Master Group Volley Cup, ottava giornata: Modena domina Casalmaggiore, Novara l’affianca in vetta alla classifica, vince ancora il Club Italia

All’ottava giornata d’andata il massimo campionato di volley femminile si mostra sempre più incerto ed equilibrato con sette squadre racchiuse in 4 punti. La capolista Casalmaggiore, prima con 16 punti, è stata costretta ad arrendersi nettamente a Modena per 3-0 e ne ha approfittato Novara per affiancarla grazie alla vittoria in quattro parziali nel big match contro Conegliano. Vittorie anche per Montichiari al tie-break contro Scandicci e Busto Arsizio in quattro set contro Firenze. Il match tra neo promosse va a Vicenza vittoriosa in cinque set a Bolzano. Da segnalare il secondo successo consecutivo del Club Italia contro Bergamo al secondo stop di fila.

liu jo
La Liu Jo Modena festeggia il netto 3-0 contro la Pomì Casalmaggiore

RISCATTO – Dopo due sconfitte consecutive torna al successo l’Unendo Yamamay Busto Arsizio che si impone in trasferta sul fanalino di coda Il Bisonte Firenze. Le bustocche vincono abbastanza agevolmente i primi due parziali conducendoli sempre in vantaggio, nel terzo arriva la reazione delle toscane che restano in partita fino al 20-21 del quarto set prima di subire il break decisivo. Le biancorosse sono state più incisive sia in battuta (12 a 9) che a muro (ben 14 contro i soli 5 delle padrone di casa). A Firenze non basta la positiva serata di Turlea a segno 23 volte con il 43% offensivo ed i 13 a testa delle schiacciatrici Negrini e Vanzurova. Per Busto la migliore è sempre Lowe a segno con 25 punti, il 44% in attacco e 5 ace, 13 per Degradi e 10 per le due centrali Pisani e Thibeault (quest’ultima all’esordio nello starting-six).

FACILE – Dura una settimana il primato solitario della Pomì Casalmaggiore che cade malamente al Pala Panini contro una super Liu Jo Modena che non concede niente alle ospiti e gioca la partita perfetta collezionando il quarto 3-0 casalingo in altrettanti match. Le emiliane sono più incisive in attacco con il 47% di squadra contro il 34% delle ospiti e più prolifiche a muro (9 contro 3). Le casalasche non riescono mai ad entrare in partita e finiscono per arrendersi in 1 ora e 8 minuti di gioco. Bene Diouf con 13 conclusioni vincenti e Folie ed Heyrman entrambe a quota 10, per la Pomì, in campo senza Piccinini, si salva solo Kozuch a segno 13 volte.

BIG MATCH – L’Igor Gorgonzola Novara si aggiudica la sfida di vertice contro l’Imoco Conegliano in quattro set. Partono meglio le padrone di casa che vincono a 18 il set d’apertura, poi la partita segue i binari dell’equilibrio con l’Imoco che riesce a pareggiare i conti e si porta in vantaggio per 21-19 nel terzo ma Novara non ci sta e cambia l’inerzia del set portandosi in vantaggio grazie soprattutto al servizio (9 ace a 5, identico il bilancio anche dei muri); nel quarto si va avanti punto a punto, è ancora Conegliano a creare il primo break e a restare avanti fino a metà parziale, poi Novara riprende in mano la partita e chiude in crescendo. Per le padrone di casa tutte in doppia cifra le attaccanti con Fabris a risultare l’mvp con 25 punti (ottimo 50% in attacco) ben coadiuvata da Rousseaux a quota 14. Tra le ospiti non basta il duo americano Hodge-Robinson a quota 18.

TIE-BREAK – Sono state ben tre le sfide al tie-break di questa ottava giornata, il più sorprendente ha visto la vittoria del Club Italia, seconda consecutiva, ai danni della Foppapedretti Bergamo. Le azzurrine di Lucchi si sono portate subito sul 2-0, quindi hanno subito la reazione delle ospiti per il 2-2, il quinto set è stato combattuto punto a punto ma ha visto sempre avanti il Club Italia che ha chiuso sul 15-13. Decisiva per la vittoria la buona prestazione corale dove Zanette è risultata la migliore con 18 punti ed il 46% in attacco, molto bene anche Egonu con 16 punti e Guerra con 15. A Bergamo non sono bastate Barun Sylla rispettivamente a quota 22 e 17.

club italia
Seconda vittoria consecutiva per il Club Italia che supera al tie-break la Foppapedretti Bergamo

Vince al tie-break anche la Metalleghe Sanitars Montichiari contro la Savino del Bene Scandicci in un match molto avvincente ed importante in chiave play-off. Le padrone di casa sfruttano l’ottima prestazione di Barcellini a segno 23 volte, Tomsia Gioli rispettivamente con 20 e 19, dall’altra parte non bastano i 21 di Nikolova ed i 20 di Pietersen.

Successo esterno al tie-break contro il Sudtirol Bolzano per l’Obiettivo Risarcimento Vicenza che si porta in ottava posizione. Le vicentine passano in Alto Adige grazie ai 20 di Partenio e i 19 di Drpa. Non basta alle padrone di casa l’ottima prestazione offensiva di Martinez la migliore di giornata con 29 sigilli.

PROSSIMO TURNO – Prosegue senza sosta il massimo campionato di volley femminile e tra mercoledì 02 e giovedì 03 si disputerà il secondo turno infrasettimanale della stagione. Le sfide più attese si giocheranno a Bergamo che ospita Piacenza e a Scandicci che attende Novara. Partita importante in chiave play-off tra Busto Arsizio e Montichiari, mentre Conegliano ospita il Club Italia e Modena va a far visita a Vicenza. Infine il posticipo di giovedì vedrà in campo Casalmaggiore e Bolzano.

Risultati 8^ giornata:

Il Bisonte Firenze – Unendo Yamamay Busto Arsizio 1-3 (19-25 20-25 25-19 21-25)

Igor Gorgonzola Novara – Imoco Volley Conegliano 3-1 (25-18 22-25 25-23 25-21)

Liu Jo Modena – Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-16 25-15 25-16)

Metalleghe Sanitars Montichiari – Savino del Bene Scandicci 3-2 (25-19 25-27 25-18 17-25 15-11)

Sudtirol Bolzano – Obiettivo Risarcimento Vicenza 2-3 (21-25 20-25 25-17 25-19 13-15)

Club Italia – Foppapedretti Bergamo 3-2 (25-20 27-25 22-25 13-25 15-13)

Riposa: Nordmeccanica Piacenza.

Classifica: Casalmaggiore 16, Novara 16, Conegliano 15*, Modena 14, Piacenza 14, Scandicci 13, Busto Arsizio 12*, Vicenza 10*, Bergamo 10, Montichiari 9*, Club Italia 6, Bolzano 6, Firenze 3*.

* = 1 partita in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *