Juventus – Napoli, le pagelle del match: Zaza decisivo, Hamsik opaco

12323096-fbl-ita-serie-a-juventus-napoli

JUVENTUS – NAPOLI: LE PAGELLE DEL MATCH

 

JUVENTUS (4-4-2)

BUFFON 6: Impegnato solo sul tiro di Albiol a gioco fermo, per il resto anche oggi inoperoso.

LICHSTEINER 6+: Partita di grande sacrificio la sua. Offre un ottima spinta sulla fascia e ripiega sempre per dare una mano dietro.

BARZAGLI 7,5: Monumentale. Neutralizza Higuain e non concede nessuna occasione agli attaccanti partenopei.

BONUCCI 6,5: Compie un intervento miracoloso su Higuain e permette a Buffon di mantenere inviolata anche oggi la propria porta. Sfortunato nel contrasto col compagno di squadra Khedira che lo costringe ad abbandonare il campo pochi minuti dopo l’inizio della ripresa ( dal 52’ RUGANI 6: Allegri lo butta nella mischia e lui si fa trovare pronto, sostituisce Bonucci senza commetter errori.)

EVRA 6+:  Non fa rimpiangere Alex Sandro e offre tanta spinta e una buona copertura in fase difensiva

CUADRADO 6,5: Continua il periodo di forma dell’esterno colombiano. Corre, lotta e conquista le solite preziosissime punizioni nella metà campo avversaria.

KEDHIRA 7: Di fondamentale importanza la sua presenza in campo. Recupera in extremis e copra alla perfezione il centrocampo.

MARCHISIO 7: Insieme a Khedira domina il centrocampo, recupera palloni preziosi e ne smista come al solito altrettanti verso il reparto avanzato bianconero.

POGBA 6,5: Dopo uno stop mozzafiato serve a Dybala il pallone del possibile 1-0. Partita di grande qualità, peccato per alcuni leziosismi di troppo che regalano qualche palla al Napoli.

MORATA 5,5: Partita difficile per lui, così come lo è stata per tutti gli altri attaccanti a causa dell’ottima copertura difensiva offerta da entrambe le squadre. Buone alcune sue sponde ma non riesce a concludere mai verso la porta. (dal 57’ ZAZA 7,5: Decisivo. Entra e fa subito valere la sua fisicità compiendo sponde verso i compagni e lottando su ogni pallone. Serviva un lampo per sbloccare la partita e poco prima del fischio finale ci ha pensato lui.)

DYBALA 6: Fallisce una delle palle gol più clamorose calciando sulla traversa il pallone servito da Pogba. Gli arrivano pochi palloni e non riesce a penetrare come suo solito tra le linee difensive. ( dall’87 ALEX SANDRO S.V.)

All. ALLEGRI 7: Nonostante i numerosi infortuni (più quello di Bonucci a partita in corso) riesce a mettere in campo una squadra compatta e concentrata.

 

NAPOLI (4-3-3)

REINA 6: Anche poco impegnato. Incolpevole sul tiro di Zaza sporcato dal compagno di squadra Albiol.

HYSAJ 5: Poco deciso e molte volte impreciso  ,Pogba lo mette più volte in forte difficoltà. Forse non è ancora pronto a reggere la tensione di gare così importanti.

ALBIOL 6: Copre bene su Morata e concede poco agli avversari. Sfortunato nella deviazione che manda fuori causa Reina.

KOULIBALY 6: Propositivo a partita appena iniziata e deciso nella copertura su Cuadrado. Man mano perde lucidità facendosi anche ammonire prima del fischio finale.

GHOULAM 5+:  Non riesce a spingere e si trova davanti due avversari scomodi come Cuadrado e Lichsteiner.

ALLAN 6+: Indispensabile a centrocampo, recupera palloni e prova a scardinare con alcuni filtranti le linee di difesa bianconere. (dal 90’ GABBIADINI S.V.)

JORGINHO 5,5 : Soffre tanto il pressing della juve e non riesce a incidere come vorrebbe. Partita complicata anche per lui.

HAMSIK 5: Inesistente. Da segnalare solo un tiro che si spegne sopra la traversa.

CALLEJON 6: Partita di grande sacrificio, torna dietro a dare una mano ai compagni e cerca come può di rendersi pericoloso in avanti senza però grandi risultati.

INSIGNE 5+ :  Spento. Incide pochissimo in questa partita, da sottolineare lo slalom in area juventina all’inizio della ripresa. (dal 77’ MERTENS 6: più attivo rispetto a Insigne ma ha poco tempo per incidere.)

HIGUAIN 5: I pochi palloni che gli arrivano vengono disinnescati da Barzagli e Bonucci. Partita difficile anche a causa della scarsa quantità di palloni che gli arrivano dai compagni.

All. SARRI 6-: Ci si aspettava un Napoli più propositivo, nonostante ciò il mister mette in campo una squadra compatta in grado di tenere botta per quasi tutta la partita ai campioni d’Italia.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *