Montella, non c’è due senza tre

Ferrero presenta il nuovo allenatore

Genova – la Sampdoria, dopo un inizio di stagione traballante dettato dalla scottante eliminazione dall’Europa League per opera del Vojvodina, ha visto Mister Zenga sotto i riflettori privandolo fin da subito della tranquillità necessaria per guidare la squadra. La sconfitta casalinga ad opera della Fiorentina è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso costandogli l’esonero.

Montella alle prese con la Fiorentina
Montella alle prese con la Fiorentina

Possiamo dire che la vittoria della Fiorentina sia stato l’ultimo regalo della squadra viola a Vincenzo Montella, molto legato ai toscani con cui ha passato tre anni bellissimi che gli hanno conferito esperienza e lo hanno fatto crescere come allenatore. Con l’esonero di Zenga ecco che si spalancano per lui le porte della Samp, dove si reca senza pagare la clausola rescissoria prevista dal vecchio contratto con la Fiorentina grazie al via libera della società.

Per l’ex aeroplanino è un sogno che si realizza: il suo rapporto con la Sampdoria inizia nel lontano 1996, quando approda in blucerchiato dopo un discusso trasferimento dal Genoa. Qui giocò tre grandi stagioni prima di approdare alla Roma. Nel 2008, ormai sul finire di una brillante carriera da calciatore, torna ad indossare per una stagione la maglia blucerchiata. Adesso, il terzo ritorno lo corona da allenatore, portando un nuovo bagaglio di serietà, esperienza ed entusiasmo che ridara’ grinta alla squadra con cui ha firmato un contratto di oltre due anni fino al 2018.

Uno dei tanti aeroplanini regalati da Montella alla gradinata sud
Uno dei tanti aeroplanini regalati da Montella alla gradinata sud

Il neo-allenatore, alla sua prima conferenza stampa, afferma di non basarsi su un “modo di gioco”, ma piuttosto sul “principio di gioco”. Difficile quindi tracciare un “modulo-Montella”. Il tecnico riserva poi belle parole per il predecessore Walter Zenga, che grazie all’ottimo lavoro svolto gli lascia solide basi su cui partire.

I tifosi attendono fiduciosi il prossimo match in Friuli contro l’Udinese, l’avversario è illustre, ma la fiducia in casa Samp è alta e ci si attende che l’ex aeroplanino sia in grado di far volare la sua Samp, come tante volte ha già mostrato di saper fare.

Non possiamo che fare un grande in bocca al lupo a Vincenzo per questa nuova avventura!

Montella-Sampdoria

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *