di una stagione. Hernanes prova sfondare, messo giù ma il pallone arriva ad Alex Sandro, ne entrato che crossa basso e teso e Cuadrado trova la.la.deviazion deviazione comoda in rete.
La Juve ride, il Toro piange all’ultimo respiro come l’anno scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *