Leicester City vince anche con il Chelsea – continua la favola della “Cenerentola” della Premier

vardy

Se a Settembre vi avessero chiesto chi sarebbe stato in testa al campionato di  Premier League il 15 dicembre, cosa avreste risposto ? Scommetto che in pochi avrebbero puntato sul Leicester City di Ranieri, una squadra che l’anno scorso giocava la Premier  dopo undici anni di assenza, la stessa squadra che nella passata stagione si piazzava quattordicesima in campionato ed era allenata da Nigel Pearson, ex calciatore del  Middlesbrough.

Invece quest’anno con una squadra che ha un valore economico nettamente inferiore alle sue concorrenti, si basti pensare che  la rosa del Leicester vale intorno ai 100mln mentre quella dello United intorno ai 393mln con l’unica differenza è che i primi sono in vetta al campionato mentre i secondi ricoprono la quarta posizione .

LA FAVOLA CONTINUA : Anche ieri sera nell’attesissimo “Monday Night”, il Leicester non ha deluso i 32 mila del King Power Stadium, battendo per 2-1 il Chelsea di Josè Mourinho. Sono serviti 34 minuti per sbloccare la partita, quando Riyiad Mahrez è riuscito con un  preciso fendente a pescare l’uomo dei record Jamie Vardy che trova bene lo spazio ed infila il pallone in rete. La rete del raddoppio arriva invece al 48′ quando il migliore in campo, l’algerino Mahrez accarezza il pallone in area e con il mancino segna un goal impressionante. E’ inutile, invece, al 77′ il goal del Chelsea con Remy che serve solo ad accorciare le distanze. Il risultato finale è di 2-1 per i padroni di casa, il sogno continua. A fine partita l’abbraccio di Mou con Ranieri spiega tutto. Spiega come ormai il portoghese si sia rassegnato a vedere le Foxes in vetta alla Premier e come il suo Chelsea non riesca proprio ad ingranare la marcia giusta, rimanendo ad un solo punto dalla zona retrocessione.

Piccola nota- Per capire il differente andamento di queste due formazioni, possiamo analizzare questa statistica : i due giocatori del Leichester, Vardi e Mahrez hanno segnato complessivamente 26 reti, mentre il Chelsea ne ha segnate solamente 17 in totale.

2015-12-14T205518Z_93128118_MT1ACI14222924_RTRMADP_3_SOCCER-ENGLAND-LEI-CHE-kyCF--698x458@Gazzetta-Web_mediagallery-article

LA COLONNA VERTEBRALE DELLA SQUADRA :

Jamie Vardy : Partiamo dall’uomo del momento, dal recordman, colui che è stato capace di superare il record di Van Nistelrooy segnando in 11 partite consecutive di Premier. Vardy è una punta centrale, che può essere adottato sia come ala che come seconda punta, ottimo fiuto per il goal insieme ad un buon tiro e notevole stacco di testa, fanno di lui il capocannoniere della Premier e l’attaccante della nazionale inglese. Jamie fino a al 2012 giocava nel calcio dilettantistico, più precisamente nel Fletwood Town. Nella stagione 2012\13 vi fu l’anno della svolta per l’attaccante che venne acquistato per 1 milione di sterline dal Leicester che all’epoca militava in Championship. In questo modo egli divenne il calciatore del campionato dilettantistico che venne pagato di più in tutta la storia. Se oggi possiamo definire la storia del Leicester una favola, sicuramente allora uno dei protagonisti è Jamie Vardy che in un paio di anni si è trovato da perfetto sconosciuto a star del calcio mondiale.

Riyiad Mahrez : saetta della Leicester, è così che viene chiamato l’algerino classe ’91 che in questo momento è oggetto di desiderio dei maggiori club europei. Pensare che a quindici anni lo scartarono da molti club poiché lo definivano “troppo piccolo e magro”, immagino che quegli scout si staranno mangiando le mani essendo che quel ragazzino gracile ora insieme a Vardy fa parte della coppia più temibile di tutto il campionato inglese. Egli fino al 2010 militava nel Quimper Cornouaille, quasi sconosciuta squadra francese, per poi essere ceduto al Le Havre nel 2010 e nel 2014 alla suo attuale club. Anche l’algerino può considerarsi quindi un giocatore predestinato e dal passato fiabesco.

Wes Morgan : Non può non entrare in questo elenco il Jamaicano naturalizzato inglese Wes Morgan, attuale capitano del Leicester City. Egli ha speso la maggior parte della sua carriera al Notthingam Forest dove oltretutto all’età di quindici anni venne anche rifiutato per poi passare ai vicini del County. Nel 1999 venne riacquisito dai Forest e nel 2012 venne ceduto al Leicester, squadra della quale ora è il capitano e centrale difensivo.

Kasper Schmeichel : Sicuramente di maggiore fama rispetto ai giocatori sopra  citati, ma anche lui con una storia interessante alle spalle. Infatti il portiere del Leicester di origini danesi, approda nella importantissima piazza del Manchester city nel 2002 diventando il portiere delle giovanili. Da qui in poi avviene un vero e proprio tira e molla con i Citizen che lo vendono prima a squadre di League 2 come il Darlington e il Bury; finisce anche per una stagione in Scottish Premier League nel Falkirk. Nel 2007 riconquista la maglia del City per poi essere quasi subito rivenduto a squadre minori quali il Cardiff e Coventry. Il tira e molla non finisce perché nel 2009 torna a Manchester ma oscurato dalla presenza di Given e Hart cambia ancora squadra approdando a Leeds. Dal 2011 a questa parte il suo destino sembra aver trovato in pace, infatti ora è il portiere titolare del Leicester e anche della nazionale danese.

5632250-large

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *