L’Empoli dei record sbanca il ‘Dall’Ara’: Bologna battuto 3-2

immagi
BOLOGNA – Alla vigilia dell’anticipo della 17a giornata tra Bologna e Empoli c’erano già tutte le premesse per assistere a un grande match: squadre in salute, classifica abbastanza tranquilla e tanta voglia di fare bene. Attese non disattese e partita ricca di emozioni che ha visto prevalere l’Empoli dei record nel fortino rossoblu.

QUATTRO RETI IN UN TEMPO – L’Empoli con il gioco, il Bologna sfruttando cinicamente le difficoltà della difesa avversaria, mettono a segno ben 4 reti in un primo tempo che stentava a decollare. Al 22° l’Empoli trova il vantaggio con un’azione travolgente finalizzata da Pucciarelli. Gli ospiti sfiorano il raddoppio, ma il gol dell’1-1 lo firma su punizione Brienza. Non del tutto incolpevole Skorupski nell’occasione. Nemmeno il tempo di ritrovare gli equilibri in campo che Maccarone riporta avanti gli ospiti, buttando in rete un pallone d’oro di Buchel. Prima dell’intervallo c’è ancora tempo per un’altra rete: Destro caparbiamente si lancia su un pallone lanciato lungo Masina, lotta fra le maglie avversarie e, complice l’uscita a vuoto di Skorupski, riesce a insaccare di sinistro a porta vuota. Prima metà vinta ai punti dagli ospiti, ma punteggio sul 2-2.

 ANCORA MACCARONE maccarone– La ripresa si apre con un altra rete, quella che risulterà poi decisiva al triplice fischio, firmata ancora una volta dall’immortale Maccarone. Il match rimane comunque in bilico per tutta la ripresa, nonostante il nuovo vantaggio degli uomini di Giampaolo. Donadoni prova a mischiare le carte e i nuovi innesti contribuiscono a limitare gli azzurri nella propria metà-campo. Il gol del 3-3 però non arriva, con la traversa che in questa occasione dice di no al bel colpo di testa di Destro. La partita termina dunque 2-3 per gli ospiti, che per la prima volta nella loro storia vincono la loro 4a partita consecutiva.

L’EMPOLI NON SI FERMA – Arriva il 4° sigillo consecutivo per l’Empoli di Giampaolo, la squadra gioca bene, l’intesa tra i giocatori in campo cresce partita dopo partita e il gioco ne beneficia, soprattutto quando in rosa hai interpreti come Buchel o Saponara. L’ultima partita di questo 2015 porta quindi in dote altri 3 punti per la classifica, che vede ora gli azzurri a quota 27. La salvezza si avvicina a grandi passi e la pausa natalizia sarà ancora più dolce per giocatori, staff tecnico e tifosi.

imageBOLOGNA, NON BASTA IL CUORE – Battuta d’arresto per i rossoblu, orfani di Rizzo, Giaccherini, Maietta e Diawara. Assenze che hanno messo in evidenza qualche carenza di troppo, soprattutto a centrocampo e in fase di impostazione. Il rientrante Crisetig ancora una volta non ha brillato, complice la condizione non certo al top. Gli uomini di Donadoni sono comunque riusciti a stare in partita fino all’ultimo e con un pizzico di fortuna in più il risultato poteva essere un altro. Arrivederci al 2016.

Tabellino e pagelle di Bologna-Empoli 3-2 (2-2 dopo il primo tempo):

Bologna (4-3-3): Mirante 6; Rossettini 5, Oikonomou 5, Gastaldello 5,5, Masina 5,5; Donsah 5,5 (73′ Pulgar 6), Crisetig 4,5 (57′ Falco 6), Taider 6; Brienza 7, Destro 7, Mounier 6 (85′ Mancosu sv).
A disp.: Da Costa, Stojanovic, Ferrari, Mbaye, Maietta, Morleo, Crimi, Brighi, Acquafresca.
All.: Donadoni 6
Empoli (4-3-1-2): Skorupski 5,5; Laurini 5,5 (79′ Zambelli sv), Tonelli 5, Costa 5,5, Mario Rui 6; Zielinski 7 (85′ Croce sv), Paredes 6, Buchel 7; Saponara 6,5; Pucciarelli 7,5, Maccarone 7,5 (68′ Livaja 6).
A disp.: Pelagotti, Pugliesi, Camporese, Bittante, Barba, Zambelli, Ronaldo, Dioussé, Piu.
All.: Giampaolo 7
Marcatori:  Pucciarelli (E) al 25′, Brienza (B) al 36′, Maccarone (E) al 42′, Destro (B) al 45′ p.t., Maccarone al 3′ s.t.
Arbitro: Mariani di Roma
Note: ammoniti Costa (E), Laurini (E), Mario Rui (E), Pulgar (B), Taider (B) , Skorupski (E).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *