Champions, 1-1 tra B.Mönchengladbach e Juventus

MÖNCHENGLADBACH – Finisce 1-1 tra Borussia Mönchengladbach e Juventus: a segno nel primo tempo Johnson (18’) e Lichtsteiner (44’).

PRIMO TEMPO – Primi minuti in cui il Borussia Mönchengladbach parte a ritmo sostenuto, forte della spinta dei due esterni Traoré e Johnson, rispettivamente sulle fasce destra e sinistra, e delle iniziative dei centrali Xhaka e Dahoud, che provano ripetutamente il tiro dalla distanza: proprio dal siriano arriva la prima occasione della formazione tedesca, destro dal limite che va a schiantarsi sull’incrocio. Dall’altra parte, Juventus poco attiva, ben ordinata ma che subisce. Al 18’, erroraccio di Chiellini all’interno dell’area bianconera, regala il pallone a Raffael che allarga per Johnson, e il Borussia è avanti al 18’. La Juventus trova la sua prima occasione al 25’, proprio con Chiellini, di testa, su calcio d’angolo; quando poi il Borussia rallenta, i bianconeri cominciano finalmente ad ingranare: prima ci prova Evra, anticipato da Sommer, poi Dybala (sponda di Hernanes), anticipato da Xhaka; infine, si fa vedere Pogba, bell’apertura verso Lichtsteiner che calcia al volo nell’angolino per l’1-1.

SECONDO TEMPO – La Juventus torna in campo aggressiva come nei minuti finali del primo tempo, ma rimane in dieci dopo otto minuti: rosso diretto per Hernanes, per un’entrata a piedi uniti su Dominguez. Allegri cambia allora Dybala per Cuadrado e Morata per Barzagli, così che i bianconeri si sistemano in un 5-3-1 col colombiano prima punta. Poca Juve, dunque, che resiste come può nonostante l’inferiorità numerica. Il Borussia Mönchengladbach mantiene il possesso palla e più volte impegna Buffon sempre dalla distanza, sempre con Traoré, Dahoud e Xhaka, come nel primo tempo, e con Stindl, con il numero 1 bianconero che respinge di piede da vicinissimo. Provvidenziale anche la deviazione sul destro a giro di Hazard, che va poi a colpire la traversa.

Il Borussia Mönchengladbach questa sera non sbaglia nulla, ha le sue occasioni per vincere ma anche la sfortuna di trovarsi avversario un Buffon forse non del tutto perfetto ma reattivissimo. Punto meritato. Fatica un po’ la Juventus, con Dybala che tarda ad entrare in partita; ragiona però molto nel secondo tempo, ed è probabilmente il motivo per cui riesce a gestire l’inferiorità.

 

IL TABELLINO:

BORUSSIA M.-JUVENTUS 1-1

MARCATORI: Johnson (B), 18’; Lichtsteiner (J), 44’.

BORUSSIA M. (4-4-1-1): Sommer; Nordtveit, Christensen, A.Dominguez, Wendt; Traoré, Dahoud, Xhaka; Johnson; Stindl; Raffael (a disp.: Schulz, Brouwers, Heimeroth, Drmic, Hazard, Hrgota). All.: Schubert

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Evra, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner; Pogba, Marchisio, Sturaro, Hernanes; Morata, Dybala (a disp.: Lemina, Barzagli, Mandzukic, Alex Sandro, Zaza, Cuadrado, Neto). All.: Allegri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *