NAPOLI-INTER 2-1, LE PAGELLE: HIGUAIN “MARZIANO”, LJAJIC LEADER TECNICO

NAPOLI (4-3-3)

Reina 7,5 – Un intervento al 94′ che vale più di un gol. Con Higuain è il leader di questa squadra. SUPERMAN

Hysaj 6 – Va un pò in bambola nel finale, come tutta la squadra ma nel complesso è sufficiente. COSTANTE

Albiol 6 – In difficoltà palese negli ultimi minuti come non lo si vedeva da tempo. Oscura Icardi nel primo tempo e serve l’assist per il secondo gol di Higuain. SOSPIRO DI SOLLIEVO.

Koulibaly 7 – Sarri lo ha “semplicemente” trasformato nel miglior difensore del campionato. Strapotere fisico abbinato a diligenza tattica e buoni piedi in fase d’impostazione. INVALICABILE

Ghoulam 6 – Soffre Biabiany e D’Ambrosio nella ripresa. Spinge quando può. VA BENE COSì

Allan 6,5 – Come al solito ben oltre la sufficienza la prestazione dell’ex Udinese, utile sia in interdizione che in fase d’impostazione. Suo il “merito” dell’espulsione di Nagatomo. Perde lucidità nel finale. PREZZEMOLO.

Jorginho 6 – Fulcro del gioco azzurro. Per un’ora i nerazzurri provano a pressarlo ma non gliela tolgono mai. S’impaurisce come il resto dei compagni gli ultimi 20 minuti e crea un buco davanti la difesa. CHE REGISTA!

Hamsik 6 – Arriva alla conclusione un paio di volte ma incide poco da quel punto di vista. Molto meglio in fase di fraseggio.  A QUANDO UN GOL? (Dal 35′ s.t. David Lopez s.v.) 

Callejon 6,5 – Resta ancora all’asciutto di gol ma per volontà e dedizione è da pallone d’oro. Insegue tutti fino allo sfinimento. Prende parte attivamente al primo gol. DURACELL (Dal 42′ s.t. Maggio s.v.)

Higuain 8 – Praticamente fuori categoria, un marziano. Ha due sole palle gol, neanche troppo pulite, e le trasforma in oro. RE DEL CAMPIONATO

Insigne 6 – Ha fatto certamente partite migliori lo “scugnizzo” di Frattamaggiore. Raramente salta D’Ambrosio che limita il suo potenziale. NORMAL DAY (Dal 25′ s.t. El Kaddouri 5,5 – Entra per far ragionare i suoi e tener palla ma è il primo a sbagliare appoggi e ripartenze. MALUCCIO)

 

INTER (4-3-3)

Handanovic 6,5 – Non ha responsabilità sulle reti e compie un grande intervento su Higuain, negandogli la tripletta. SEMPRE SUPER

D’Ambrosio 6,5 – Ha sulla carta uno degli avversari più difficili da affrontare in questo campionato (Insigne) ma se la cava bene e rischia anche di fare l’assist del pareggio sul palo di Jovetic. CONCENTRATO

Miranda 6,5 – Altra ottima partita del capitano del Brasile, leader indiscusso del reparto difensivo. Gli sfugge il “Pipita” sul secondo gol ma probabilmente nessun difensore al mondo avrebbe fatto di meglio. Sfiora il gol del pareggio all’ultimo respiro con uno stacco imperioso di testa ma Reina e il palo gli negano questa gioia. ACCIAIO

Murillo 5,5 – Svirgola la prima palla della sua partita, che costa lo svantaggio immediato. Nonostante nel complesso giochi bene e concentrato questo errore pesa sul giudizio. PECCATO

Nagatomo 4,5 – Tante le proteste di Mancini sulla sua espulsione che ha condizionato buona parte del match. Il giapponese, però, è troppo incauto e precipitoso. ARRUFFONE

Guarin 5,5 –  Una bella giocata gli fa sfiorare il gol nel primo tempo, giocato nel complesso discretamente. Nella ripresa è troppo impreciso e nervoso. DOPPIA FACCIA (Dal 16’s.t. Biabiany 6,5 – Come ormai consuetudine, il francesino riesce a dare quella marcia in più soprattutto in occasioni in cui bisogna rimontare. Bella la palla al centro che avrebbe cambiato la storia se Reina non si fosse superato su Miranda. VOILA’ JONATHAN)

Brozovic 6,5  – Obiettivamente a non vederlo sempre titolare un pò ci si domanda il perchè. Qualità (uno dei pochi sulla mediana) e quantità per il croato che corre a più non posso chiudendo spazi e ripropondesi con continuità. EPIC BROZO.

Medel 5,5 – Non incappa in una delle sue migliori serate in nerazzurro. Fatica, come al solito, nell’impostazione e sbaglia spesso anche i tempi del pressing, lasciandosi buchi pericolosi in cui si inseriscono gli incursori napoletani. SOFT PITBULL

Perisic 6  – Male il primo tempo, in cui cerca di strafare e sbaglia anche tecnicamente. Dà comunque il suo apporto in fase difensiva rifacendosi in parte nella ripresa. Ci si aspetta sempre molto di più dall’ala croata. MAI ABBASTANZA (Dal 38’s.t. Jovetic 6,5 – Sicuramente non avrà preso bene l’esclusione dal primo minuto e l’ingresso solo nel finale. Prova subito a dare quel tocco di fantasia in più e sfiora la segnatura con un grande stacco. Probabilmente questa Inter non può farne a meno in certe partite. SFIGATO)

Icardi 5 – Come spesso gli capita in questa stagione la vede poco, chiuso nella morsa dei “colossi” partenopei. Prova a dare il suo contributo con qualche giocata da “boa” e va alla conclusione solo con un debole colpo di testa. DELUSO    (Dal 1′ s.t. Telles 6 – Entra in una situazione non facile ma si fa trovare pronto in entrambe le fasi. MIGLIORATO)

Ljajic 7 – Il migliore dei suoi. Relagato sulla fascia nel primo tempo, la vede poco. Nella ripresa diventa una furia, alzando il livello sia tecnico che caratteriale. Segna il primo gol in nerazzurro ed è il vero leader di giornata. INDISPENSABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *