Napoli sogna, Samp raggiunta dai cugini

Genova – la 2° giornata del girone di ritorno vede in Napoli impegnato in casa di una Sampdoria non troppo in forma reduce da due sconfitte. I partenopei non si lasciano intimidire e rifilano un 4 a 2 ai blucerchiati, consolidandosi primi in classifica in attesa del posticipo di Juventus – Roma, sperando in un passo falso della vecchia signora.

Samp Napoli

Primo tempo – gli ospiti partono subito forte e al 4′ Pepe Reina serve un bel cross per Higuain, la conclusione però finisce sugli spalti. Al 9′ la difesa della Samp pasticcia, Higuain riesce ad arrivare fino al limite dell’area, da qui calcia e stavolta non sbaglia insaccando la rete dell’1 a 0. Al 18′ Barreto (S) effettua un duro intervento nella propria area che gli costa il fallo e Orsato indica il dischetto. Insigne si appresta alla battuta, e con una rasoiata impeccabile insacca nell’angolino basso di sinistra. E sono due per il Napoli. La reazione della Samp è molto blanda e le occasioni più importanti le concretizzano gli ospiti. Al 31′ Callejòn controlla un bel passaggio e lascia partire un tiro centrale, ma Viviano si supera e riesce ad evitare, per il momento, la terza rete. Al 44′ si fa viva anche la Samp con Cassano che si mette in condizione di raccogliere un passaggio al limite dell’area e lascia partire un tiro che terminerà di poco sopra la traversa. Dopo solo 1′ Correa riceve in area un preciso assist da Carbonero e senza pensarci due volte calcia in rete accorciando le distanze proprio allo scadere, dando una boccata d’ossigeno alla Samp.

La rete di Higuain a inizio gara
La rete di Higuain a inizio gara

Secondo tempo – la prima emozione arriva al 59′, con Cassani che si vede sventolare il secondo cartellino giallo da Orsato ed è quindi costretto a lasciare i suoi in inferiorità numerica e sotto di un gol. Dopo appena un giro di lancetta Hamsik si rende protagonista di una grande azione che termina con un tiro indirizzato all’angolo basso di destra. Viviano non può evitare il gol e per il Napoli sono tre. Al 65′, nel frattempo, Montella sostituisce Cassano per Dodo. Al 70′ Higuain sfiora il pocker con un tiro dal limite alto di poco sopra la traversa. 3′ più tardi la Samp riesce a concretizzare appieno un corner con Eder che di testa schiaccia al centro e riapre inaspettatamente il match. Al 75′ in Napoli sostituisce Insigne con Mertens. Al 79′ un’altra grande occasione sui piedi di Higuain, che riceve un bel passaggio in area e calcia, ma il pallone termina ancora una volta di un soffio sopra la traversa. Dopo pochi secondi un’altra occasione si trova sui piedi del neo entrato Martens, che non sciupa e con un bolide dal limite insacca nell’angolino basso di destra. 4 a 2 per il Napoli. Montella manda nella mischia Ivan per Correa. Anche Sarri inserisce kaddouri per Callejòn. All’85’ Viviano respinge in tuffo un tentativo di Hamsik con una grande parata che evita la quinta rete del Napoli. La gara termina al Ferraris dopo 4′ di recupero.

Il Napoli continua a inseguire il sogno scudetto, la Samp crolla ancora e si fa raggiungere in classifica dai cugini del Genoa reduci dall’1 a 1 di Verona.

Hamsik realizza una grande giocata coronata dalla rete del 3 a 1
Hamsik realizza una grande giocata coronata dalla rete del 3 a 1

TABELLINO E PAGELLE:

SAMPDORIA-NAPOLI 2-4 (primo tempo 1-2) .

MARCATORI: Higuain (N) al 10′, Insigne (N) su rigore al 18′, Correa (S) al 44′ p.t.; Hamsik (N) al 15′ (N), Eder (S) al 28′, Mertens (N) al 34′ s.t.

SAMPDORIA (4-3-3): Viviano 6, Cassani 5, Niklas Moisander 4, Zukanovic 6, Regini 5, Carbonero 6, Fernando 6, Barreto 4 (55′ Alvarez 5,5), Eder 6, Cassano 5,5 (65′ Dodo 5,5), Correa 6,5 (81′ Ivan s.v.). A disp.: Krsticic, Brignoli, Muriel, Palombo, Alvarez, Puggioni, Alejandro Rodriguez, Dodo, Pedro Pereira, Ivan, Silvestre. All.: Montella 5,5.
NAPOLI (4-3-3): Reina 5,5, Hysaj 7, Albiol 7, Koulibaly 6, Ghoulam 5,5 (71′ Strinic 6), Allan 6,5, Jorginho 6,5, Hamsik 7,5, Callejón 6,5 (84′ El Kaddouri s.v.), Higuaín 6,5, Insigne 7 (76′ Mertens 6,5). A disp.: David Lopez, Valdifiori, Rafael Cabral, Chiriches, El Kaddouri, Maggio, Strinic, Mertens, Chalobah, Luperto, Gabriel, Gabbiadini. All.: Sarri 7.
ARBITRO: Orsato di Vicenza.
NOTE Ammoniti: Jorginho (N), Cassani (S), Fernando (S); Espulsi: Cassani (S).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *