Juve-Milan 1-0: Dybala segna, ma è la noia la vera vincitrice

TORINO – Finisce 1-0 allo Juventus Stadium una delle partite più noiose della giornata, se non dell’intera stagione. In Inghilterra si giocava Manchester City-Liverpool (1-4), in Spagna era di scena il Clasico tra Real-Barça (0-4). Pioggia di gol ovunque tranne che nel Nord italia, con una partita che 12 anni fa valeva la Champions, ma che stasera ha annoiato chiunque. 

NOIA TOTALE – Poca qualità in ogni reparto, da ambo le parti. Il Milan si presenta con Niang-Cerci sulle fasce, la Juve con Mandzukic-Dybala, ma la sensazione è che le squadre abbiano più paura di perdere che coraggio per vincerla, questa partita. Nel primo tempo si ricordano un tiro da fuori di Marchisio e qualche sgroppata degli esterni rossoneri, senza particolari emozioni. Le uniche vere emozioni sono i fischi ad Hernanes, mai amato dal popolo interista, particolarmente fischiato da quello juventino. 

DYBALA GOL – Nel secondo tempo la musica cambia poco e a questi ritmi l’unico davvero felice e Riccardo Montolivo, che inserisce la retromarcia (nemmeno la prima) e addormenta ulteriormente i ritmi dei rossoneri. La prima emozione arriva su un’azione del Milan, con Niang che fa fallo (secondo l’arbitro) e Bonaventura che viene abbattuto da Chiellini, ma il fischio che arriva è per sanzionare Niang e non l’abbattimento del trequartista rossonero: poche proteste per non turbare l’aria da ninna nanna che aleggiava allo Stadium. È solo al minuto 20 della ripresa che viviamo l’unica emozione della partita: Alex Sandro scatta in fascia servito da Pogba e dopo un controllo volante mette in mezzo per Dybala, che controlla in area di rigore e fulmina l’incolpevole Donnarumma. 1-0 e bianconeri che trovano il massimo risultato con il minimo sforzo. Il Milan dorme per altri 27 minuti e si sveglia solo nel recupero, con Cerci che da fuori area prova a pareggiare con il suo sinistro, ma Buffon devìa lateralmente e le speranze rossonere si spengono. 

La Juve vince e porta a casa 3 punti fondamentali per l’obiettivo minimo annunciato, la qualificazione in Champions. Il Milan perde senza demeritare, ma senza neanche meritare un ipotetico pareggio/vittoria. Una strana via di mezzo, che non si sa dove porterà i rossoneri. 

TABELLINO 

JUVENTUS-MILAN 1-0 (PT 0-0)

MARCATORE: Dybala al 20′ s.t.

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Evra (dal 29′ p.t. Alex Sandro); Sturaro, Marchisio, Pogba; Hernanes (dal 1′ s.t. Bonucci); Dybala (dal 36′ s.t. Morata), Mandzukic. (Neto, Rubinho, Rugani, Lemina, Cuadrado, Vitale, Zaza). All. Allegri.

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka (dal 29′ s.t. Luiz Adriano), Montolivo, Bonaventura; Cerci, Bacca, Niang (dal 39′ s.t. Honda). (Abbiati, Livieri, De Sciglio, Mexes, Zapata, Calabria, Mauri, Nocerino, Poli, Suso). All. Mihajlovic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *