Volley F., qualificazioni olimpiche 2016: l’Olanda è ancora troppo forte per l’Italia. Azzurre per il terzo posto

L'Olanda rimanda i sogni olimpici dell'Italia
L'Olanda rimanda i sogni olimpici dell'Italia

Niente da fare per l’Italia di Marco Bonitta che esce nettamente sconfitta dal match di semifinale contro l’Olanda di Giovanni Guidetti. Come all’ultimo Europeo la squadra olandese infligge una dura lezione alla nostra nazionale, che ora si dovrà giocare il tutto per tutto domani nella finalina di consolazione. Solo una vittoria nell’incontro di sabato contro la perdente di Russia-Turchia permetterà alle azzurre di avere un’altra e ultima chance di qualificazione olimpica a maggio in Giappone.

12401758_999913610081666_1733845918862651967_o
Lonneke Slöetjes, 25 anni, miglior realizzatrice del match contro l’Italia

STARTING SIX – Le due squadre si presentano sul parquet con le formazioni preventivate alla vigilia. L’Italia si schiera con Orro al palleggio, Diouf opposta, Egonu e Del Core in banda, Guiggi e Danesi al centro e Sansonna libero. L’Olanda con Dijkema in regia opposta a Sloetjes, Buijs e Balkestein-Grothues sono le schiacciatrici, De Kruift e Belien le centrali e Stam-Pilon il libero.

EQUILIBRIO – L’avvio dell’Italia nel match non è sicuramente confortante (0-5), con Sloetjes che inizia a farsi vedere (3-8). Le azzurre giocano alla pari (7-13), ma lo svantaggio non diminuisce alla seconda interruzione (11-16). Si fa notare Egonu (15-18) e due ace consecutivi di Diouf valgono la parità (21-21). La doppietta dell’ex Busto Buijs decide il primo parziale (23-25), dove l’Italia è venuta a mancare nel momento decisivo.

SUPERIORITA’ – Nel secondo set le azzurre cercano di partire forte (4-4), ma il primo allungo è sempre olandese (5-8). Dal 7-11 Del Core e compagne rientrano fino al 10-11, ma l’Olanda non guarda indietro (13-16). Come nel primo set si arriva sul 15-18, ma questa volta l’Italia non ha le forze di controbattere (17-22). L’ultimo punto è un pasticcio in difesa che regala in doppio vantaggio alle rivali (21-25). I muri di Diouf e Danesi (2-0) non spaventano le olandesi in avvio di terzo parziale (6-8). L’ace di Dijkema (8-12) taglia le gambe alle italiane, che vanno in difficoltà (10-16) perdendo tanto terreno (13-21). L’ultima ad arrendersi è Guiggi (17-22), ma l’attacco di Sloetjes (19-25) è una dura sentenza per la nostra nazionale.

ULTIMA CHANCE – Fallita la possibilità di qualificarsi direttamente alle Olimpiadi in questo torneo di Ankara, l’Italia dovrà vincere domani la finale per il terzo posto per concedersi un’ultima possibilità olimpica. Infatti, la perdente della finale e la vincente della finalina, si qualificheranno per il torneo preolimpico di maggio, in programma in Giappone. La strada che porta a Rio è ancora lunga per la nostra nazionale.

Questo il tabellino della partita.

ITALIA – OLANDA 0-3 (23-25; 21-25; 19-25)

ITALIA: Orro 1, Diouf 17, Egonu 10, Del Core 4, Guiggi 10, Danesi 5, Sansonna (L), Ferretti, Centoni, De Gennaro, Gennari 2. N.e.: Bosetti, Chirichella, Bonifacio. All. Bonitta.

OLANDA: Dijkema 5, Sloetjes 19, Buijs 12, Balkestein-Grothues 6, De Kruift 7, Belien 9, Stam-Pilon (L), Schoot, Pietersen, Koolhaas. N.e.: Stoltenborg, Plak, Steenbergen, Knip. All. Guidetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *