European qualifiers, playoff: Ungheria, Irlanda, Ucraina e Svezia volano in Francia

qualificazioni euro 2016

Il quadro delle 24 qualificate ad Euro 2016 è completo: le ultime quattro squadre a volare in Francia, tramite i playoff, sono Ungheria, Irlanda, Ucraina e Svezia. Scopriamo come sono andati i quattro scontri finali e le quattro fasce in vista del sorteggio del 12 Dicembre.

Ungheria–Norvegia – I magiari tornano alla fase finale di un Europeo dopo 44 anni. I norvegesi erano favoriti, visto l’ottimo girone di qualificazione (era con Italia e Croazia), ma l’Ungheria si è dimostrata squadra più solida e concreta. L’eroe del doppio confronto è stato Kiraly, protagonista con la sua particolare divisa e soprattutto con tante parate decisive. I semi-sconosciuti Kleinheisler e Priskin (splendido il suo gol) hanno avuto così la meglio sulla stellina Odegaard, dando così ai tifosi di Budapest una gioia che aspettavano da praticamente mezzo secolo.

Andata: Norvegia – Ungheria 0-1 (26′ Kleinheisler)
Ritorno: Ungheria – Norvegia 2-1 (14′ Priskin, 83′ Henriksen (og), 87′ Henriksen)

Ungheria

Irlanda–Bosnia – La sorpresa più grande arriva da Dublino, dove la squadra di O’Neill supera la favoritissima Bosnia. Walters, Brady e Mccarthy trascinano l’Irlanda, mentre deludono molto i due romanisti Pjanic e Dzeko. All’andata era finita 1-1 sotto un fitta nebbia, ma al ritorno non c’è stata praticamente partita. L’Irlanda accede meritatamente agli Europei, mentre la Bosnia torna mestamente a casa non ripetendo l’exploit di due anni fa, quando si qualificò clamorosamente ai mondiali.

Andata: Bosnia – Irlanda 1-1 (82′ Brady, 85′ Dzeko)
Ritorno: Irlanda – Bosnia 2-0 (24’rig. Walters, 70′ Walters)

Slovenia – Ucraina – Era lo scontro probabilmente più squilibrato e tale è stato. L’Ucraina domina all’andata, dove avrebbe meritato un risultato ben più rotondo del 2-0; mentre al ritorno, nonostante lo svantaggio iniziale, non rischia tantissimo e trova il pareggio nel finale. Yarmolenko-Konoplianka, che costituiscono una delle coppie più forti del panorama europeo,  non potevano mancare ai prossimi Europei. L’Ucraina potrebbe essere una mina vagante, in quanto squadra completa, tenace e fantasiosa. La Slovenia, invece, nonostante alcune buone individualità, deve rimandare l’appuntamento con la fase finale.

Andata: Ucraina – Slovenia 2-0 (22′ Yarmolenko, 54′ Seleznyov)
Ritorno: Slovenia – Ucraina 1-1 (11′ Cesar, 97′ Yarmolenko)

Danimarca – Svezia – Questo scontro è stato sicuramente il più bello. Entrambe le nazionali avrebbero meritato il pass per la Francia, ma alla fine ha prevalso la Svezia. Anzi no, ha prevalso Ibrahimovic. Le due squadre, infatti, si equivalgono ma gli svedesi hanno in rosa uno dei giocatori più forti del pianeta. Due grandi prestazioni, coronate da tre reti, della stella del PSG decidono il doppio confronto. Ibra può così disputare la fase finale, dopo aver saltato il mondiale due anni fa, mentre la Danimarca recrimina soprattutto le occasioni sprecate nel girone (dove è stata eliminata dall’Albania).

Andata: Svezia – Danimarca 2-1 (45′ Forsberg, 50’rig. Ibrahimovic, 80′ Jorgensen)
Ritorno: Danimarca – Svezia 2-2 (19′ Ibrahimovic, 76′ Ibrahimovic, 81′ Poulsen, 91′ Vestergaard)

Ibra

QUALIFICATE
1^ Fascia:
Francia, Spagna, Germania, Inghilterra, Portogallo, Belgio

2^ Fascia: Italia, Russia, Svizzera, Austria, Croazia, Ucraina

3^ Fascia: Rep. Ceca, Svezia, Polonia, Romania, Slovacchia, Ungheria

4^ Fascia: Turchia, Irlanda, Islanda, Galles, Albania, Irlanda del Nord

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *