Atalanta – Empoli: Reti bianche e nervi tesi. Paredes leader, che Skorupski!

Bergamo – Il match domenicale delle 18.00 vede l’Empoli di Giampaolo, reduce dal pareggio casalingo raggiunto in extremis grazie alla rete di Pucciarelli, affrontare i padroni di casa dell’Atalanta. I nerazzurri, dopo un ottimo inizio di campionato che li ha visti occupare il settimo posto, non riescono più a vincere: gli ultimi tre punti conquistati dalla Dea sono quelli casalinghi ottenuti contro il Palermo il 6 dicembre. I toscani arrivano a Bergamo dopo 3 pareggi e una sconfitta nelle ultime partite, ma con la certezza di un centrocampo che ormai è in grado di proporre un gioco ragionato e piacevole. Unica novità nel 4-3-1-2 di Giampaolo, è il neoarrivato Ariaudo al posto di Camporese come compagno di reparto di Tonelli; Zielinski – Paredes – Buchel a sostegno di Saponara, che agisce dietro a Maccarone e Pucciarelli. Anche Reja da immediatamente fiducia ad un acquisto invernale: a fianco di De Roon e Kurtic schiera Remo Freuler, classe 1992 ex Lucerna; al centro del tridente offensivo si rivede finalmente Mauricio Pinilla, con Gomez e Diamanti ai lati.

 

Generated by  IJG JPEG Library

L’ex Juventus, Cagliari e Sassuolo Lorenzo Ariaudo subito titolare.

Stadio Atleti Azzurri d’Italia – L’Empoli, come di consueto, entra subito in partita imponendo il suo stile di gioco in cui fanno da padrone molti passaggi corti e verticalizzazioni improvvise. La prima vera occasione arriva però da calcio d’angolo al ’20: Tonelli di testa manca poco la porta difesa da Sportiello. Dea che risponde subito con Gomez che, al volo di sinistro, manda alto da pochi metri. Nonostante siano i toscani a condurre, sono i nerazzurri che tirano più sovente verso la porta difesa da Skorupski, che risulta decisivo più volte su Kurtic, Pinilla e Gomez. Primo tempo che si conclude con l’argentino che sfiora il vantaggio con un potente incrociare, che si spegne sul fondo di poco.

 

Atalanta's defender Emanuele Suagher (R) and Empoli's miedfielder Marcel Buchel in action during the Italian Serie A soccer match between Atalanta and Empoli FC at Atleti Azzurri d'Italia Stadium in Bergamo, 7 February 2016. ANSA/ PAOLO MAGNI

Buchel e Diamanti, con Zielinski sullo sfondo.

Secondo tempo – La seconda frazione di gioco comincia sempre in salsa empolese, con Paredes che imbecca Saponara con un lancio perfetto: la conclusione di prima intenzione del numero 5 azzurro si infrange sul palo, complice anche una deviazione di Toloi. I toscani, come spesso accade, non riescono a finalizzare e finiscono per innervosirsi: Giampaolo è costretto a inserire Zambelli per un Laurini più volte vicino al secondo cartellino giallo. Nel frattempo entra Borriello al posto di un Pinilla non ancora al 100%, e poco dopo un altro acquisto di gennaio, Diamanti, sfiora il vantaggio con un sinistro violentissimo di poco alto. Ultime occasioni degne di nota sono una conclusione dalla distanza di Paredes che si spegne sul fondo e una gran parata di Sportiello su destro al volo di Livaja (entrato al posto di un Maccarone stremato): l’incontro termina a reti inviolate.

 

Europa League? – Grazie al pareggio interno del Sassuolo contro il Palermo, l’Empoli mantiene il settimo posto in classifica, a -6 dal Milan che occupa l’ultimo posto che garantisce l’accesso alla vecchia Coppa UEFA. I toscani hanno dimostrato più volte di saper proporre un ottimo calcio, ma parlare di Europa League sembra eccessivo. Gli unici giocatori di proprietà in grado di affrontare una competizione europea sarebbero Tonelli, Mario Rui e Maccarone, ormai datato ma il solo in rosa ad avere esperienze internazionali. Zielinski, Buchel, Paredes e Skorupski sono in prestito (rispettivamente da Udinese, Juventus e Roma) e, data la stagione da protagonisti, torneranno alla base a stagione ultimata.

 

Generated by  IJG JPEG Library

Capitan Maccarone manca di poco il vantaggio su invito di Mario Rui ad inizio ripresa.

Adios Tanque! – Nel mercato invernale i tifosi della Dea hanno dovuto salutare German Denis, di ritorno in patria all’Indipendiente: il Tanque lascia Bergamo in lacrime, dopo 56 gol in 153 presenze. La dirigenza orobica ha affidato a Borriello e Pinilla (con Monachello possibile outsider) l’arduo compito di sostituirlo, ma solo il secondo sembrerebbe in grado. Diamanti ha portato imprevedibilità all’attacco nerazzurro e, in coppia con Gomez, possono regalare molte occasioni da gol ai punteri bergamaschi.

 

 

Tabellino:

Atalanta (4-3-3): Sportello 6.5; Conti 6, Toloi 6.5, Masiello 5.5, Brivio 5.5; De Roon 6, Kurtic 5.5, Freuler 6; Diamanti 6.5 (dal’80 Gakpè s.v.), Pinilla 5 (dal ’60 Borriello 5), Gomez 6 (dal ’72 D’Alessandro 5.5). All. Reja 6

Empoli (4-3-1-2): Skorupski 7; Laurini 5 (dal ’64 Zambelli), Tonelli 6.5, Ariaudo 6, Mario Rui 5.5; Zielinski 5.5, Paredes 6.5, Buchel 6; Saponara 5.5 (dall’85 Mchedlidze s.v.); Maccarone 6 (dal ’72 Livaja 6), Pucciarelli 5.5. All. Giampaolo.

 

Migliore in campo Sportmain: Skorupski.

skorupski

 

Il portiere di proprietà della Roma strappa la palma di migliore in campo ad un altro ragazzo in prestito dai giallorossi: Paredes. Se Saponara avesse segnato ad inizio secondo tempo, la prestazione a risultare decisiva sarebbe stata quella dell’argentino ma, dato il pareggio a reti inviolate, tocca al portiere polacco. Nel primo tempo salva il risultato in almeno tre occasioni, inanellando l’ennesima ottima prestazione stagionale. Con Szczesny vicino al ritorno all’Arsenal, rappresenterebbe un’ottimo sostituto “fatto in casa”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *