IL SASSUOLO STOPPA LA VIOLA. FINISCE 1-1 IL MATCH DEL “MAPEI STADIUM”

Accade tutto nel primo tempo: sblocca subito Borja Valero, Floccari sigla il pari di testa. Fiorentina terza a 29 punti; neroverdi a pari punti (24) col Milan in piena zona Europa.

Reggio Emilia – Secondo pareggio di fila per la Fiorentina che vede sia sfumare la vetta della classifica che avvicinare le inseguitrici (Juventus su tutte). I ragazzi di Paulo Sousa, dopo una partenza sprint, sembrano poter dominare l’incontro ma devono fare i conti con la gagliarda squadra di Eusebio Di Francesco che corre, lotta, pressa, gioca bene e alla fine merita questo punto, nonostante sia priva dello squalificato Berardi.

PRIMI MINUTI: FURIA VIOLA – La Fiorentina parte fortissimo e mette il Sassuolo  alle corde. Borja Valero sale immediatamente in cattedra con Ilicic, su cui c’è un intervento di Acerbi più che dubbio in area. il centrocampista spagnolo mette subito in difficoltà Consigli con un cross tagliato e dopo pochi minuti trova l’appuntamento col suo secondo gol in campionato: cross rasoterra dello sloveno,  Pepito Rossi (preferito a Kalinic e Babacar a sorpresa) cicca la palla che arriva a proprio a Borja che senza problemi insacca alle spalle del portiere ex Atalanta.

Foto: Gazzetta dello sport

ZUCCATA DI FLOCCARI – La qualità dei palleggiatori viola fa la differenza nei primi 30 minuti. Un’azione da manuale del calcio con protagonisti ancora l’onnipresente Borja Valero, il sempre più convincente Bernardeschi e Ilicic, mette quest’ultimo a tu per tu con l’estremo difensore neroverde che respinge bene il destro poco pungente del fantasista. Ma da quel momento il Sassuolo risale la china e comincia a far del male, soprattutto sulle fasce, alla retroguardia viola. E proprio dalla corsia laterale destra, in seguito ad un corner al 42′, arriva in area una bellissima palla tagliata crossata da Vrsaliko su cui si avventa Floccari: grande stacco su Gonzalo Rodriguez e 1 a 1.

Foto: Ansa

SECONDO TEMPO – Parte meglio il Sassuolo nella ripresa che preme di più e imbriglia il gioco degli ospiti. Entra in campo Kalinic (al posto di un’evanescente Rossi)  diventato quasi un talismano porta-fortuna. Ma la squadra dei Della Valle sfiorano il nuovo vantaggio con Pasqual che su un rinvio di testa maldestro di Cannavaro colpisce di prima intenzionema Consigli è bravo a deviare in angolo. Dalla parte opposta è ancora Floccari ad avere l’occasione per mandare avanti i suoi al 22′ ma indugia troppo  e Tatarusanu lo “mura” in angolo. Le fatiche di coppa si fanno sentire e allora Paulo Sousa cambia Badelj con Verdù; Di Francesco cambia Laribi con Biondini, per dare sostanza alla mediana e inserisce anche Floro Flores, sacrificando l’autore del gol Floccari. Ma poco o nulla accade da quì alla fine con i padroni di casa ormai spauracchio delle “grandi”. La Viola frena ancora, dopo il pari con l’Empoli, vedendo arrivare da dietro Juventus e Milan e mancando l’occasione per agganciare nuovamente la testa della graduatoria.

SASSUOLO-FIORENTINA 1-1
MARCATORI: Borja Valero (F) al 5′, Floccari (S) al 42′ p.t.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Laribi (dal 26′ s.t. Biondini), Magnanelli, Missiroli; Defrel, Floccari (dal 32′ s.t. Floro Flores), Sansone (dal 43′ Politano). (Pegolo, Pomini, Gazzola, Ariaudo, Longhi, Pellegrini, Fontanesi, Duncan, Falcinelli). All. Di Francesco.
FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Roncaglia, Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Badelj (dal 24′ s.t. Verdù), Vecino, Pasqual (dal 34′ s.t. M. Alonso); Borja Valero, Ilicic; Rossi (dall’11’ s.t. Kalinic). (Lezzerini, Sepe, Tomovic, Gilberto, Suarez, Rebic, Mati Fernandez, Babacar). All. Paulo Sousa.
ARBITRO: Massa di Imperia.
NOTE: Ammoniti Floccari (S), Vrsaljko (S), Badelj (F) per gioco scorretto. Recuperi 1′ p.t. 3′. s.t.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *