Coppa Italia – Alla fine al San Paolo passa l’Inter, prima Jovetic poi ljajic, bufera tra Mancini e Sarri

Grandissima serata per Roberto Mancini (forse macchiata nel finale dalla lite con Maurizio Sarri) che al San Paolo riesce nell’impresa e riesce a strappare un biglietto per le semifinali di Coppa Italia. Nel primo tempo meritano di più i partenopei ma nel secondo prima Jovetic poi Ljajic chiudono il match. Ancora una volta l’Inter opta per schierare in campo un super Handanovic e di lasciare per l’ennesima volta in panchina Carrizo. Al posto di Felipe Melo viene mandato in campo Medel al fianco di Kondongbia. Difesa confermata con Miranda e Juan Jesus centrali, davanti Jovetic e Ljajic, sugli esterni Perisic e Biabiany. Panchina per Icardi, stessa sorte per Gonzalo Higuain alla quale viene preferito Manolo Gabbiadini, a supporto Mertens e Callejon.

Ecco le formazioni ufficiali :

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Chiriches, Strinic; Allan, Valdifiori, David Lopez, Callejon, Gabbiadini , Mertens. All.: Sarri.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Jesus, Telles; Medel, Kondogbia; Bibiany, Ljajic, Perisic, Jovetic. All.: Mancini.

samir napli

SEMPRE HANDANOVIC – Nel primo tempo il protagonista principale è il portierone neroazzurro Handanovic. Infatti il Napoli orchestra il gioco, anche se non è mai pericolosa veramente, e l’Inter sta più a guardare. La prima occasione arriva al 14′ con una conclusione di Mertens che l’estremo difensore dell’Inter neutralizza facilmente. A metà primo tempo arriva l’occasione più pericolosa, sempre del Napoli, Mertens verticalizza per Strinic, palla in mezzo per Callejon che colpisce con poca potenza e ancora una volta Handanovic para senza troppi problemi. L’inter si fa vedere solamente con alcune giocate di Jovetic non molto pericolose. Il primo tempo scivola via e si chiude con una punizione senza  pretese di Gabbiadini.

IL NAPOLI NON CONCRETIZZA – Nel secondo tempo il copione rimane esattamente lo stesso, il Napoli attacca e crea occasioni, l’Inter arranca. Il primo pericolo si presenta al 55′ con una conclusione a giro di Mertens, bloccata facilmente da Handanovic. Il Napoli attacca ma non punge, allora Sarri decide di dare una prima svolta alla partita inserendo Hamsik al posto di Allan. In campo non cambia assolutamente nulla, l’Inter rimane immobile e fatica a creare in campo, solo un tiro dalla lunga distanza di Jovetic; la prima vera occasione neroazzurra arriva sui piedi di Medel che calcia un destro poco alto sopra la traversa. Però come le grandi leggi del calcio dicono “goal sbagliato, goal subito”, il Napoli dopo essersi mangiato tante occasioni, prende goal. Al 74′ Hamsik perde il pallone, viene raccolto da Jovetic che vedendo Reina leggermente fuori dai pali, calcia di prima intenzione e segna un bellissimo goal. Trova soddisfazione Jovetic che risponde al palo preso nel confronto con il Napoli in campionato, lo stesso palo che gli aveva negato la gioia di firmare la rete del pareggio. L’Inter non sta meritando ma conduce per una rete a zero. La prima reazione del Napoli arriva a sette minuti dalla fine con il colpo di testa del neoentrato Higuain.

adem napoli inrter

ULTIME BATTUTE DI GARA – Negli ultimi minuti Mancini inserisce forze fresche, sostituendo Medel per Felipe Melo. A soli tre minuti dal fischio finale arriva anche il cartellino rosso per Mertens che si prende il secondo giallo simulando un fallo sull’ intervento di Miranda. Cinque minuti di recupero. Ed è al 91′ che l’Inter chiude ufficialmente i giochi, Adem Ljajic corre per quasi tutto il campo con il pallone tra i piedi, si trova davanti a Reina e con freddezza insacca il pallone alla destra del portiere. Intanto in panchina si scaldano gli animi tra Mancini e Sarri i quali vengono entrami espulsi. Successivamente in un’intervista Mancini dichiarerà di aver ricevuto delle offese di sfondo omofobo da parte del tecnico del Napoli. Finisce 0-2 al San Paolo con l’Inter che forse non meritando, riesce ad essere più concreta e a raggiungere le semifinali.

TABELLINO E PAGELLE :

Napoli Inter 0-2

Napoli (4-3-3): Reina 5.5, Hysaj 6, Chiriches 6, Koulibaly 6, Strinic 5.5, Allan 5 (13′ st Hamsik 5), Valdifiori 5.5, Lopez 5.5 (21′ st Jorginho 5.5), Callejon 5.5, Gabbiadini 5 (26′ st Higuain sv), Mertens 6.

Inter (4-2-3-1): Handanovic 7, Nagatomo 6, Miranda 6, Juan Jesus 5,5, Telles 6, Biabiany 5,5, Medel 6, Kondogbia 5.5, Ljaijc 6.5, Jovetic 6.5, Perisic 5.5 (27′ st Palacio sv).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *