Primi tre punti per Montella

Genova – La 17^ giornata di Serie A vede finalmente la prima vittoria per Vincenzo Montella alla guida della Samp, contro un Palermo non troppo in forma allenato da Ballardini, che a Marassi ritrova ricordi positivi ma di sponda rossoblu.

Primo tempo – il Palermo non parte male e con Vazquez e Trajkovski si rende più volte pericoloso ma senza riuscire a concretizzare. Le maggiori occasioni le produce invece la Sampdoria, inspirata dalla fantasia di Antonio Cassano che manda vicino al gol Soriano, Fernando e Ivan. L’ultima occasione del primo tempo arriva allo scadere, quando Fernando calcia nel sette una punizione fermata solo da un volo di Stefano Sorrentino che devia in corner. Le squadre vanno a riposo a reti inviolate.

Gilardino (L) in action during the Italian Serie A soccer match Uc Sampdoria vs Us Palermo at Luigi Ferraris stadium in Genoa, Italy, 20 December 2015. ANSA/ LUCA ZENNARO
Gilardino torna sul campo del Ferraris in una sorta di derby personale dopo aver militato per una stagione tra le file del Genoa

Secondo tempo – dopo 8′ la Samp sfrutta un’azione di contropiede con Cassano che parte sulla sinistra e mette in mezzo un pallone che Soriano, grazie anche al taglio di Fernando che impedisce l’intervento del palermitano Goldaniga, spedisce in rete e sblocca il risultato. La Sampdoria controlla il match con classe e tecnica, e al 76′ mette al sicuro la gara con il primo gol in Serie A di Ivan, che insacca con un grande pallonetto dal limite dell’area che manda in visibilio i tifosi. Per il Palermo ci prova nel finale il solito Trajkovski, ma Viviano c’è.

Ivan incanta la sud con un pallonetto magistrale
Ivan incanta la sud con un pallonetto magistrale

La Sampdoria interrompe finalmente il lungo digiuno di vittorie, Montella tira un sospiro di sollievo e in casa blucerchiata si trascorrerà un Natale più sereno.

Fantasia di Cassano decisiva per la vittoria blucerchiata
Fantasia di Cassano decisiva per la vittoria blucerchiata
TABELLINO:
SAMPDORIA-PALERMO 2-0 (0-0).
MARCATORI: Soriano all’53’ e Ivan al 76’.
SAMPDORIA (4-1-4-1): Viviano; De Silvestri, Moisander, Regini, Cassani; Fernando; Ivan, Soriano (dal 87′ Coda), Barreto (dal 78′ Christodoulopoulos), Carbonero; Cassano (dal 71′ Muriel). (Puggioni, Brignoli, Rodriguez, Correa, Bonazzoli, Pereira, Palombo, Silvestre, Rocca). All.: Montella.
PALERMO (4-3-1-2): Sorrentino; Struna (dall’80’ Rispoli), Goldaniga, Gonzalez, Lazaar; Hiljemark, Jajalo, Chochev (dal 57′ Quaison); Vazquez; Gilardino (dal 64′ Djurdjevic), Trajkovski. (Alastra, Colombi, Rispoli, Andelkovic, Bolzoni, Brugman, Quaison, La Gumina, Toscano, Morganella, Pezzella). All.: Ballardini.
ARBITRO: Fabbri di Ravenna.
AMMONITI: Vazquez (P), Struna (P), Gonzalez (P), Fernando (S) e Ivan (S) per gioco scorretto, Djurdjevic (P) per comportamento non regolamentare. Tiri in porta 7-5. Tiri fuori 4-5. In fuorigioco 3-4. Angoli 5-2. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *