Fiorentina sotto il segno di Kalinic, 3-0 contro l’Udinese

Match casalingo per la Fiorentina che arriva da tre pareggi consecutivi e deve assolutamente sbloccarsi contro l’Udinese di Colantuono che invece è in striscia positiva con tre vittorie di fila. Sosa schiera una formazione super offensiva mentre Colantuono prova il tutto per tutto con il tandem d’attacco formato da Thereau e Aguirre.

KALINIC DAL PRIMO MINUTO – Torna dal primo minuto di gioco la super star viola, Nikola Kalinic, il croato ha segnato già ben 9 reti su 27 tiri complessivi. Il suo gioco dispendioso e di sacrificio gli è costato solamente due panchine in serie A quest’anno nella quale oltretutto sono arrivati due pareggi inaspettati, sarà solamente una coincidenza ?

Oggi al Franchi, a supporto di Kalinic ci saranno il solito Borja Valero e Ilicic, pagano dazio in panchina Babacar e Rossi.

Queste le due formazioni schierate in campo :

FIORENTINA (3-4-1-2): Tatarusanu; Roncaglia, Gonzalo, Astori, Bernardeschi, Badelj, Vecino, Alonso, Ilicic, Borja Valero, Kalinic. Allenatore: Sousa
UDINESE (3-5-2): Karnezis; Piris, Danilo, Felipe, Widmer, Badu, Lodi, Iturra, Edenilson, Aguirre, Thereau. Allenatore: Colantuono

FISCHIO D’INIZIO – Bastano solamente 3 minuti e subito una grandissima occasioni per Nikola Kalinic, l’uomo più atteso della partita, dopo una grande azione di Bernardeschi sulla destra, il croato non trova il coraggio di tirare e Karnezis intercetta il pallone. I primi 15′ di partita sono caratterizzati dalla Fiorentina che tenta di fare il proprio gioco, soprattutto grazie agli inserimenti di Alonso e Bernardeschi che cercano di mettere i propri attaccanti in situazioni pericolose. Il primo spunto della squadra ospite arriva al 17′ quando Thereau riesce in un fazzoletto a far fuori il difensore viola e servire un pallone per Badu che di testa sfiora lo specchio della porta.

SI SBLOCCA LA PARTITA – Al 26′ la partita si sblocca, dopo un azione turbolenta, Badelj tira dalla distanza, il pallone viene deviato da Kalinic e Karnezis può solamente stare a guardare il pallone che entra nella sua porta. Grazie a questa rete aumenta il bottino dell’attaccante viola che arriva a quota 10. Al trentesimo minuto l’Udinese sfiora il pareggio con il colpo di testa di Widmer che si stampa sul palo. Il primo tempo termina con una super occasione per Kalinic che al volo non trova la giusta coordinazione per affondare il colpo del 2-0. Dopo due minuti di recupero l’arbitro Guida fischia e manda le due squadre negli spogliatoi. Finisce 1-0 per i viola che meritano questo risultato e che forse se fossero stati più pratici che “belli” sarebbero anche riusciti a trovare il raddoppio. Dalla parte dell’Udinese invece si è visto soltanto Thereau mentre assolutamente insufficiente la prestazione di Aguirre.

LA PARTITA SI COMPLICA – Nonostante l’ingresso in campo di Di Natale, la situazione si complica molto per gli undici di Colantuono. Al 62′ arriva il raddoppio viola grazie al calcio di rigore realizzato da Ilicic; il penalty era nettissimo ed è stato guadagnato da Kalinic che è stato travolto da Badu. Poi dal 63′ al 65′ una serie di occasioni consecutive da una parte all’altre, apre le danze Di Natale, poi Kalinic che non riesce a servire Ilicic e infine ancora Totò Di Natale che sbaglia praticamente un rigore in movimento. Grazie all’inserimento di Di Natale l’Udinese ha cominciato ad essere pericolosa, giornata storta invece per il classe’94 Aguirre. Il secondo tempo è più vivace ed intenso rispetto al primo, le squadre sono lunghe e ci sono capovolgimenti di fronte continui. E’ giusto sottolineare la prestazione di Marco Alonso che è sovrano della fascia sinistra, gioca una partita di forte sacrificio, lotta su ogni pallone e in un paio di occasioni va anche vicino al goal.

IL COLPO DEL KO – all’ 85′ minuto arriva il colpo del Knock Out, lo specialista Gonzalo Rodríguez salta più in alto di tutti e insacca il pallone alle spalle di Karnezis; secondo goal stagionale per il capitano dei viola. La partita si conclude così, risultato finale 3-0. La squadra di casa ha sicuramente meritato questa vittoria, ma l’Udinese ha comunque disputato una bella partita, forse meglio nel secondo tempo grazie all’inserimento in campo di Di Natale. Ora Sosa può concentrarsi sul big match della settimana prossima contro la Juventus.

TABELLINO E PAGELLE :

Fiorentina Udinese 3-0

Fiorentina Tatarusanu 6; Tomovic 6,5, Rodriguez 6, Astori 6; Bernardeschi 6,5 (88′ Babacar sv), Badelj 6,5, Vecino 6, Marcos Alonso 7; Borja Valero 6 (81′ Gilberto sv), Ilicic 7 (75′ Pasqual 6); Kalinic 7.

Udinese  Karnezis 6; Piris 6, Danilo 6, Felipe 5,5 (77′ Marquinho sv); Widmer 6, Badu 6, Lodi 5,5, Iturra 5,5 (58′ Bruno Fernandes 6), Edenilson 6; Aguirre 5 (58′ Di Natale 6), Thereau 6,5.

MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN: Anche in questa partita il titolo di migliore in campo se lo prende Nikola Kalinic, oltre al goal fortunoso, il croato è sempre stato nel pieno delle azioni, si è sempre sacrificato per i propri compagni e ha preso calci per 90 minuti senza mai fiatare. Ormai è una garanzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *