Il Napoli continua a vincere, 1-0 contro il Carpi – segna Higuain su rigore

Continua l’imbattibilità in casa del Napoli che anche oggi riesce a vincere al San Paolo grazie ad un rigore realizzato dal solito Gonzalo Higuain. Il Carpi esce comunque con onore dopo aver dato prova di grande compattezza e coraggio, la squadra di Castori è anche andata vicinissimo al goal con lasagna a 15′ dalla fine. Sarri non sottovaluta affatto l’avversario e schiera la formazione titolare ad eccezione di Valdifiori che sostituisce Jorginho, il Carpi non inserisce dal primo minuto Cristian Zaccardo e in attacco punta  sulla coppia Mancosu e Lasagna.

Ecco le formazioni titolari :

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Valdifiori, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri
CARPI (3-5-2): Belec; Letizia, Romagnoli, Poli; Pasciuti, Crimi, Bianco, Martinho, Sabelli; Mancosu, Lasagna. All. Castori

FISCHIO D’INIZIO – Il ritmo della partita è fin da subito elevatissimo, Gonzalo Higuain dopo soltanto due minuti di gioco impegna l’estremo difensore del Carpi che per un soffio riesce a spedire il pallone in calcio d’angolo. Purtroppo la formazione ospite al minuto numero 13 è costretta a rinunciare a Lorenzo Pasciuti che si ferma per infortunio, al suo posto subentra Zaccardo ad indossare la fascia da capitano. La prima frazione di partita vede la formazione partenopea come protagonista, il Napoli in diverse occasioni va vicinissimo al goal con il solito Higuain e Callejon che protesta anche per un rigore negato quando al 23′ l’arbitro non vede la trattenuta in area di Sabelli. La prima occasione per i biancorossi arriva al 34′ quando Letizia crossa in mezzo e pesca Lasagna che di testa va vicino alla rete. Finisce il primo tempo sulla situazione di estrema parità con un Napoli che merita sicuramente la vittoria ma il Carpi riesce in maniera ordinata e cinica a placare le incursioni degli avversari dimostrando una notevole compattezza.

SEGNA SEMPRE LUI – Nel secondo tempo la formazione di Sarri doveva per forza fare qualcosa in  più, soprattutto in cabina di regia con Valdifiori che nel primo tempo è stato abbastanza prevedibile e scontato e infatti è andata esattamente in questo modo. Il Napoli comincia subito fortissimo e dopo 6′ minuti della ripresa viene annullato un goal regolarissimo a Callejon, per Doveri la posizione dello spagnolo era irregolare e annulla la rete; forte recriminazioni da parte dei giocatori azzurri per la scelta arbitrale. Il vero momento di svolta arriva al 13′ quando viene espulso Raffaele Bianco per un fallo che oltretutto aveva commesso Zaccardo. Il Carpi in dieci accusa molto di più le incursioni avversarie e al 24′ viene assegnato un rigore al Napoli. In area di rigore Daprelà stende Koulibaly e Doveri non  ha dubbi. Sul dischetto si presenta il Pipita che non sbaglia e porta la sua squadra in vantaggio. Il secondo tempo scivola via velocemente e a parte un occasione per Higuain che davanti a Belec si divora un goal e Lasagna che a 15′ dalla fine fa tremare il San Paolo con un tiro dalla distanza, non ci sono altre occasioni degne di nota. Alla fine il Napoli continua la sua striscia positiva, mantiene l’imbattibilità in casa e continua a segnare sempre Higuain. La squadra di Castori esce a testa alta con il Napoli dimostrando di poter competere con squadre di alta classifica.

napoli-carpi-calcio-diretta-770x605

Tabellino e voti :

Napoli Carpi 1-0

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6.5, Albiol 6, Koulibaly 6.5, Ghoulam 5.5; Allan 6, Valdifiori 6, Hamsik 6.5; Callejon 6 (62′ Mertens 5.5), Higuain 7.5 (81′ Gabbiadini s.v.), Insigne 6.5 (84′ El Kaddouri s.v.)
CARPI (3-5-2): Belec 5.5; Letizia 6.5, Romagnoli 5, Poli 5.5 (59′ Daprelà 5); Pasciuti s.v. (12′ Zaccardo 5.5), Crimi 5, Bianco 5.5, Martinho 5, Sabelli 5.5; Mancosu 5 (79′ Verdi s.v.), Lasagna 6
hamisk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *