Dopo il pari in extremis con la Roma, il Toro visita la rivelazione Sassuolo

TORINO – Dopo il pareggio in extremis con la Roma, il Torino se la vedrà a Reggio Emilia con la rivelazione Sassuolo. I granata sperano ovviamente di continuare la striscia positiva che dura da tre giornate, e forse contano scaramanticamente sul fatto che i neroverdi non li hanno mai battuti in casa.

UN TORO DISCRETO MA UN PO’ INCONCLUDENTE – La partita con i giallorossi ha mostrato un Toro che continua a godere di un momento buono ma non buonissimo. La sterilità in attacco persiste, e lo dimostrano le poche azioni prodotte ed il gol trovato solo nel finale su rigore (peraltro dubbio). D’altra parte, la difesa sicuramente copre meglio di prima. Tra alti e bassi, è comunque un Toro che mostra di potersi giocare un posto in Europa League.

Maxi Lopez, attaccante del Torino (immagine sport.notize.it)
Maxi Lopez, attaccante del Torino (immagine sport.notize.it)

IL BORSINO GRANATA: CHI SALE E CHI SCENDE – Il match con la Roma rilancia senz’altro le quotazioni di Maxi Lopez, ammesso che siano mai scese: l’argentino vivacizza sempre il match quando entra, ed ha trovato la freddezza di siglare il rigore in un momento delicato trovando anche il secondo gol consecutivo dopo quello col Cesena in Coppa Italia. Bene anche la difesa tranne Padelli: il portiere granata praticamente non è mai impegnato, finchè sulla punizione di Pjanic fa una papera di quelle che ogni tanto gli capitano. Malino anche Quagliarella che proprio non trova la luce in fondo del tunnel.

Daniele Padelli, portiere del Torino (immagine La Stampa)
Daniele Padelli, portiere del Torino (immagine La Stampa)

ORA IL SASSUOLO – Come si diceva, il Sassuolo è una delle rivelazioni di stagione, con un attacco rodato e una difesa che regge bene. I ragazzi di Di Francesco vengono inoltre da un brillante successo esterno con la Sampdoria. Il tecnico neroverde potrebbe confermare l’undici di Marassi, con il dubbio da sciogliere tra Floccari o Defrel in attacco e tra Peluso e Longhi in difesa. Ventura recupera invece Gaston Silva, mentre deve rinunciare ancora ad Avelar. Ballottaggi Vives-Gazzi e Maxi Lopez-Quagliarella, con i primi avvantaggiati sui secondi.

Sassuolo's Sergio Floccari   jubilates with his teammates after scoring the goal  during the Italian Serie A soccer match US Sassuolo vs ACF Fiorentina at Mapei Stadium in Reggio Emilia,Italy, 30 November 2015.ANSA/SERENA CAMPANINI

IL RESTO DEL TORO: IL PUNTO SULLE SQUADRE GIOVANILI – La Primavera blocca in trasferta la capolista Entella e resta quarta nel girone; deve però smaltire la delusione della Coppa Italia, dove viene eliminata negli ottavi per lo 0-1 subito dal Genoa. Vittoriosa la Berretti: 1-0 sulla Lucchese e continua la risalita, anche se è quinta e la capolista Inter è davvero lontana. Perdono invece gli Allievi, 1-0 con il Genoa; i granata restano comunque primi nel girone a pari merito con la Juventus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *