Juventus-Verona, la cronaca

Cronaca davvero piccola per questa partita, che onestamente e senza giornalisticamente girarci intorno, ha offerto davvero tante conferme e poche sorprese.
La Juve è in stato di grazia, ed a meno di episodi negativi nei prossimi importanti appuntamenti, ritrovata e stabilizzata; il Verona continua ad avere problemi enormi, nonostante il cambio in panchina.

PRIMO TEMPO – Di fatto, la cronaca si può svolgere in quattro punti, ovvero tre episodi e un’osservazione generale.
All’ 8′ la partita si indirizza già: punizione dal limite, Dybala mostra tutti i suoi miglioramenti e con un bel tiro a giro la mette dentro. Finalmente un goal su punizione.
Al 12′ Pazzini riesce a crearsi un’occasione ma Buffon risponde da grande.
al 45′, dopo un primo tempo di leziosismi di Pogba e poca cattiveria Juventina, e di abulicità Veronese, su di un’altra punzione Dybala crossa per Bonucci che fa 2-0 e la chiude, anche se chiusa era già.
Da notare che la Juve pare non aver sentito per nulla la sosta, già rodata per il 2016; stesso si può dire per il Verona ma in senso opposto, ovvero che l’anno si apre come si era chiuso, e non è un bene.

SECONDO TEMPO – Il secondo tempo diventa ancor meno importante, perchè il Verona, che cerca almeno di metterci un blando agonismo, non da mai l’impressione di poterla rimettere in piedi, e crea pochissimo sia quando la Juve la gestisce sia quando nel finale cala di tensione come già col Carpi (ma oggi Allegri non può arrabbiarsi, visto che poco accade).
Pazzini ben imbeccato nel finale potrebbe accorciare, ma sarebbe stato troppo, dall’altro lato la Juve prova ad infierire ma senza troppa convinzione, fino a quando Zaza, subentrato a Morata, non si lancia in profondità e mette il suo sigillo, che poco aggiunge alla partita, anche se rilancia le quotazioni dell’attacante.

Finisce così, e per la Juventus il rientro nel giro scudetto è ufficialissimo, per il Verona il baratro sembra inevitabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *