Milan fai attenzione, l’Europa si sta allontanando!

Milanello – I Rossoneri tornano al lavoro dopo la tutt’altro che convincente ed esaltante trasferta in casa del Carpi (penultimo in classifica). Tornare a Milano con un misero punto in una partita sulla carta decisamente abbordabile non ha fatto piacere a Mihajlovic, apparso innervosito nel post-partita di domenica sera, né tanto meno ai tifosi, in polemica con l’intero ambiente da parecchio tempo. Il clima che si respira in casa rossonera non è dei più distesi, con un allenatore che cerca di salvare il salvabile e una società apparsa un po’ allo sbaraglio. Nulla per il momento è ancora compromesso, però l’obiettivo inizialmente dichiarato (il ritorno in Europa) si sta man mano allontanando.

I PROSSIMI IMPEGNI – Nelle ultime quattro partite del girone di andata del Campionato il Milan si trova ad affrontare (Roma a parte) squadre del tutto abbordabili, anche se abbastanza ostiche, ovvero, nell’ordine, Verona, Frosinone e Bologna. Gli esiti di questi incontri e la conseguente posizione di classifica andranno a delineare quali saranno le vere ambizioni e i possibili traguardi della squadra. Le prove fino ad ora fornite non hanno delineato un quadro preciso della situazione, in quanto i Rossoneri hanno alternato prove decisamente convincenti (vedi vittoria contro la Sampodoria) a prestazioni alquanto negative, in termini sia di risultato sia di qualità del gioco. Il mercato di riparazione di Gennaio è ormai alle porte, anche se la società non sembra disposta a grandi opere per rinforzare un organico apparso non proprio consono alla storia rossonera.

LA LOTTA PER L’EUROPA –  Dato per scontato che la questione scudetto e zona Champions è limitata a tre/quattro squadre, la lotta per conquistare un posto in Europa League vede interessate molti club, tra i quali il Milan. Tra la Roma, attualmente quarta, e l’Empoli, che occupa la decima posizione in classifica, ci sono solamente sette punti di distacco, il che rende la lotta molto serrata. Juve, in netta ascesa dopo un avvio difficile, e Roma al momento sono le favorite a centrare questo obiettivo (se non qualcosa di più grande); dietro loro un sorprendente Sassuolo, ormai non più sorpresa ma solida realtà, guida un trenino abbastanza compatto di squadre con grandi ambizioni ma apparse in difficoltà, come Lazio, Udinese e Sampdoria. Gli stimoli per centrare l’obiettivo Europa ci sono, però bisogna prestare molta attenzione a queste squadre, perché troppi passi falsi in un Campionato così equilibrato possono risultare fatali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *