Belotti tiene a galla il Toro, la Samp interrompe il digiuno ma le sfugge la vittoria: 2-2 a Marassi

Benassi, Immobile e Belotti esultano dopo il gol (immagine Toronews)
Benassi, Immobile e Belotti esultano dopo il gol (immagine Toronews)

GENOVA – Al “Ferraris” non si assiste certo a un match di grande qualità, ma arrivano comunque molte emozioni nella ripresa: i blucerchiati vanno in vantaggio due volte ma subiscono la rimonta granata ad opera di Belotti, con il secondo gol che arriva proprio allo scadere. I ragazzi di Ventura salgono a 28 punti e restano undicesimi; quelli di Montella vanno a 24, restano quartultimi ma guadagnano un punto sul Carpi sconfitto a Firenze.

PRIMO TEMPO DA SBADIGLI – Montella porta in panchina Cassano ed il neoacquisto Quagliarella, mentre Ventura opta per Silva in difesa e Martinez al posto di Immobile in attacco. La gara riserva comunque ben poche emozioni. Primo sussulto al 23′ con la Sampdoria che insidia Padelli poi il Toro, in contropiede, che arriva in superiorità numerica ma Acquah spreca tirando su Viviano anziché passare a Belotti. L’unica nota (purtroppo) è l’infortunio di Sala (al suo posto Diakité). Il primo tempo finisce senza emozioni e la sensazione che il pareggio sia già scritto.

SECONDO TEMPO: DUE VOLTE SAMP, DUE VOLTE BELOTTI – Nella ripresa la paura di perdere serpeggia ancora, sebbene la Samp prenda coraggio. Ventura inserisce Immobile per Martinez, ma poco dopo sono i blucerchiati a passare in vantaggio: al 20′ su calcio d’angolo, con Muriel che approfitta di una disattenzione di Silva. Cinque minuti dopo il pari del Toro: Immobile sulla sinistra entra in area, errore di Ranocchia pressato da Maxi Lopez appena entrato, arriva Belotti che insacca. Il Toro avrebbe anche l’occasione del raddoppio, ma Immobile pecca di presunzione e si fa soffiare il pallone da Viviano. Al 38′ i blucerchiati castigano i granata: contropiede, Muriel passa a Soriano sulla trequarti, tiro preciso e Padelli battuto per il 2-1. Sembra l’ennesima delusione per il Toro, ma all’ultimo secondo arriva il 2-2: cross di Immobile e Belotti segna di testa, salvando il risultato e (forse) il suo allenatore. Il bel gioco, comunque, è un’altra cosa.

Soriano esulta per il gol
Soriano esulta per il gol

SAMPDORIA-TORINO 2-2
Marcatori: 22’st Muriel (S), 26’st Belotti (T), 39’st Soriano (S), 49’st Belotti (T).
SAMPDORIA (3-4-1-2): Viviano 6.5; Cassani 5.5, Ranocchia 4.5, Moisander 5; Sala 6 (25’pt Diakite’ 5.5) (1’st Christodoulopoulos 5.5), Ivan 5, Palombo 5.5, Dodo’ 6; Soriano 6.5, Correa 6 (35’st Quagliarella n.g.); Muriel 6.5 (Puggioni, Brignoli, Barreto, Rodriguez, Pereira, Krsticic, Alvarez, Skriniar, Cassano.) All. Montella.
TORINO (3-5-2): Padelli 6; Maksimovic 6, Glik 5.5, Moretti 5.5; Zappacosta 6, Acquah 6 (1’st Baselli 5.5), Gazzi 6, Benassi 6.5 (26’st Maxi Lopez 6), Gaston Silva 5; Belotti 7, Martinez 6 (18’st Immobile 5). (Castellazzi, Ichazo, Molinaro, Obi, Farnerud, Jansson, Vives, Avelar, Peres). All. Ventura.
ARBITRO: Valeri di Roma.
NOTE: ammoniti Gazzi (T), Correa (S), Diakite’ (S), Glik (T), Ranocchia (S), Baselli (T). Recupero: 2′; 4′.

BELOTTI 7 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Il Gallo tiene in vita il Toro, trovando due gol con grande caparbietà e mostrando di essersi lasciato alle spalle i primi mesi opachi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *