Torino-Chievo 1-2: Maran respira, Ventura affonda

Castro contrastato da Vives (immagine www.tuttosport.com)
Castro contrastato da Vives (immagine www.tuttosport.com)

TORINO – Dopo cinque sconfitte e due pareggi, il Chievo di Maran strappa un successo importantissimo all’Olimpico, rimontando lo svantaggio con un pizzico di fortuna ma anche con grande concretezza. I clivensi salgono così al decimo posto con 30 punti, sorpassando proprio i granata che restano a 28. I ragazzi di Ventura sono ormai in caduta libera in crisi profonda di gioco e di risultati: che sia l’ultimo match del tecnico genovese?

LE FORMAZIONI: OBI E AVELAR PER IL TORO, MPOKU PER IL CHIEVO – Diverse novità nell’undici di Ventura, un po’ imposte da squalifiche e infortuni: Benassi prende il posto di Baselli in cabina di regia, ma al suo fianco vengono proposti Obi e Avelar, con il ritorno del tandem Immobile-Belotti in attacco. Molti infortunati anche per il Chievo, con Maran che tiene in panchina Floro Flores e dà spazio al duo Inglese-Mpoku; per il resto conferma la squadra vista nel turno infrasettimanale.

PRIMO TEMPO: IL TORO PASSA CON BENASSI, POI SI COMPLICA LA VITA – I primi quindici minuti non riservano emozioni: da segnalare solo due timidi tentativi di Mpoku e Peres. Benassi appare comunque il più attivo in campo, ed al 25’ impegna Seculin con un tiro da fuori area. Quatto minuti più tardi arriva il gol: Avelar serve Immobile che si libera di Dainelli, palla in mezzo e Benassi insacca di piatto sotto l’incrocio.

Benassi, Immobile e Belotti esultano dopo il gol (immagine Toronews)
Benassi, Immobile e Belotti esultano dopo il gol (immagine di repertorio Toronews)

Ancora Toro al 28′: Immobile tira dall’altezza del dischetto, respinge un difensore, riprende lo stesso Immobile che spara alto. Sembra tutto in discesa ma al 34’ i granata si inguaiano: Peres prova ad anticipare Castro ma ne viene fuori un tiro nella propria porta per l’1-1. Nei minuti finali ci provano prima Glik e poi Mpoku sul fronte opposto, ma il risultato non cambia.

SECONDO TEMPO: FRITTATA DI AVELAR, SEGNA BIRSA MA IL TORO NON REAGISCE – Nella ripresa il Chievo pare più intraprendente, sembra credere nel colpaccio. Il Toro gli dà una mano con qualche errore come quello di Gazzi che permette all’Ex Birsa di concludere (Padelli devia in angolo). Il Toro risponde con un rasoterra di Benassi, fuori di poco. Ventura toglie quindi Obi e mette Farnerud, al rientro dopo nove mesi. Poco dopo propone Maxi Lopez per Belotti. A farsi vedere è però il Chievo al 20’: Inglese insidia Padelli che si difende con i piedi. Al 24′, Rocchi concede un rigore ai clivensi: ingenuo fallo di Avelar su Castro, Birsa trasforma sia nel primo tentativo sia nella ripetizione.

Valter Birsa, centrocampista del Chievo (immagine www.correredellosport.it)
Valter Birsa, centrocampista del Chievo (immagine www.correredellosport.it)

A quel punto Ventura toglie un tonico Benassi per Vives; il pubblico non approva e risultati non arrivano. Il Toro in effetti preme, ma il Chievo regge bene e tenta anche un paio di contropiedi. L’ultimo brivido è nel recupero, con Immobile che calcia sull’esterno della rete da buona posizione. Finisce 1-2: il Chievo respira , il Toro colleziona l’ennesima brutta figura.
TORINO-CHIEVO 1-2
MARCATORI: Benassi (T) al 19’ p.t., aut. B. Peres (T) al 33’ p.t., rig. Birsa al 26’ s.t.
TORINO (3-5-2): Padelli 5.5, Maksimovic 5.5, Glik 5, Moretti 6; B. Peres 5, Benassi 6.5 (dal 27′ s.t. Vives 5.5), Gazzi 5.5, Obi 5 (dal 12’ s.t. Farnerud 5), Avelar 4.5; Immobile 5.5, Belotti 5 (dal 14’ s.t. Maxi Lopez 5). A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Molinaro, Zappacosta, Jansson, Gaston Silva. Allenatore: Ventura.
CHIEVO: Seculin 6, Frey 6, Dainelli 6 (dal 1’ s.t. Spolli 6.5), Cesar 6.5, Gobbi 6.5; Birsa 6.5 (dal 34’ s.t. Costa n.g.), Pinzi 6.5, Radovanovic 6.5, Castro 7; M’Poku 6 (dal 16’ s.t. Floro Flores 6), Inglese 6.5. A disposizione: Bizzarri, Bressan, Sardo, Damian, Pellissier. Allenatore: Maran.
ARBITRO: Rocchi.
NOTE: ammoniti Gobbi (C), Immobile (T), Dainelli (C), Benassi (T), Gazzi (T), Floro Flores (C).

CASTRO 7 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Non trova la gioia personale ma è determinante per questo Chievo. Per tutta la partita fa dannare la difesa granata, “costringendo” Peres all’autogol ed Avelar al fallo da rigore.

https://youtu.be/R80d5CVsrJY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *