Milan-Sampdoria 4-1: calcio spettacolo a San Siro, che Niang!

MILANO – Nell’ultima giornata di Novembre il Milan che scende in campo a San Siro è finalmente di quello che non ti aspetti: squadra corta, tanta corsa e un Niang super detronizzano la Sampdoria, che esce dal Meazza con le ossa completamente rotte, travolto dal 4-1 finale. 

NIANG SHOW – Le luci della ribalta sono tutte per lui: Niang. Ogni volta che prende palla diventa il pericolo numero uno per i blucerchiati, che non sanno mai come fermarlo. Ed è proprio una sua iniziativa a dare il vantaggio al Milan con Jack Bonaventura, che deve solo spingere in rete il cross di Niang per il gol del vantaggio. La Samp non reagisce e il Milan, con Cerci e Bacca, prova a raddoppiare, riuscendoci solo al tramontare del primo tempo, quando Bonaventura viene steso in area e l’arbitro concede il rigore: 2-0 di Niang e partita già chiusa. 

CORSA E CUORE – Sono questi due elementi che prevalgono nella serata rossonera. Tutti corrono tutti ci mettono il cuore per agire come squadra e non come singolo. E i frutti vengono raccolti subito, quando Viviano rimette in gioco un pallone troppo velocemente che viene intercettato da Niang, che a tu per tu fredda il portiere e fa 3-0. La Samp sparisce dal campo e Montella subisce la seconda sconfitta in due giornate, che viene appesantita dal gol di Luiz Adriano a 10 minuti dalla fine. A nulla servirà il rigore inventato e la trasformazione di Eder per il 4-1. 

Il Milan finalmente diverte i propri tifosi e mostra i muscoli, puntando a risalire in classifica e giocarsi le proprie chance per la Champions League. 

TABELLINO

MILAN-SAMPDORIA  4-1 

(primo tempo 2-0)

MARCATORI: Bonaventura (M) al 16′, Niang (M) su rigore al 38′ p.t.; Niang (M) al 4′, Luiz Adriano (M) al 34′, Eder (S) su rigore al 42′ s.t.

MILAN (4-4-2): Donnarumma, Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Cerci (dal 35′ s.t. Honda), Kucka (dall’8′ s.t. Poli), Montolivo, Bonaventura; Bacca, Niang (dal 29′ s.t. Luiz Adriano). (Abbiati, Calabria, De Sciglio, Rodrigo Ely, Mexes, Zapata, Nocerino, Suso, Josè Mauri). All. Mihajlovic

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri (dal 19′ s.t. Pereira), Silvestre, Regini, Mesbah; Ivan (dal 29′ s.t. Palombo), Fernando, Barreto; Soriano; Muriel (dal 18′ s.t. Bonazzoli), Eder. (Brignoli, Puggioni, Cassani, Pereira, Carbonero, Christodoulopoulos, Rocca, Cassano, Rodriguez). All. Montella

ARBITRO: Doveri di Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *