Serie B, mercato: tanto movimento tra le squadre del Sud, Salernitana su tutte; Pescara, Perugia e Cesena trovano interlocutori in A; Vicenza lavora per il centrocampo, il Novara per l’attacco; colpo Zuculini a Livorno

MERCATO CALDO AL SUD – Tra le squadre più attive in questo scorcio di mercato ci sono sicuramente tre compagini che, per diversi motivi, hanno bisogno di assestare la rosa, per centrare gli obiettivi prefissati nella volata finale. La prima è, come ogni settimana del resto, la Salernitana, quella più attiva in assoluto, che deve senza dubbio rimettere in sesto il timone di una classifica che si fa sempre più preoccupante, soprattutto dopo il derby che ha sancito il penultimo posto, a 3 punti dalla zona play out. Per quel che riguarda le operazioni concluse in questa settimana, preso dal Bologna l’esterno destro Ceccarelli, in prestito, uno degli autori della promozione della scorsa stagione; dalla Lazio arriva, invece, con un’operazione che è ormai ai dettagli, il difensore classe ’83 Braafheld, mentre dalla Fiorentina giunge in prestito il difensore del ’95 Ricardo Bagadur. In merito, invece, alle trattive in corso, molto vicino l’arrivo del portiere Rosti dall’Arezzo, che sancirebbe l’addio a Strakosha, restituito alla Lazio. In difesa, oltre alle pedine già mosse, interessa anche il centrale dell’Avellino Rea e Gianluca Di Chiara del Foggia. Tre per il centrocampo: Romizi, in uscita da Bari, Deiola del Cagliari e Bolzoni del Palermo. In attacco, invece, si tratta Mazzeo del Benevento, Masucci dell’Entella, che, intanto, offre Sforzini, Mendicino del Foggia, che sarebbe un ex di ritorno, e si valuta la proposta del Bologna, che ha offerto Acquafresca. Anche il Bari ha bisogno di riassestare la rosa, per riprendere il cammino nei play off, solo parzialmente riattivato dal pareggio del Picco. In entrata c’è in piedi una doppia trattativa con la Juventus: si lavora per portare in biancorosso il portiere Alberto Brignoli, attualmente in prestito alla Samp, e l’attaccante Eric Lanini, che dovrebbe tornare in bianconero dal prestito al Lanciano. Col Bologna, invece, continuano i sondaggi per capire la posizione di Morleo, esterno mancino che i pugliesi vorrebbero in prestito. Intanto, mentre pare ormai scontato che Contini, che veniva dato in partenza, con tutta probabilità resterà in biancorosso, due trattative intavolate la scorsa settimana hanno dato fumata grigia: nessun accordo, al momento, col Lanciano per l’arrivo di Mammarella, su cui, intanto, si sta portando anche il Carpi, e, ancor peggio, è andato per l’operazione che doveva portare Guilherme in Puglia, già praticamente conclusa, ma saltata per un problema emerso alle visite mediche del giocatore. In uscita, proseguono le pressioni da parte di club di A per il terzino Sabelli, la cui partenza costringerebbe la squadra di Camplone a cercare un sostituto, individuato, eventualmente, in Almici dell’Ascoli, ma di proprietà dell’Atalanta. Infine praticamente sicuro il ritorno a casa Inter del giovane Puscas, dopo la poco soddisfacente parentesi barese,con Modena e Avellino già pronte a farsi sotto. Chi, invece, vuole apportare qualche miglioria per continuare a sognare, dopo la bella presa di posizione in zona play off, è l’Avellino. Intanto porta a casa, vincendo la concorrenza dello Spezia, il difensore classe ’92 Migliorini della Juve Stabia, dove si è messo in evidenza in questo primo scorcio di campionato. Poi lavora per sostituire il partente Trotta: detto di Puscas, richiesta ufficiale all’Atlanta per Monachello, che vorrebbe giocare di più, ma in nerazzurro trova poco spazio, mentre continuano i sondaggi per il ritorno di Comi in biancoverde, anche se sembrano esserci troppe difficoltà, a partire dalla poca volontà del Livorno di privarsene, al fatto che il Milan, proprietario del cartellino, sarebbe disposto solo a venderlo e non a girarlo nuovamente in prestito. Infine, sempre nel reparto offensivo, possibile nuova partenza, visto il forte interessamento dell’Entella a Mokulu.

Image and video hosting by TinyPic
Ceccarelli, dal Bologna per rinforzare il reparto arretrato della Salernitana

IL PERUGIA PARLA CON L’INTER, IL PESCARA CON LA JUVE, IL CESENA COL SASSUOLO – Tanti i movimenti anche nelle altre squadre coinvolte nella zona play off. Il Perugia annuncia l’arrivo, in prestito di Mato Milos, difensore classe ’93, in forza, fin qui, allo Spezia, dove non ha cominciato la stagione nel migliore dei modi. Prosegue, invece, le trattative per gli altri due reparti. A centrocampo gli umbri discutono con l’Inter per il prestito di Gnoukouri, giovane giocatore dalle grandi prospettive, con già un minutaggio in prima squadra, che i nerazzurri vorrebbero mandare a maturare in squadre dove possa giocare con maggior continuità. E, intanto, nello stesso reparto, non mollano per Molina, centrocampista classe ’92 del Cesena, ma di proprietà dell’Atalanta. Per l’attacco c’è, invece, sempre aperta la pista Rolando Bianchi (foto di copertina), che troverebbe l’accordo anche da parte del giocatore, ma, al momento, non del Maiorca, che vede l’attaccante troppo utile per la ricerca della salvezza. In uscita, intanto, sicure le partenze di Lanzafame, che ha trovato un accordo col Novara, dopo che gli umbri avevano respinto le offerte dell’Entella, e di Filipe Gomes, che si trasferisce al Partizan Tirana. In partenza anche Salifu, in prestito dalla Fiorentina, per cui ci sono richieste sia in A che in B. E anche il futuro di Spinazzola, esterno offensivo classe ’93, in prestito dalla Juve, potrebbe non essere più in biancorosso, viste le richieste dalla A, Samp e Carpi su tutte. Per quanto riguarda il Pescara, invece, nessuna operazione portata a termine in questa settimana, ma diversi sondaggi. Uno piuttosto corposo, per esempio, è stato quello con la Juve, che ha visto sul tavolino Lapadula da un parte, bomber degli abruzzesi e capocannoniere di B, obiettivo dichiarato della Juve, in prospettiva futura, e Magnusson dall’altra, l’ex difensore dello Spezia, tornato in forza al Cesena, in prestito dalla Vecchia Signora, dove però sta trovando poco spazio. Intanto, sempre per la difesa, forte l’interesse per Valerio Di Cesare, difensore centrale del Bari a cui si aggiunge un’idea dell’ultimo minuto che riguarda Spolli, anche se per il difensore del Carpi, ex Catania, la distanza economica, al momento, è rilevante. Per l’attacco, invece, sorpasso sull’Ascoli per Mirko Antenucci, con l’ex attaccante di Catania, Spezia e Ternana che potrebbe tornare in Italia dal Leeds, dove milita attualmente, per vestire proprio la casacca biancazzurra. Per il mercato in uscita, forte l’interessamento del Verona per Caprari, che ha bisogno di rinforzare il proprio riparo offensivo alla caccia della prima vittoria e della salvezza, mentre è ufficiale la cessione, in prestito, di Pesoli all’Aquila. Per quanto riguarda il Cesena, sembra ormai fatta per l’arrivo in prestito, dal Sassuolo, del terzino destro Leonardo Fontanesi, dopo aver sorpassato il Novara, che fino alla scorsa settimana sembrava vicina all’ingaggio, per colmare il vuoto lasciato dalla partenza di De Col, in direzione Spezia. L’eventuale cessione di Magnusson, soprascritta, invece, potrebbe aprire le trattative con l’Atalanta per Cherubin. A centrocampo, invece, è forte l’interessamento per Dezi, ormai in uscita da Napoli, dove trova poco spazio, e che Drago sarebbe felice di riabbracciare, dopo averlo già allenato a Crotone, per cui, però, c’è da vincere la concorrenza di Novara e Bari.

Image and video hosting by TinyPic
Magnusson, poco spazio per lui a Cesena, potrebbe tornare a giocare in maglia biancazzurra

VICENZA, COLPI A CENTROCAMPO, NOVARA IN ATTACCO – Il Vicenza, appreso della partenza di Cinelli in direzione Cagliari, deve trovare un sostituto. A questo scopo, sembra tutto fatto per l’arrivo di Nicola Bellomo, attualmente all’Ascoli, in prestito da parte de Chievo. Piace molto anche il centrocampista croato classe ’94 Petar Brlek, dello Slovan Belupo, ma non si interrompono i contatti col Leeds per Tommaso Bianchi e con il Pescara per Mattia Valoti. Già chiuso, invece, per due giocatori provenienti dall’Union Arzignanocampo: Nadir Dalla Valle, portiere, in prestito, e Marco Rigoni, a titolo definitivo. Sicura, invece, la partenza di Michele Pazienza, in direzione Pavia. Anche il Trapani si muove per rinforzare i propri reparti. Per il centrocampo, nel mirino è entrato Alessandro Budel, giocatore d’esperienza, con tanta serie A alle spalle, che in questa stagione non ha mai giocato, essendo fuori rosa al Brescia. In attacco, invece, c’è da colmare il vuoto lasciato dall’addio al calcio di Sodinha, e, per questo, si sonda con la Roma per Matteo Ricci, gemello del giocatore che tanto bene sta facendo a Crotone, attualmente in forza al Pisa, che, però, non vorrebbe privarsi del giovane, e anche con il Pescara per Sansovini. In uscita, pressanti le richieste per Coronado, in particolare da parte del Chievo, che, se non dovesse riuscire a prenderlo per gennaio, lo prenoterebbe, sicuramente, per giugno. Il Novara, intanto, assesta un importante colpo in attacco, con l’approdo alla corte di Baroni, di Filippo Falco del Bologna, per il quale ha dovuto resistere all’inserimento dell’ultimo momento del Cesena. Assieme a lui, come accennato poco sopra, arriva anche Lanzafame dal Perugia. Detto anche dell’interessamento forte per Fontanesi, i piemontesi sondano, in modo deciso, con l’Atalanta per Boakye, centravanti di ritorno dal deludente prestito in Olanda al Roda.

Image and video hosting by TinyPic
Lanzafame, rinforzo per Baroni

LIVORNO, COLPO ZUCULINI – Il Livorno è vicinissimo ad un colpo a centrocampo, visto il possibile arrivo del centrocampista argentino Zuculini dal Bologna, rientrato solo da poco da un lungo infortunio. Quasi fatta anche per il passaggio del 23enne Anguilli, centrocampista in forza all’Avellino la scorsa stagione, proveniente dalla Reggiana. Intanto i labronici si inseriscono nelle trattative per Martino Borghese, difensore centrale del Como, in B con Spezia e Varese, per cui devono vincere la concorrenza di Trapani, Vicenza e Teramo. Brusca frenata, invece, nella trattativa che avrebbe dovuto portare in Toscana Bonazzoli, attaccante della Samp, ma di proprietà dell’Inter, sul richiesta dello stesso Mutti, che preferirebbe un centrocampista, piuttosto che un attaccante. Intanto continuano i sondaggi delle altre squadre, Cesena e Ascoli su tutte, per Pasquato, per cui, però gli amaranto, al momento hanno rifiutato ogni offerta. L’Ascoli, dal canto suo, mette a segno tre colpi: dal Como arriva Benedicic, centrocampista sloveno classe ’95, sceso in campo poche volte coi lariani, mentre è praticamente fatta per il centravanti Tounkara del Como, ma di proprietà della Lazio, che è pronto a firmare, per i marchigiani, e il giovane laterale dell’Inter Dimarco, che deve solo svolgere le visite mediche. In uscita, probabilmente, l’esperto centrocampista Luigi Grassi e il classe ’95 Lorenzo De Grazia, per i quali ci sono richieste dalla Lega Pro. Oggi potrebbe essere la giornata dell’approdo a Lanciano di Simone Benedetti e Alessio Cragno dal Cagliari, per rinforzare reparto difensivo e porta della squadra abruzzese. Intanto, in settimana, i rossoneri hanno messo a segno tre colpi: dal Bari, a titolo definitivo, arriva il difensore Simone Salviato, dalla Juve, in prestito, il centrocampista Mattia Vitale e l’attaccante King. In uscita l’attaccante Elio de Silvestro, che va, in prestito, al Pavia. Il Modena, intanto, lavora per rinforzare il comparto offensivo. Detto dell’interessamento forte per Puscas, sembra molto vicina la chiusura per Bonazzoli, dopo il ritiro dalle trattative da parte del Livorno. A centrocampo si sonda col Perugia per Marco Rossi. In uscita potrebbe esserci il difensore classe ’93 Popescu, monitorato dal Crotone.

Image and video hosting by TinyPic
Zuculini, colpo per il Livorno

LE ALTRE OPERAZIONI – L’Entella tessera due giocatori: il difensore, classe ’98, Zuppinger, e il terzino sinistro, proveniente dal Brescia, Joel Baraye. Intanto accelera per l’attaccante della Jesina, Riccardo Pierandrei e, come detto, sonda per Mokulu. Il Como annuncia la firma di Pettinari, attaccante del Vicenza, di proprietà, però, della Roma, ma, intanto, lavora al colpo grosso: l’acquisto di Gabionetta dalla Salernitana, che rappresenterebbe un rinforzo ad un reparto privato da poco di Ebagua. I lariani lavorano anche al tesseramento di Alan Gatagov, centrocampista russo classe ’91, svincolato dopo l’esperienza all’Anzhi. Lo Spezia ha tesserato il giovane, classe ’97, Marco Badiali dal Taverne. Intanto lavora col Verona per i difensori Moras e Bianchetti, cavallo di ritorno per la terza volta, e con il Pordenone per l’attaccante brasiliano Caio De Cenco, che piace anche all’Empoli. Detto dell’ormai imminente approdo in rossoblu di Cinelli, il Cagliari, per ovviare alla partenza di Cragno, dovrebbe prelevare, in prestito dall’Inter, il portiere Ionut Radu. Molto vicino l’approdo in Premier League del difensore Gianmarco Ferrari del Crotone, che è ad un passo dall’accordo con il Birmingham. La Pro Vercelli sta discutendo con la Fiorentina per il prestito di Salifu, centrocampista ghanese, attualmente in prestito al Perugia. Il Latina ufficializza la firma di McDonald Mariga, centrocampista keniota classe ’87, che ha giocato in A con Parma e Inter. La Ternana saluta definitivamente Dianda, giocatore al centro delle cronache per essere stato ad un passo dall’addio al calcio, giovanissimo, per un gravissimo infortunio, che ne mise a rischio anche la deambulazione, salvo tornare in campo grazie alla grande forza di volontà, ceduto al Martina Franca. Il Brescia, infine, comunica l’ufficialità dell’arrivo, in prestito, dalla Roma, di Arturo Calabresi.

Image and video hosting by TinyPic
Mariga, dal nerazzurro di Milano a quello di Latina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *