Euro 2016: Scopriamo le 24 classificate

Terminati gli spareggi, finalmente si delineano le 24 nazionali che si contenderanno il titolo europeo a Parigi a luglio. A seguire i gironi delle qualificazioni appena conclusi, passano direttamente ad Euro 2016 le prime due di ogni gruppo, più la migliore terza (calcolata sottraendo ai punti totali quelli ottenuti contro l’ultima classificata; il gruppo I è l’unica eccezione in quanto composto da soli 5 partecipanti, il coefficiente da sottrarre ai punti della terza classificata è quindi zero).

 

GRUPPO A

Squadre G V P S GP C DR P.ti
1 Repubblica Ceca 10 7 1 2 19 14 5 22
2  Islanda 10 6 2 2 17 6 11 20
3  Turchia 10 5 3 2 14 9 5 18
4  Olanda 10 4 1 5 17 14 3 13
5  Kazakistan 10 1 2 7 7 18 -11 5
6  Lettonia 10 0 5 5 6 19 -13 5

 

islanda

 

La classifica del gruppo A mette subito in luce la grandissima esclusa di Euro 2016: L’Olanda. Guus Hiddink fallisce tremendamente in un girone tutt’altro che impossibile, uscendo sconfitto da 5 delle 6 partite contro le prime tre qualificate (nonostante Huntelaar capocannoniere del girone.). L’Islanda degli italiani Hallfreðsson e Magnùsson, perde la vetta del girone all’ultima giornata a favore della Repubblica Ceca ma stacca comunque il primo storico ticket per gli Europei. La Turchia passa come miglior terza (seguendo il procedimento spiegato precedentemente). Kazakistan e Lettonia, come da pronostico, si devono accontentare degli ultimi due posti in classifca.

 

GIRONE B

Squadre G V P S GP C DR P.ti
1 Belgio 10 7 2 1 24 5 19 23
2  Galles 10 6 3 1 11 4 7 21
3  Bosnia ed Erzegovina 10 5 2 3 17 12 5 17
4  Israele 10 4 1 5 16 14 2 13
5  Cipro 10 4 0 6 16 17 -1 12
6  Andorra 10 0 0 10 4 36 -32 0

 

L’esito del Girone B è probabilmente il più prevedibile di tutti: Belgio capolista, Galles e Bosnia a giocarsi il secondo posto, Israele, Cipro ed Andorra fanalini di coda. I gallesi, trainati da Gareth Bale, capocannoniere del girone con 7 reti, vincono il confronto con i bosniaci (nonostante anche Dzeko ne segni 7 come il gallese), che perderanno anche lo spareggio contro l’Irlanda. Belgio dall’attacco straripante, dei 24 gol segnati, 17 vengono da De Bruyne, Hazard, Mertens e Fellaini (schierato spesso prima punta), conquista inoltre il primo posto nel ranking FIFA. 

 

Gruppo C

Squadre G V P S GP C DR P.ti
1  Spagna 10 9 0 1 23 3 20 27
2  Slovacchia 10 7 1 2 17 8 9 22
3  Ucraina 10 6 1 3 14 4 10 19
4  Bielorussia 10 3 2 5 8 14 -6 11
5  Lussemburgo 10 1 1 8 6 27 -21 4
6  ERJ Macedonia 10 1 1 8 6 18 -12 4

 

hamsik euro

 

Il gruppo C è dominato dagli iberici che perdono solo la seconda partita contro la Slovacchia, classificatasi seconda. Leitmotiv del girone B, con quest’ultima e Ucraina a giocarsi il secondo posto, lo conquista la nazionale di Hamsik (miglior marcatore a pari merito con Paco Alcacer). Negli spareggi la nazionale di Fomenko strapperà comunque la qualificazione alla Slovenia, terza nel gruppo E.

 

Gruppo D

Squadre G V P S GP C DR P.ti
1  Germania 10 7 1 2 24 9 15 22
2  Polonia 10 6 3 1 33 10 23 21
3  Repubblica d’Irlanda 10 5 3 2 19 7 12 18
4  Scozia 10 4 3 3 22 12 10 15
5  Georgia 10 3 0 7 10 16 -6 9
6  Gibilterra 10 0 0 10 2 56 -54 0

 

lewa

 

Robert Lewandoswki, capocannoniere delle qualificazioni con 13 gol.

Il quarto gruppo pone due grandi rivalità storiche nella battaglia per il primo posto (Germania e Polonia) e per il terzo (Irlanda e Scozia). Nonostante il miglior attacco delle qualificazioni sia di gran lunga quello polacco con 33 gol, il primo posto è della Germania: decisivi i pareggi polacchi contro Irlanda e Scozia. Il secondo “conflitto” è vinto dagli irlandesi nonostante escano sconfitti nel computo dei scontri diretti (un pareggio ed una vittoria scozzese), che supereranno anche la Bosnia nei play-off, grazie ad una doppietta di Walters nel match di ritorno. Classifica marcatori dominata da due bavaresi: Lewandowski (13 gol) e Müller (9 gol), risulteranno anche migliori marcatori delle qualificazioni.

 

Gruppo E

Squadre G V P S GP C DR P.ti
1  Inghilterra 10 10 0 0 31 3 28 30
2  Svizzera 10 7 0 3 24 8 16 21
3  Slovenia 10 5 1 4 18 11 7 16
4  Estonia 10 3 1 6 4 9 -5 10
5  Lituania 10 3 1 6 7 18 -11 10
6  San Marino 10 0 1 9 1 36 -35 1

 

inghilterraCapitan Rooney, con Sturridge e Sterling.

L’Inghilterra di Roy Hodgson migliora il record di Capello ottenuto nelle qualificazioni dei mondiali sudafricani (9 vittorie ed una sconfitta) con un en plein straordinario: secondo miglior attacco e seconda miglior difesa del torneo. Wayne Rooney diventa inoltre il miglior marcatore, raggiungendo quota 51 reti sorpassando un’altra leggenda del Manchester United, Sir Bobby Charlton, fermo a 49. La Slovenia, nonostante sconfigga la Svizzera nel primo confronto, non riesce a mantenere il passo elvetico, che le vince tutte, togliendo gli scontri con gli inglesi. San Marino cuscinetto, le due balcaniche Estonia e Lituania finiscono appaiate al quarto e quinto posto.

 

Gruppo F

Squadre G V P S GP C DR P.ti
1  Irlanda del Nord 10 6 3 1 16 8 8 21
2  Romania 10 5 5 0 11 2 9 20
3  Ungheria 10 4 4 2 11 9 2 16
4  Finlandia 10 3 3 4 9 10 -1 12
5  Isole Faroe 10 2 0 8 6 17 -11 6
6  Grecia 10 1 3 6 7 14 -7 6

 

Northern-Ireland-vs-Greece-EURO-2016-qualifier

Il CT  O’Neill dopo la vittoria contro la Grecia che ha regalato la prima storica qualificazione agli europei.

Il girone F sulla carta rappresentava il più equilibrato, con Romania, Ungheria e Grecia a giocarsi i primi due posti. La vera protagonista risulterà l’Irlanda del Nord che, trascinata dall’ex Palermo (ora a Norwich) Kyle Lafferty, vince la palma di primatista del gruppo con una sola sconfitta contro la Romania, che terminerà seconda grazie alla miglior difesa del torneo (solo due reti subite!). Il disastro degli ellenici, arrivati addirittura ultimi, spiana la strada all’Ungheria che conquista la terza posizione e la qualificazione in seguito alla doppia vittoria contro la Norvegia.

 

Gruppo G

Squadre G V P S GP C DR P.ti
1  Austria 10 9 1 0 22 5 17 28
2  Russia 10 6 2 2 21 5 16 20
3  Svezia 10 5 3 2 15 9 6 18
4  Montenegro 10 3 2 5 10 13 -3 11
5  Liechtenstein 10 1 2 7 2 26 -24 5
6  Moldavia 10 0 2 8 4 16 -12 2

 

Il settimo gruppo è dominato dall’Austria: dopo il pareggio nella prima partita contro la Svezia, inanellano nove vittorie, trascinati da Janko (7 reti), Alaba ed Arnautovic (ex Inter, ora compagno di Shaqiri allo Stoke City). Dyzuba segna come Ibrahimovic (8 reti) e la Russia conquista la seconda posizione. Gli svedesi sono poi trascinati dallo stesso Ibrahimovic negli spareggi (3 reti complessive, arrivando a due lunghezze da Lewandoswki), che schianta la Danimarca: sublime la seconda rete nella partita di ritorno. Il Montenegro di Jovetic non convince e non riesce a tenere il passo delle prima tre; Moldavia e Liechtenstein (che saluta la bandiera Mario Frick dopo 125 partite) chiudono la classifica.

 

Gruppo H

Squadre G V P S GP C DR P.ti
1  Italia 10 7 3 0 16 7 9 24
2  Croazia (-1) 10 6 3 1 20 5 15 20
3  Norvegia 10 6 1 3 13 10 3 19
4  Bulgaria 10 3 2 5 9 12 -3 11
5  Azerbaigian 10 1 3 6 7 18 -11 6
6  Malta 10 0 2 8 3 16 -13 2

 

Italy's Alessandro Florenzi (C) celebrates with his teammates after scoring the 1-1 during the UEFA EURO 2016 group H qualifying soccer match between Italy and Norway at the Olimpico stadium in Rome, Italy, 13 October 2015.  ANSA/ETTORE FERRARI

Ed ecco il gruppo dell’Italia, che mai convince a pieno ma riesce a vincere il girone senza subire una sconfitta. Attacco impalpabile, Graziano Pellè risulterà il miglior marcatore con 3 reti. La Croazia conquista la qualificazione, nonostante il punto di penalizzazione, a discapito della Norvegia, sconfitta anche nello spareggio con la Norvegia. Bulgaria ben sotto le aspettative dopo il ritiro di Berbatov, azeri e maltesi mai pervenuti.

 

Gruppo I

Squadre G V P S GP C DR P.ti
1 Portogallo 8 7 0 1 11 5 6 21
2  Albania 8 4 2 2 10 5 5 14
3  Danimarca 8 3 3 2 8 5 3 12
4  Serbia (-3) 8 2 1 5 8 13 -5 4
5  Armenia 8 0 2 6 5 14 -9 2

 

L’ultimo gruppo è l’unico con solo cinque squadre: il Portogallo da pronostico si classifica prima, la sorpresa è l’Albania di De Biasi, che conquista il secondo posto a discapito di Danimarca (terza classifica, sconfitta poi nel play-off dalla Svezia) e soprattutto della rivale storica serba (sconfitta 3 a 0 a tavolino e penalizzata di 3 punti dopo i disordini nella gara di Belgrado dovuti al drone albanese inneggiante alla’autoctonia del Kosovo). L’Armenia del solo Mkhitaryan colleziona solo due punti e l’ultimo posto in classifica.

 

 

soreggio europei

 

Ed ecco le fasce per il sorteggio dei gironi di Euro 2016 che si terranno il 12 Dicembre a Parigi: oltre alla Francia padrona di casa, la prima fascia è composta da Germania, Inghilterra, Portogallo, Belgio e Spagna. Italia in seconda con la sorpresa Austria, Russia,Svizzera, Croazia ed Ucraina. Il girone perfetto per la nazionale di Conte sarebbe composto da Portogallo, Ungheria e Islanda, da non sottovalutare Irlanda del Nord, Albania e Romania (appena affrontata in amichevole). L’allenatore pugliese arriva all’europeo con l’obbligo di vincere:  il primo posto in un girone abbordabile, in modo da evitare le vincitrici degli altri, sarebbe un notevole passo verso la finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *