Riscossa Genoa: 4 gol al Palermo. Pavoletti super, Ansaldi detta

Genoa Palermo

Genova – dopo quasi due mesi il Genoa ritorna a vincere a Marassi davanti al proprio pubblico travolgendo il Palermo per 4 reti a 0. Con la scorsa vittoria a Bergamo con l’Atalanta il Genoa ottiene due vittorie consecutive che lasciano presagire che la crisi dei rossoblu, reduci da cinque sconfitte di fila e da varie polemiche, sia terminata.

La gioia della squadra
La gioia della squadra

Primo tempo – il Genoa parte subito forte e al 4′ passa già in vantaggio con Suso che, ricevendo palla in area da Perotti, vede Sorrentino lontano dai pali e lo sorprende con un pallonetto di classe. Il Palermo cerca di fare la sua partita e al 12′ ci prova con Jajalo, che controlla un passaggio e prova un tiro dai 20 metri che finisce fuori di poco. Le occasioni più pericolose passano però sui piedi dei rossoblu: al 32′ Suso raccoglie un pallone e mira nell’angolino basso a destra, ma Sorrentino stavolta è attento e spedisce in corner. Questo verrà battuto da Perotti che pesca in area la testa di Izzo, ma il tentativo verrà placato ancora una volta da una bella parata di Sorrentino. Dopo soli 4′ è ancora il Genoa a sfiorare il gol con Perotti che mette in mezzo un cross per Pavoletti, il cui colpo di testa esce di un soffio sulla sinistra. Dopo 1′, neanche Ansaldi riesce a trovare la rete all’altezza del dischetto, mandando appena alto sulla traversa. Al 41′ Pavoletti entra in area colpendo di testa una punizione di Perotti, ma il tiro è centrale e Sorrentino c’è. Il primo tempo si conclude con i padroni di casa in vantaggio con il minimo scarto, nonostante un netto predominio di occasioni da gol.

Suso festeggia con i compagni la rete dell'1 a 0 dopo solo 4 minuti
Suso festeggia con i compagni la rete dell’1 a 0 dopo solo 4 minuti

Secondo tempo – al 49′ un Pavoletti in preda al dolore fa tremare la panchina, ma per fortuna non si tratterà di nulla di serio e potrà riprendere il gioco. Nel frattempo al 60′ Suso, l’autore del gol, lascia il posto a Capel. La prima grande emozione della ripresa arriverà dal solito Pavoletti quando, al 64′, ricevendo un preciso cross in area calcia sulla sinistra, ma troppo debolmente e Sorrentino para senza troppi problemi. Dopo 1′ Perotti controlla un pallone al limite dell’area con magistrale tecnica e calcia un bolide che terminerà di pochissimo a lato dal palo destro. Al 65′ il palermitano Aldelkovic riceve il secondo cartellino giallo e lascia i rosanero in dieci uomini per una buona fetta di gara. Al 71′ Ansaldi (G) mette in area un preciso pallone che Pavoletti raccoglie di testa e riesce finalmente ad insaccare la rete del 2 a 0. Dopo 1′ ci riprova di nuovo lo stesso autore del secondo gol ma il tiro in porta viene murato da un difensore. Sembra un tiro al bersaglio. Al 73′ ancora Ansaldi crossa in mezzo per Perotti che ha davanti un avversario e calcia fuori di poco. Al 75′ Rincon aggancia in area un bel passaggio di Ansaldi e conclude in rete sotto la traversa. E sono tre. Al 78′ nel frattempo lo stesso Rincon lasciera’ il campo tra gli applausi sostituito da Dzemaili. All’88’, ancora Ansaldi serve Pavoletti smarcato in area, il quale calcia di prima e segna la doppietta personale marcando il quarto gol per i rossoblu.

L'esultanza di Pavoletti dopo il 4 a 0
L’esultanza di Pavoletti dopo il 4 a 0

Gasperini gestisce la gara in modo impeccabile, il Genoa sembra così lasciarsi alle spalle la crisi di sconfitte culminata due giornate fa con la sconfitta nel derby e si gode la grande vittoria con la conferma di un grande Pavoletti a quota 10 reti e sempre più “azzurro”, un decisivo Ansaldi che ha fornito ben tre assist sui quattro gol dei rossoblu, e un energico Perotti che, nonostante non abbia trovato la rete, ha disputato un’ottimo match ed ha fornito l’assist a Suso per il gol dell’1 a 0.

Ansaldi autore di 3 assist
Ansaldi autore di 3 assist

 

TABELLINO:

GENOA-PALERMO 4-0 (1-0).
MARCATORI: Suso al 4′ ; Pavoletti al 71′; Rincon al 75′; Pavoletti al 88′
GENOA (3-4-3): Perin; Munoz, Burdisso, Izzo; Ansaldi, Rincon (dal 78′ Dzemaili), Rigoni, Laxalt; Suso (dal 60′ Capel), Pavoletti, Perotti (dal 91′ Tachtsidis). A disposizione: Lamanna, Donnarumma, De Maio, Bruno Gomes, Gakpè, Marchese, Ntcham, Pandev, Lazovic. All.: Gasperini.
PALERMO (3-5-2): Sorrentino; Goldaniga, Gonzalez, Andelkovic; Morganella, Hiljemark, Cristante (dal 69′ Balogh), Jajalo, Lazaar (dal 90′ Pezzella); Vazquez, Djurdjevic (dal 62′ Gilardino). A disposizione: Colombi, Rispoli, Bolzoni, Trajkovski, Gilardino, Cionek, Brugman, Chochev, Quaison, Maresca. All.: Viviani.

ARBITRO: Celi di Bari.
NOTE: espulso Andelkovic (P) al 65′ per doppia ammonizione. Ammoniti Gonzalez (P), Goldaniga (P), Rigoni (G) e Burdisso (G).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *