Lazio-Juventus, le pagelle

LAZIO

Berisha 7: Sempre presente, fa miracoli su Morata e Mandzukic.
Konko 5: Nervoso e poco utile.
Felipe Anderson 3: La Lazio difficilmente tornerà in Champions, vista la classifica, e molto vorrebbe dire una vittoria in Coppa Italia quest’anno. Tu sei stato definito l’anno scorso il nuovo Cristiano Ronaldo da alcuni. Entri, e tutto quello che fai è una piroetta goffa al 92′.
Mauricio 5: Più irruente che bravo.
Hoedt 5: Almeno più pulito di Mauricio.
Bisevac 5: Era in campo?
Radu 5: Nervoso come molti dei suoi.
Milinkovic-Savic 6: Solo per solidarietà, la pallonata che prende nel finale non la si augura a nessuno.
Biglia 4: Non all’uomo, ma all’idea. Viene da due anni definito come un fenomeno dai giornalisti e telecronisti, invece solo una strana coincidenza astrale ne fa il regista titolare dell’Argentina e di uno dei principali club Italiani. Intendiamoci, è un buon giocatore. Ma un regista che fa sempre un passaggino a fianco ed ogni tanto un timido lancio, non è un fenomeno.
Lulic 4: Nervosissimo.
Candreva 5: Dovrebbe impensierire Neto, che non lo vede mai.
Klose 5,5: Controfigura del bell’attaccante che fu.
Matri 6: Ci mette l’impegno.
Keita 4: Altro fenomeno che si mostra pippa. Il goal da fare e sciaguratamente spazzato in cielo ad inizio partita danno un’ idea dell’involuzione tecnica di questo giocatore.

All. Pioli 5: Non sbaglia le scelte, ma poco fa per migliorare il destino della partita.

JUVENTUS

Neto 6: Ordinaria amministrazione
Bonucci 6: Sicuro.
Chiellini 7: Prova anche a far goal
Caceres 7: Più attento del passato.
Lichtsteiner 7: Fa pure il goal dell’ex.
Cuadrado 6: Non ha molte palle per mettersi in vista.
Sturaro 6,5: Grande quantità.
Marchisio 5: Poco visto.
Pogba 7-: Bene fino all’89’ quando gioca a fare la foca coi piedi.
Alex Sandro 6: Non devastante stasera.
Morata 6-: E’ lui, ma non è cattivo sotto porta.
Zaza 7-: Uomo ovunque, proprizia il goal, ma ne sbaglia uno già fatto.
Dybala 6,5: Entra e quasi segna.
Mandzukic 6,5: Si rende pericolosissimo.

All. Allegri 7: Non molla una partita che sia una.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *