Frosinone – Juventus : Le pagelle

2016-02-07T155158Z_1539071463_GF10000299533_RTRMADP_3_SOCCER-ITALY-U202182049561ODH-U140585070204EEE-620x349@Gazzetta-Web_articolo

Le pagelle del match

Frosinone (4-3-3)

LEALI 6,5 – Riesce più volte a salvare il risultato e a mantenere aperta la gara smanacciando i vari cross che arrivano nella sua area e compiendo un miracolo su Morata allo scadere del primo tempo. Incolpevole sui due gol arrivati nella ripresa.

ROSI 5,5 – In fase difensiva soffre la velocità e la fisicità di Alex Sandro, meglio nella fase offensiva grazie ad alcune incursioni sulla fascia.

BLANCHARD 6+ – Fondamentale il suo contributo in difesa, riesce più volte a contenere le avanzate dei bianconeri e i vari guizzi di Dybala.

RUSSO 5 – Opaca la sua prestazione, nel secondo tempo risente della stanchezza e concede qualcosa di troppo ai bianconeri.

CRIVELLO 5 – La rapidità di Cuadrado lo costringe più volte a concedere pericolose punizioni alla Juventus, prestazione sottotono.

GORI 6 – Fa il possibile in fase difensiva cercando di arginare come meglio può i vari attacchi dei bianconeri. (dall’81’ SODDIMO  s.v.)

CISBAH 5 – Prestazione insufficiente la sua, si dimostra poco attento e poco deciso a centrocampo, sbaglia troppo anche in fase offensiva. (dal 71’ FRARA 6 – svolge bene il suo ruolo nel tempo dato a sua disposizione)

SAMMARCO 6 – Prova a mettere ordine a centrocampo con giocate di esperienza, prezioso il suo contributo soprattutto in fase di copertura.

TONEV 4,5 – Praticamente inesistete, non riesce assolutamente ad entrare in partita.

CIOFANI 6,5 – Molto propositivo in avanti, nel primo tempo sfiora un gol capolavoro e nella ripresa prova a scardinare la difesa juventina grazie ai suoi movimenti e alla sua fisicità. (dall’86’ LONGO s.v.)

DIONISI 5,5 – Meno incisivo rispetto al compagno di reparto, gli arrivano pochi palloni e non riesce a dare al meglio il suo contributo.

All. STELLONE 5,5 – Prova a mettere in campo una squadra ben chiusa in difesa e pronta a colpire in ripartenza ma alcuni interpreti del suo gioco non soddisfano le aspettative.

 

JUVENTUS (3-5-2)

BUFFON 6 – Spettatore non pagante.

BARZAGLI 6,5 – Come al solito si dimostra attento e concentrato in fase di copertura concedendo praticamente nulla agli avversari.

BONUCCI 6 – Partita nella media per il difensore bianconero, offre buona copertura e varie verticalizzazioni in avanti.

CHIELLINI 5,5 – Il più opaco tra i difensori bianconeri, dopo il recupero in extremis per la gara di oggi dimostra di non essere ancora al meglio e verso la fine della ripresa è costretto ad abbandonare il campo per un ennesimo problema muscolare. (dal 77’ RUGANI s.v.)

CUADRADO 7 – La sua velocità e la sua fantasia mettono a ferro e fuoco la difesa del Frosinone che non riesce a contenerlo in alcun modo. Ottimo il suo inserimento in area che permette ai bianconeri di sbloccare la gara.

STURARO 6 – Buona prestazione del centrocampista bianconero che oltre ad offrire copertura prova spesso a colpire con alcuni suoi inserimenti sfiorando anche il gol all’inizio della gara. (dal 66’ PEREYRA 6 –  Si fa vedere subito in avanti provando a impensierire la difesa ciociara grazie ad alcune sue conclusioni verso la porta.)

MARCHISIO 6,5 – Fondamentale il suo aiuto in fase di impostazione, smista numerosi palloni e ne verticalizza altrettanti verso i compagni dando fluidità e profondità alla manovra bianconera.

POGBA 5+ – Sottotono rispetto alle spettacolari prestazioni alle quali ci aveva abituati. Non riesce ad entrare in partita.

ALEX SANDRO 6,5 – Spinge sulla fascia dal primo all’ultimo minuto mettendo in seria difficoltà la difesa avversaria. Suo il cross basso che permette a Cuadrado di sbloccare la gara.

DYBALA 7 – Non riesce ad incidere nel primo tempo, nella ripresa diventa il problema numero uno della difesa ciociara grazie alle sue accelerazioni e alle sue conclusioni verso la porta. Sul finale firma il gol che chiude la partita e mantiene i bianconeri sulla scia del Napoli.

MORATA 6- – Si divora un gol a tu per tu con Leali nel primo tempo e non riesce a far valere la sua fisicità all’interno dell’area di rigore. Prestazione ‘’salvata’’ dall’assist fornito a Dybala sul finale. (dal 90’ FAVILLI s.v.)

All. ALLEGRI 6 – Il 3-5-2 sembra portare bene alla Juventus e Allegri si affida ad esso anche oggi scegliendo gli interpreti giusti. Unica pecca la ricaduta di Chiellini, Allegri decide di schierarlo fin dal primo minuto nonostante fosse reduce da un infortunio al polpaccio che sul finale di gara si ripropone facendogli perdere una pedina fondamentale della retroguardia bianconera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *