Le ultime su Juve – Roma: Allegri ritrova Dybala – Mandzukic, Spalletti scegli il 3-4-1-2

juventus-roma

Torino – Da una parte l’obiettivo è quello di centrare l’undicesima vittoria consecutiva e continuare a volare, dall’altra invece Spalletti cerca la prima vittoria della sua nuova gestione e nuovi stimoli per rilanciare una Roma in crisi di gioco e risultati. Cornice di una partita che sulla carta dovrebbe e potrebbe essere bellissima c’è uno Stadium sold out che evoca sensazioni diverse per le due squadre. Gli uomini di Allegri, nelle cinque gare giocate contro i giallorossi, hanno sempre vinto segnando più di tre gol a partita. Discorso, ovviamente, diverso per Totti e compagni che vogliono non solo rompere il tabù ma anche vendicare la sconfitta, ricchissima di polemiche, della scorsa stagione decisa dal gol di Bonucci nei minuti finali.

Qui Juve: torna Barzagli – Dopo aver saltato le ultime gare, Allegri può finalmente riabbracciare Barzagli che dovrebbe, insieme a Chiellini e Bonucci, completare il reparto difensivo. Il mister bianconero può anche essere felice per l’abbondanza di scelte a centrocampo: Khedira ed Evra non hanno seguito la squadra nella trasferta di Coppa Italia e dovrebbero essere della partita. Stessa situazione per Marchisio e Pogba mentre l’unico dubbio riguarda la fascia destra con Cuadrado che sta cercando di recuperare posizioni su Lichtsteiner. In attacco invece nessun dubbio, la coppia Dybala – Mandzukic sarà titolare al 100%, con Zaza pronto a subentrare dalla panchina e che ha superato nelle gerarchie un sempre più smarrito Morata.

Mandzukic


Qui Roma: De Rossi in difesa, Nainggolan come Perrotta –
Lo Spalletti 2.0, dopo il pareggio con il Verona, non è partito nei migliore dei modi ma i giallorossi dopo un periodo nero devono ripartire per non perdere troppi punti anche dal terzo posto. Questa settimana il tecnico ex Zenit ha lavorato molto e vittoria romastasera proporrà un 3-4-1-2 con De Rossi in mezzo a Manolas e Rudiger. La linea di centrocampo sarà formata da Digne e Florenzi sugli esterni e Pjanic e Vainqueur in mezzo. La vera novità è però rappresentata dalla posizione di Nainggolan che insieme a Salah agirà alle spalle di Dzeko. Il Belga ricoprirà la stessa posizione che Spalletti aveva inventato per Perrotta nella sua prima esperienza romana, tanto pressing e inserimenti senza palla, che fu una della mosse vincenti di quella Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *